*-* - Ieri come oggi ...

03 maggio 2021 ore 14:26 segnala


Così tra una notizia e l'altra le cose accadevano ... ora a CAIO, ora a TIZIO, poi a CAIA, poi a SEMPRONIO, ora a TIZIA, ma HENRIK se ne fotteva, lui era tedesco, lui anzi, leggendo il giornale, pensava: "Chissà cosa avrà combinato TIZIO per esser trattato così?". E' un mondo di criminali ... il giorno dopo leggeva una storia su CAIA e pensava: "Che gente, ... fanno bene ad arrestarla" poi, un giorno come tanti, i NAZISTI vennero a bussare alla porta di HENRIK.

Si, proprio li, passavano a prendere lui che se ne stava tranquillo a casa, gli dissero che lo avrebbero portato in vacanza gratuita e lo caricarono su un camion prima, su un treno poi ed infine si ritrovò in un campo di concentramento con CAIO, TIZIO E SEMPRONIO e mentre HENRIK urlava: "Io sono innocente, non ho fatto nulla" gli impressero a fuoco un numero sul braccio; HENRIK era solo un ebreo, neanche praticante che a malapena ricordava di esserlo ... ma ai NAZISTI tanto era bastato!

Oggi per esser trattati da criminali basta non indossare una museruola ... pardon mascherina o esser per strada dopo le 22.00 perché dopo un giorno in casa ti manca l'aria.

Coprifuoco, museruola, pass vaccinale, tamponi obbligatori e vaccini inizialmente volontari per alcuni ed obbligatori solo per altri, tutte follie che erano utopia solo poco tempo fa ... eppure ci si riunisce in 30.000 per festeggiare uno scudetto ma non per protestare sulla follia dilagante, in futuro cosa microchip ed eutanasia?

Di fatto, costituzione sospesa e diritti nel cesso per "emergenza sanitaria" ma gli italioti festeggiano uno scudetto invece che piangere dinanzi ad una democrazia morente che si dibatte negli ultimi spasmi e vergognarsene. Meditate gente ... meditate!
0633ac6d-b87f-4185-9df9-a795bf9a854b
« immagine » Così tra una notizia e l'altra le cose accadevano ... ora a CAIO, ora a TIZIO, poi a CAIA, poi a SEMPRONIO ... ora a TIZIA .... ma GAETANO se ne fotteva ... lui anzi, leggendo il giornale, pensava: Chissà cosa avrà combinato TIZIO per esser trattato così, è un mondo di criminali ... i...
Post
03/05/2021 14:26:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

*-* - Cara Ita(g)lia mia ...

25 aprile 2021 ore 12:16 segnala


Cara Patria mia, quanto ti vorrei diversa,
... in Europa ma non schiava dell'euro,
senza terre dei fuochi e discariche a cielo aperto,
nè mafiosi, n'dranghetisti e camorristi,
senza politicanti venduti e giudici corrotti,
nè banchieri incoscienti o ladri,
senza virus o coprifuoco, nè dittature mascherate da democrazie,
uno stato snello che aiuti o serva e non opprima con la burocrazia,
così ti vorrei ... Italia mia.

Ti sogno popolata solo da gente onesta,
con una giustizia vera ed efficiente
... della quale, forse, non ci sarebbe mai bisogno.

Quanto vorrei tu fossi davvero un Bel Paese,
non solo di nome ma anche di fatto ... Dio, quanto lo vorrei !
Allora si, ... davvero potrei chiamarti ITALIA LIBERATA !!
4b46cfcc-52d8-4885-9744-7af3e675d05a
« immagine » Quanto ti vorrei diversa, senza terre dei fuochi e discariche a cielo aperto, senza mafiosi, n'dranghetisti e camorristi, senza politicanti venduti e giudici corrotti, senza banchieri incoscienti e ladri, senza virus, coprifuoco e falsa democrazia, con una burocrazia snella che aiuti...
Post
25/04/2021 12:16:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

*-* - Come bava di lumaca ...

24 marzo 2021 ore 20:35 segnala


La gente semplice, quella alla quale piace dire: "Mi controllano e allora? Non ho nulla da nascondere" spesso non ha la capacità di comprendere le implicazioni di cosa comporti avere telecamere ogni 100 mt, usare bancomat, internet, i social, ogni strumento di comunicazione tipo cellullare, mail, app a cui concedono permessi inutili per il funzionamento delle stesse, i cookies tecnici, di profilazione, i gps di cellulari ed auto .... proprio perché "semplice" o sempliciotta non ha idea di quale uso potrebbe esser e viene fatto di quella immane mole di informazioni da malintenzionati o agenzie corrotte o deviate, né tanto meno del perché venga controllata a priori senza reale motivo e che da ciò alla fantascienza di "Minority report" è un attimo.

Non ha la minima idea delle tracce che lascia ovunque, tangibili come impronte digitali o come bava di una lumaca, ovunque vada, per non parlar di come potrebbe esser usato il suo DNA, non immagina neanche lontanamente, in quella testolina, cosa son capaci di fare con la tecnologia attuale percepita .... che è di almeno un mezzo secolo indietro rispetto a quella reale e l' uso improprio che se ne fa abitualmente all- oscuro di chi ai propri diritti non tiene o non sa neanche di avere.

L' attuale impossibilità di staccare le batterie da tablet e smartphone ad alcuni non dice nulla ... ad altri dice moltissimo, come anche ciò che succede giornalmente in uno stato di timore indotto e niente affatto supportato da fatti oggettivi e statistiche ...

Puoi domandare a qualcuno cosa vede dinanzi e ti dirà magari il cielo o il mare ... e chi invece oltre il mare ed il cielo vede onde anomale, nuvole all-orizzonte, barche ed aerei ... il problema è che spesso sapere e non poter far nulla è peggio che non sapere affatto o ignorare del tutto ... tuttavia è preferibile, a mio avviso, sapere, nel tentativo di organizzare un possibile o eventuale rimedio che non sapere affatto.

Ai più sfuggono gli strumenti di realizzazione scelti per attuare frasi scritte in burocratese e cosa comporti passare dalle parole ai fatti ed alla sostanza, ma presto lo scopriranno, per molti la sveglia è già suonata ... altri saranno buttati giù dal letto per precipitare dai sogni beati agli incubi reali.


https://www.agenziacoesione.gov.it/comunicazione/agenda-2030-per-lo-sviluppo-sostenibile/

https://www.mymovies.it/trailer/?id=44076
a1be6838-babb-4fd1-a41d-b8dec6439a7c
« immagine » La gente semplice, quella alla quale piace dire: "Mi controllano e allora? Non ho nulla da nascondere" spesso non ha la capacità di comprendere le implicazioni di cosa comporti avere telecamere ogni 100 mt, usare bancomat, internet, i social, ogni strumento di comunicazione tipo cell...
Post
24/03/2021 20:35:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    8

*-* - Elogio all'idiozia

23 marzo 2021 ore 08:06 segnala


A volte la vita porta a riconsiderare l' idiozia dilagante, ..
in fondo, gli idioti son quelli che vivono meglio,
non si rendono conto di nulla, si beano di esserlo
e vanno tronfi per le strade, senza vergogna alcuna.

L' evidenza non li tocca, non si pongono domande
nè sono in grado di far considerazioni sul perché di ciò che li circonda ...
loro vivono avulsi ... gioendo con il vano e l' effimero;
talvolta penso davvero che siano quasi da invidiare invece che compatire.

Ciò che totalmente manca loro è la capacità di prevedere
le evoluzioni delle singole situazioni in un contesto generale
e rilevare la connessione presente tra i vari eventi
in apparenza scollegati tra loro ma che producono effetti compositi.

La natura è stata però benigna con loro
privandoli di intelletto, dignità o consapevolezza,
li lascia pascolare e vegetare beati per il mondo ...
un giorno, forse, ce ne farà anche conoscere la ragione.

"Conoscenza è sofferenza" è l' antitesi di "Beata ignoranza"
ed oggi ci sarebbe quasi da aggiungere al vangelo:
"Beati coloro che non capiscono una fava ...
perché vivranno sempre felici e contenti."
643b0e0b-e609-4358-99d3-50d80deb5746
« immagine » A volte la vita porta a riconsiderare l' idiozia dilagante, .. in fondo, gli idioti son quelli che vivono meglio, non si rendono conto di nulla, si beano di esserlo e vanno tronfi per le strade, senza vergogna alcuna. L' evidenza non li tocca, non si pongono domande nè sono in gra...
Post
23/03/2021 08:06:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

*-* - Quando ...

19 marzo 2021 ore 08:09 segnala


Quando leggi tante idiozie, vedi tante idiozie, senti tante idiozie ...
ma nonostante ciò osservi ogni cosa in maniera distaccata ed attenta,
tutto ti è chiaro sul perché le cose vadano come vanno.
Le dittature non hanno insegnato nulla, nonostante guerre e milioni di morti.

Osservando, comprendi perché gente tanto inetta arrivi tanto in alto
e perché chi detiene il vero potere non si esponga ma resti nell' ombra,
servendosi sempre di utili idioti che facciano poi da capri espiatori
quando le situazioni mutano verso.

Non c' è peggior minaccia per il genere umano delle dittature mascherate da democrazie, nascono purtroppo sempre più nuovi idioti con vecchie idee che,
con strumenti migliori, plasmano il mondo a loro immagine e somiglianza
rendendo il futuro destinato ad essere peggiore del passato.

Le speranze dell' intero genere umano sono affidate a qualche rara "mosca bianca" che nasce ogni 2 o 300 milioni di individui che vede le cose per come sono realmente e fa la cosa giusta per comprendere come cambiarle, in modo da donare, a tutti, qualche reale speranza di un futuro migliore anziché peggiore.


47f3a96a-5d88-4183-b610-a3af5f03e94e
« immagine » Quando leggi tante idiozie, vedi tante idiozie, senti tante idiozie ... ma nonostante ciò osservi ogni cosa in maniera distaccata ed attenta, tutto ti è chiaro sul perché le cose vadano come vanno. Le dittature non hanno insegnato nulla, nonostante guerre e milioni di morti. Osser...
Post
19/03/2021 08:09:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Ricordi ...

14 marzo 2021 ore 08:40 segnala


Non mi veniva in mente da anni ... ma l'altro giorno guardando un documentario sui primi del novecento ecco che la mente lo ha ritirato fuori dai suoi meandri.

Era un uomo magro ma robusto come un tronco di quercia, con mani dure e rugose. Mio nonno era nato alla fine dell'800 e sotto il re aveva combattuto 2 guerre mondiali, prima di veder nascere la repubblica, aveva superato indenne l'epidemie di spagnola, colera e tifo.

Aveva fatto lo spaccapietre tutta la vita spostandosi continuamente dove serviva il suo lavoro per costruire strade, ferrovie, marciapiedi etc. etc. ... Si proteggeva dal freddo con un giornale ripiegato sul petto, mentre andava a cavallo del suo unico mezzo di locomozione, alle prime luci del giorno, sfidando la brina e qualsiasi condizione meteo con la sua vecchia bicicletta.

Mori per un ictus a 94 anni nei primi anni '90 ed era solito ricordare come fosse diversa la vita ai suoi tempi quando vide apparire le prime tv in bianco e nero con sue soli canali rai ed un mondo agricolo fatto di carri, cavalli e biciclette sostituito da quello industriale con auto e moto.

Alle feste riuniva noi nipoti e raccontava di coprifuoco, bombardamenti e di come ogni volta si era visto cambiare la vita a seguito dell'idiozia degli esseri umani con una mente distorta, di guerre con obici trasportati a dorso di mulo, di pranzi con pane e formaggio o salame, di una vita che aveva un sapore frammisto a sangue e sudore e di gioie create, come per magia dal nulla, di giocattoli di legno costruiti con amore ed impegno per i propri figli, di giochi fatti con gesti e corse o palloni fatti di giornali e corde, di case tirate su con mattoni e pietre o di grotte scavate nel tufo.

A lui piacevano le cose semplici, mangiare fichi appena colti dagli alberi, o l'uva matura di fine agosto, osservare il sole sorgere o tramontare e qualche volta l'ho visto piangere dinanzi alle brutture della vita ... un uomo fatto d'acciaio eppure capace di commuoversi dinanzi allo spettacolo alla natura.

In questi giorni penso a dove sembra diretto quel mondo che lui aveva contribuito a costruire con le sue mani e quelle di tanti altri e mi indigno ... al pensiero che una dittatura orwelliana prenda sempre più forma perché non credo sia ciò che i nostri nonni avevano sognato per i loro posteri.
23c23a63-8a18-4bea-86b0-807f414ce213
« immagine » Non mi veniva in mente da anni ... ma l'altro giorno guardando un documentario sui primi del novecento ecco che la mente lo ha ritirato fuori dai suoi meandri. Era un uomo magro ma robusto come un tronco di quercia, con mani dure e rugose. Mio nonno era nato alla fine dell'800 e sot...
Post
14/03/2021 08:40:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

*-* - Moniti ...

21 gennaio 2021 ore 10:13 segnala


Ovunque gli umani guardino nell' intero sistema solare sembrano trovare nient'altro che desolazione, ... pianeti e satelliti non nascondono nessuno con cui chiacchierare o scambiare esperienze ma, stranamente, questa immensa fortuna di poter disporre di un pianeta che consenta la vita e di farne parte non ne ferma affatto la metodica, continua ed irresponsabile distruzione.

Ho visto di recente alcuni documentari sul sistema solare, l' universo e la diffusione di organismi proliferanti in vari ambienti (la tv ormai tra pubblicità, tg prezzolati che diffondono solo notizie che la dittatura di turno vuole siano diffuse, spesso ben lontane dalla realtà ed il trash è diventata ormai inguardabile) tra cui uno che mostrava varie aree della terra a distanza di anni e di come esse siano mutate nel corso del tempo a causa del clima o delle attività umane.

Di questo passo al pianeta resta meno di un secolo di vita e si calcola che entro i prossimi 30 anni il bene più prezioso sarà l' acqua ovvero l' elemento più abbondante (non a caso gli speculatori hanno già provveduto a quotarla in borsa e privatizzarne una buona parte) ... un paradosso ... se ci si pensa, ma al tempo stesso ciò dà la dimensione dell' immane devastazione che stiamo apportando su questo enorme sasso che vaga nello spazio e che è stato oggetto di un miracolo per l'intero sistema solare.

Occorre ora fare un passo indietro e cominciare a produrre solo il necessario eliminando totalmente il superfluo, se chi ha figli vuol avere qualche speranza che essi possano sopravvivere in un mondo che permetta ancora la vita, ma con molta probabilità essi erediteranno solo debiti, un pianeta disastrato con un clima estremo ed un' aria irrespirabile.

Spero che gli scienziati sbaglino le previsioni, che in ogni caso non mi riguarderanno più di tanto considerata la vita media, ma l' idea stessa che gli umani si comportino con le stesse modalità di un cancro verso il proprio ospite e che tutto possa cessare di essere o immaginare il pianeta azzurro deserto e desolato come la Luna o Marte ... un po' m' intristisce!


92072771-9670-4700-80c6-50536fdd3fdd
« immagine » Ovunque gli umani guardino nell' intero sistema solare non sembrano trovare che desolazione, pianeti e satelliti non nascondono nessuno con cui chiacchierare ma, stranamente, questa immensa fortuna di poter disporre di un pianeta che consenta la vita e di farne parte non ne ferma la ...
Post
21/01/2021 10:13:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

*-* - UROBORO - La fine ed il principio ...

15 gennaio 2021 ore 20:56 segnala


Per gli antichi l' Uroboro, rappresentato come un serpente che si morde la coda, era il simbolo del principio e della fine in cui ogni cosa è una e si alimenta di se stessa, visione del mondo che ad alcuni pare assurda ma che invece sembra essere la giusta rappresentazione dei corsi e ricorsi storici,
in cui cambiano solo attori e sceneggiature ma le storie si ripetono
ininterrottamente e spesso senza lieto fine per i protagonisti.

Ultimamente ho rivisto le serie tv "Gomorra", "Suburra" e "Il Trono di spade"
tutte basate su ambizione, mancanza di scrupoli e determinazione
fino a mentire, torturare, tramare e perfino di uccidere cruentamente
chiunque si frapponga tra l' obiettivo ed il bramoso di potere,
poi eliminato fisicamente proprio da chi ne invidiava la posizione ...
un amante, un familiare o un avversario, in un susseguirsi di omicidi senza fine.

Francamente fatico anche solo ad immaginare che possa esistere gente simile, purtroppo le cronache, la storia e la realtà mi convincono del contrario.
La mia unica consolazione arriva solo dal fatto certo che nulla di materiale
può essere portato nell' aldilà e che questa gente ... alla fine ...
perde ogni cosa e realizza finalmente che tutto era solo transitorio.
5de48b86-b132-4a41-952c-dbc97871e460
« immagine » Per gli antichi l' Uroboro, rappresentato come un serpente che si morde la coda, era il simbolo del principio e della fine in cui ogni cosa è una e si alimenta di se stessa, visione del mondo che ad alcuni pare assurda ma che invece sembra essere la giusta rappresentazione dei corsi...
Post
15/01/2021 20:56:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

*_* - Feste on line ...

26 dicembre 2020 ore 07:39 segnala

Queste restrizioni, per tanti versi illogiche e per motivi che probabilmente scopriremo solo in seguito, hanno spinto molti a far ricorso ai mezzi disponibili per videochiamate ormai "gratuite" (e la mia mente è andata immediatamente a quando per errore pigiavi il tasto della connessione sui vecchi cellulari ed in una manciata di secondi prima che riuscissi a spegnerla ti si azzerava il credito), al fine di poter vedere amici e parenti che non si son potuti incontrare di persona.

Ovviamente vedere e non toccare è da soffrire ... recita un vecchio detto ... soprattutto con alcune persone piuttosto che altre ... ;-)

Il futuro sembra ormai sempre più orientato verso i collegamenti a distanza e senza contatto diretto, senza il calore di baci ed abbracci in una comunicazione via webcam che altera i lineamenti e rende le voci metalliche, in un susseguendo di "progresso" che di sicuro riduce gli spostamenti, i consumi, l'inquinamento ed il calore umano, ....per certi versi anche una cosa buona, se qualcuno ti sta sulle scatole .... ma per altre ... Beh! Lasciamo stare.

Un futuro certo più facile per i giovani che per gli anziani, molto meno avvezzi alla tecnologia, ma al tempo stesso molto relativo, penso infatti a cosa erediteranno quei ragazzini di oggi (che già non hanno provato la gioia di un'infanzia libera tra alberi ed animali, giochi di gruppo tra coetanei e ginocchia sbucciate sui campi da calcio in asfalto o breccia, moscacieca, etc. etc. se abitano in città) rinchiusi tra quattro mura con un tablet ed una playstation, oltre collegamenti veloci e videogiochi.

Probabilmente debiti ed inquinamento, poche tutele sociali, con diritti molto ridotti e libertà al lumicino, in un mondo globalizzato e sovrappopolato con risorse sempre più esigue e violenza in crescendo ... devastato e depredato con una natura malata ... che spero riescano in qualche modo a riparare e guarire.

A quelli che seguiranno vanno quindi i miei auguri per un mondo migliore!

P.s. Oggi dopo 4 giorni di zona rossa .. finalmente pensavo d'esser libero di metter fuori il naso dall'uscio per far la spesa .... tiro su la tapparella e mi ritrovo in "zona bianca" con oltre 1/2 mt. di neve ovunque, a perdita d'occhio .... ed anche oggi si esce domani !
140f863d-61c5-4699-b469-ff81a8b5cc66
« immagine » Queste restrizioni, per tanti versi illogiche e per motivi che probabilmente scopriremo solo in seguito, hanno spinto molti a far ricorso ai mezzi disponibili per videochiamate ormai "gratuite" (e la mia mente è andata immediatamente a quando per errore pigiavi il tasto della connessi...
Post
26/12/2020 07:39:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

*-* - La nuova Era ...

21 dicembre 2020 ore 11:07 segnala


Oggi è il giorno più corto dell'anno, ovvero il solstizio d'inverno, da domani infatti le giornate inizieranno, secondo un antichissimo detto, ad allungarsi di una zampa di gallina al giorno.

In questa giornata ormai in totale disuso, se non presso antichi ordini e sette esoteriche, ma in passato una festività di grande significato, ricca di festeggiamenti e cerimonie dalla quale hanno preso origine molti culti che hanno segnato la storia dell'umanità, si entra infatti, secondo un calendario multi millenario, nell'era dell'aquario che dovrebbe donare all'umanità grandi cambiamenti epocali che però, stando alle premesse, non appaiono affatto essere migliorativi ... almeno per il momento ... e a meno che i tanto declamati vaccini non ci trasformino tutti in X men con poteri straordinari, le probabilità che le cose cambino in meglio per il genere umano appaiono alquanto scarse.

Par essere invece, salvo totale inversione di rotta, l'avvio di una dittatura generalizzata che costerà molte vite e spargimenti di sangue con la probabile perdita di diritti e libertà duramente conquistate nel corso di millenni di storia, in un mondo ormai pesantemente inquinato in cui si mangiano, bevono e respirano veleni, dominato totalmente dal dio denaro e popolato da molti umani che sono disumanamente privi di empatia verso i propri simili.

Speriamo quindi in una nuova e reale dimensione consapevole e spirituale anziché totalmente cieca, materiale o virtuale e che l'umanità possa riscoprire quei valori che la rendano capace di evolvere anziché involvere, superando i propri limiti e paradossi una volta per tutte.
50f1ef53-a790-4b09-8247-517c80772fea
« immagine » Oggi è il giorno più corto dell'anno, da domani infatti le giornate inizieranno, secondo un antichissimo detto, ad allungarsi di una zampa di gallina al giorno. In questa giornata ormai in totale disuso, se non presso antichi ordini e sette esoteriche, in passato ricca di grandi fes...
Post
21/12/2020 11:07:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment