da Falstaff di Giuseppe Verdi

06 luglio 2008 ore 10:05 segnala

L’unica parola che si può usare per questa aria è: meravigliosa!!! il giovane Fenton è in una foresta, di notte, ai piedi della quercia di Herne e pensa con dolcezza al bacio dato alla sua dolce Nannetta.

da FALSTAFF: DAL LABBRO IL CANTO...

Dal labbro il canto estasiato vola, pei silenzi notturni e va lontano, e alfin ritrova un altro labbro umano che gli risponde colla sua parola. Allor la nota che non è più sola vibra di gioia in un accordo arcano e innamorando l’aer antelucano con altra voce al suo fonte rivola. Qui vi ripiglia suon, ma la sua cura tende sempre ad unir chi lo disuna. Così baciai la disiata bocca! Bocca baciata non perde ventura...(da lontano si sente Nannetta che risponde: anzi rinnova come fa la luna) Ma il canto muor nel bacio che lo tocca.

9610295
L’unica parola che si può usare per questa aria è: meravigliosa!!! il giovane Fenton è in una foresta, di notte, ai piedi della quercia di Herne e pensa con dolcezza al bacio dato alla sua dolce Nannetta. da FALSTAFF: DAL LABBRO IL CANTO... Dal labbro il canto estasiato vola, pei silenzi notturni e...
Post
06/07/2008 10:05:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.