quasi a caldo....

10 luglio 2010 ore 13:25 segnala
lo abbiamo aspettato tanto...
scherzandoci su e scambiandoci battutine e radiofrecciate...
alla fine è arrivato..
in un bollente venerdì di luglio è
venuto a raccontarci le sue parole di persona...

un attesa abbastanza calda per via della temperatura...
un conto alla rovescia per lo showtime...
via....
una dopo l'altra...
inutile elencarle tutte...
ciascuna ti lascia una frase che ricordi bene e un piccolo flashback...
ciascuna ti ricorda una persona, un luogo, un emozione...
ovviamente ognuno avrà le sue...
io ho avuto le mie...e tra le tante...
una, piccola e precisa l'ho condivisa in diretta....mmmmmm
...poi vi devo raccontare dove mi sono letteralmente
incantato...
nonostante l'impressionante pioggia di colore....
mi sono perso nel tempo e nella bellezza del bianco e nero....
stregato ancora una volta dalla buonanotte all'italia...
sottolineando insieme a centoventimila altre mani...
l'idea di appartenenza che troppo spesso ormai...ignoriamo...


Di canzone in canzone
di casello in stazione
abbiam fatto giornata
che era tutta da fare
la luna ci ha presi
e ci ha messi a dormire
o a cerchiare la bocca
per stupirci o fumare
come se gli angeli fossero l?
a dire che si
? tutto possibile

Buonanotte all’Italia deve un po’ riposare
tanto a fare la guardia c’? un bel pezzo di mare
c’? il muschio ingiallito dentro questo presepio
che non viene cambiato, che non viene smontato
e zanzare vampiri che la succhiano l?
se lo pompano in pancia un bel sangue cos?
Buonanotte all’Italia che si fa o si muore
o si passa la notte a volerla comprare
come se gli angeli fossero l?
a dire che si
? tutto possibile
come se i diavoli stessero un po’
a dire di no, che son tutte favole

Buonanotte all’Italia che ci ha il suo bel da fare
tutti i libri di storia non la fanno dormire
sdraiata sul mondo con un cielo privato
fra San Pietri e Madonne
fra progresso e peccato
fra un domani che arriva ma che sembra in apnea
ed i segni di ieri che non vanno pi? via
di carezza in carezza
di certezza in stupore
tutta questa bellezza senza navigatore
come se gli angeli fossero l?
a dire che si
? tutto possibile
come se i diavoli stessero un po’
a dire di no, che son tutte favole

Buonanotte all’Italia con gli sfregi nel cuore
e le flebo attaccate da chi ha tutto il potere
e la guarda distratto come fosse una moglie
come un gioco in soffitta che gli ha tolto le voglie
e una stella fa luce senza troppi perch?
ti costringe a vedere tutto quello che c’?
Buonanotte all’Italia che si fa o si muore
o si passa la notte a volersela fare...

11675117
lo abbiamo aspettato tanto...scherzandoci su e scambiandoci battutine e radiofrecciate...alla fine è arrivato..in un bollente venerdì di luglio èvenuto a raccontarci le sue parole di persona...un attesa abbastanza calda per via della temperatura...un conto alla rovescia per lo showtime...via....una...
Post
10/07/2010 13:25:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. francy0401 10 luglio 2010 ore 15:13

    condividere le tue emozioni con altri è sempre forte...è vero ognuno ha il suo piccolo perchè per ogni frase, per ogni assolo di chitarra, però queste emozioni sommate tutte insieme formano un 'unica voce forte e calda.

  2. sveva1967 11 luglio 2010 ore 15:50
    ci sono persone ke lasciano dei segni profondi nella tua anima...e la lontananza non fa certo rimarginare la ferita....poi ti fermi ad ascoltare una nota...e la testa ti apre la spirale dei ricordi e....ci scivoli dentro come una giostra senza fine.........rivedi tutto.....rivivi tutto.........ma il mondo c'è è fuori, presente, attento e vigile....e tu cosa fai?.... vivi....sorridi....piangi.... ed il segno non va via..............
  3. Didobee4love 12 luglio 2010 ore 08:25
    Questo amore Questo amore Così violento Così fragile Così tenero Così disperato Questo amore Bello come il giorno E cattivo come il tempo Quando il tempo è cattivo Questo amore così vero Questo amore così bello Così felice Così gaio E così beffardo Tremante di paura come un bambino al buio E così sicuro di sé Come un uomo tranquillo nel cuore della notte Questo amore che impauriva gli altri Che li faceva parlare Che li faceva impallidire Questo amore spiato Perché noi lo spiavamo Perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato Perché noi l'abbiamo perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato Questo amore tutto intero Ancora così vivo E tutto soleggiato È tuo È mio È stato quel che è stato Questa cosa sempre nuova E che non è mai cambiata Vera come una pianta Tremante come un uccello Calda e viva come l'estate noi possiamo tutti e due Andare e ritornare Noi possiamo dimenticare E quindi riaddormentarci Risvegliarci soffrire invecchiare Addormentarci ancora Sognare la morte Svegliarci sorridere e ridere E ringiovanire Il nostro amore è là Testardo come un asino Vivo come il desiderio Crudele come la memoria Sciocco come i rimpianti Tenero come il ricordo Freddo come il marmo Bello come il giorno Fragile come un bambino Ci guarda sorridendo E ci parla senza dir nulla E io tremante l'ascolto E grido Grido per te Grido per me Ti supplico Per te per me per tutti coloro che si amano E che si sono amati Sì io gli grido Per te per me e per tutti gli altri Che non conosco Fermati là Là dove sei Là dove sei stato altre volte Fermati Non muoverti Non andartene Noi che siamo amati Noi tu abbiamo dimenticato Tu non dimenticarci Non avevamo che te sulla terra Non lasciarci diventare gelidi Anche se molto lontano sempre E non importa dove Dacci un segno di vita Molto più tardi ai margini di un bosco Nella foresta della memoria Alzati subito Tendici la mano E salvaci.

    ( CIAO FROP...)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.