ATTIMI....

14 settembre 2021 ore 21:52 segnala
Gli Attimi Vissuti.. Persi... Scansati ....Gli Attimi Voluti A Tutti I Costi. La Pazzia Che Fa Vivere Anche Quando Nn Vivi: Gli Attimi Belli..
Ho Imparato A Ricordare I Belli I Brutti Mai Cestinare Nulla Ogni Attimo Brutto Ti Fa Capire La Realtà Di Quelli Belli ...

6f6c2dfa-ff14-40fb-97cb-1877fffd1f67
Gli Attimi Vissuti.. Persi... Scansati ....Gli Attimi Voluti A Tutti I Costi. La Pazzia Che Fa Vivere Anche Quando Nn Vivi: Gli Attimi Belli.. Ho Imparato A Ricordare I Belli I Brutti Mai Cestinare Nulla Ogni Attimo Brutto Ti Fa Capire La Realtà Di Quelli Belli ... « immagine »
Post
14/09/2021 21:52:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

La vita è fatta di momenti ma essi volano

12 settembre 2021 ore 16:43 segnala
Quanti sono i secondi di una nostra giornata? E i minuti? E le ore? Possiamo contarli, certo.
Possiamo farne la somma per quanti sono i nostri o gli altrui anni. Numeri.
Ma ogni secondo, ogni minuto e ora rappresentano un frammento minuscolo di noi che non possiamo raccontare se non sommariamente, a volte con grande difficoltà.
Ogni frammento è un emozione, piccola o grande che abbiamo vissuto e che ci ha fatto gioire oppure soffrire.
Una telefonata che non arrivava, così come l'avvicinarsi di appuntamento o di un incontro, un'attesa noiosa per qualche incombenza, una notte insonne, un bacio, un abbraccio, una carezza.
Momenti che, a seconda dell'emozione vissuta, parevano eterni oppure veloci come la luce.
Tanti frame di vite vissute, belle pettinate o sbadatamente sgualcite ma tutte rigorosamente reali per chi le ha condotte nel sentiero misterioso del tempo che ci è dato e di cui ignoriamo la quantità.
A volte ci pare di non averli vissuti tutti i nostri giorni, ma di ognuno di sicuro resta una traccia dentro di noi anche se la natura, saggiamente, sovrappone degli strati per metterli in un piano per cui non siano d'ingombro per quelli che abbiamo ancora davanti.
Dovremmo viverli intensamente, tutti, con la consapevolezza che non sono infiniti

14374010-3aac-4507-9aae-436718d344cf
Quanti sono i secondi di una nostra giornata? E i minuti? E le ore? Possiamo contarli, certo. Possiamo farne la somma per quanti sono i nostri o gli altrui anni. Numeri. Ma ogni secondo, ogni minuto e ora rappresentano un frammento minuscolo di noi che non possiamo raccontare se non sommariamente,...
Post
12/09/2021 16:43:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

come stai?

11 settembre 2021 ore 20:59 segnala
Come stai? (la solita domanda)

Bene!! (la solita Bugia)

Ho perso la voglia di vivere..............semplicemente

......................

quanto.................quanto si può soffrire................quanto si può perdonare..............quanto si può ricominciare...............quanto si deve fingere.......quanto si deve aspettare...............x essere di nuovo felici..............quanto?

543b8ba2-2815-492f-aabc-4ac462e9e944
Come stai? (la solita domanda) Bene!! (la solita Bugia) Ho perso la voglia di vivere..............semplicemente ...................... Post n°3 pubblicato il 12 Ottobre 2013 da fallenangel1971 quanto.................quanto si può soffrire................quanto si può...
Post
11/09/2021 20:59:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Non è il silenzio che fa paura. Ma i suoi motivi..

03 settembre 2021 ore 22:35 segnala
So cosa vuol dire sentirsi stanca - e non solo in senso fisico. Il mondo in cui viviamo è un luogo estenuante. È usurante. È ingrato. È una ricerca senza fine e poco gratificante. Sei stanco, semplicemente perché ci vivi. Sei stanco di amare troppo, di preoccuparti troppo, dando troppo ad un mondo che non dà mai nulla in cambio. Sei stanca di investire in esiti indefiniti. Sei stanco delle incertezze".

Questa stanchezza non è caratteriale. Perché probabilmente un tempo siamo stati animati dalle più vive intenzioni, carichi di speranze e fiducia nel futuro, dice la blogger. Eppure la vita ci ferisce e queste ferite, l'una sull'altra, sanguinano e ci impediscono di ricominciare il cammino.
La verità è che siamo tutti stanchi. Ognuno di noi. Da una certa età in poi, non siamo altro che un esercito di cuori spezzati e di anime dolenti, alla disperata ricerca di realizzazione. Vogliamo di più, ma siamo troppo stanchi per chiederlo. Siamo stufi di dove siamo, ma siamo troppo spaventati per ricominciare. Abbiamo bisogno di rischiare, ma abbiamo paura di guardare crollare tutto ciò che ci circonda. Dopo tutto, non siamo sicuri di quante volte saremo in grado di ricominciare da capo.

Ma è proprio in questi momenti che non bisogna mollare, ma neanche pretendere, ci consiglia la giornalista, di ottenere subito dei risultati. Perché questo è il fallimento più grande che ci fa perseverare in questo senso di cronica stanchezza: l'insoddisfazione da mancata realizzazione immediata.

"Tutti noi ci scoraggiamo. Ma dobbiamo lavorare su questi sentimenti. Solo perché sei logoro e insoddisfatta della vita che stai vivendo non significa che non stai facendo un cambiamento. Ogni persona che abbia mai ammirato ha avuto momenti in cui si è sentita sconfitta nel perseguimento dei suoi sogni. Ma questo non le ha impedito di raggiungerli".

99835a82-ab81-4e11-a4a0-6b13e0f722e7
So cosa vuol dire sentirsi stanca - e non solo in senso fisico. Il mondo in cui viviamo è un luogo estenuante. È usurante. È ingrato. È una ricerca senza fine e poco gratificante. Sei stanco, semplicemente perché ci vivi. Sei stanco di amare troppo, di preoccuparti troppo, dando troppo ad un mondo...
Post
03/09/2021 22:35:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Coscienza onnisciente…

27 luglio 2021 ore 22:18 segnala
Tutto ciò che riguarda l’osservazione, pensiero, di coscienza,

è indissolubilmente connessa con la realtà del mondo naturale

non consiste solo di un VIRTUALE FREDDO e inanimato,

non solo funziona dalle leggi stabilite da Internet. .

di comprendere il mondo per capire la mente umana

e interagire con ciò che percepisce,

che assicura l’esistenza dell’essere.

al di là della mente umana,

si potrebbe pensare alla possibilità di un esperimento su larga scala,

in una partita contro natura in cui per dimostrare

la presenza o l’assenza di una coscienza onnisciente che si affaccia

nella fantasia una..

fantasia illusoria

su una lunga scala del destino dell’universo.

solo allora le leggi della fisica sarebbe davvero in grado di rivelare

ciò che la mente di tante menti che si travestono in un nick possa pensare .

dice fin dall’inizio, quello che vorrei sentire dire personalmente a me:

“Non capisco il motivo per cui è necessario essere

circondata da tanti nick tutti dello stesso…”

*
Trovo opportuno introdurre una breve citazione ESSERE VIRTUALE e,

naturalmente,

alcune immagini preparate per svegliare la fantasia,

per la pubblicazione unificante:

“Ho un’idea, sia che si tratti di idee di pensiero idealistico e sciocco:

cosa sarebbe successo se l’umanità si fosse evoluta

senza inventare internet e inconsapevole delle loro regole?

Sarebbe uguale l’essere umano che è ora,

mentre la civiltà come la conosciamo oggi,

avrebbe regnato sulla terra o in un’altra civiltà

e un diverso tipo di uomo?

Se un tale percorso era incluso fin dall’inizio della nostra nascita? ”

Internet è un capolavoro schiacciante.

Ma bisogna avere qualcosa di attivo per afferrarne il senso di utilità..

ma non farlo,significa nullità.

35d6995f-ed4b-4eb3-8474-e54a7255660b
Tutto ciò che riguarda l’osservazione, pensiero, di coscienza, è indissolubilmente connessa con la realtà del mondo naturale non consiste solo di un VIRTUALE FREDDO e inanimato, non solo funziona dalle leggi stabilite da Internet. . di comprendere il mondo per capire la mente umana e...
Post
27/07/2021 22:18:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Perdono

10 maggio 2021 ore 17:07 segnala

Tutti sbagliamo nella vita. Certo…ci sono errori piccoli che si superano con facilità ed altri, più pesanti, che a volte sembrano distruttivi per la nostra stessa vita. Tu guardi quella persona accanto a te e ti sembra di non conoscerla più. Sei diventata prigioniera di un sentimento sconosciuto, molto simile al distacco, all’indifferenza, se ti guardi allo specchio…non sei più tu. Com’è possibile una simile trasformazione, della mente e del cuore, d’un tratto? Eppure accade. In fondo siamo esseri fragili anche se la forza non ci manca quando è necessaria. La ferita duole, che si fa? Un po’ di silenzio…e nel silenzio valutare il “prima”…un “prima” fecondo che non merita lo sconquasso della rottura? Non rimane che il perdono. Difficile dire cosa sia il perdono…non la dimenticanza, la mente ritorna spesso sui suoi passi, lo abbiamo tutti sperimentato in molteplici cose. Riuscire a ribaltare l’accaduto, spogliarlo di quella veste di pietosa commiserazione verso noi stesse che ci rende eroine sulla breccia? Grida l’orgoglio offeso ma che ci facciamo, in fondo, di un sentimento così vuoto? Non ora, non domani, ma forse dopodomani….il perdono è una liberazione, è il lasciapassare per continuare insieme il cammino prendendo coscienza delle nostre imperfezioni, degli aspetti che avevamo idealizzato, è il ritorno alla gioia, alla serenità. Io, almeno, penso e so che è così.
4eadcdd0-c7c7-492e-8aa0-ef38dbb33b9f
« immagine » Tutti sbagliamo nella vita. Certo…ci sono errori piccoli che si superano con facilità ed altri, più pesanti, che a volte sembrano distruttivi per la nostra stessa vita. Tu guardi quella persona accanto a te e ti sembra di non conoscerla più. Sei diventata prigioniera di un sentimento ...
Post
10/05/2021 17:07:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ragiona,vivi,consiglia,sogna….

26 aprile 2021 ore 17:05 segnala

Sono belle queste frasi che sembrano racchiudere il segreto per vivere “da una certa età” in poi in modo positivo…il concetto è bello e condivisibile ma…

Chi stabilisce da che età devo cercare di mantenere viva la parte “bambina”…chi stabilisce come si debba essere ad una certa età…che poi…questa “certa” età qual’è? Se hai vissuto quanto basta per aver provato grandi gioie,grandi dolori,profonde delusioni e meravigliose vittorie…se hai conosciuto la noia ,l’ordinario il sempre uguale ma anche il cambiamento ,la novità la curiosità…si…allora sai anche che gli anni passano…ma c’è quel’ “te-proprio te”che non cambia…la voce dei nostri pensieri non cambia tono solo perchè si è più maturi…rimane quella…io sono sempre io,e che rimanga una parte bambina nel pensiero … lo ritengo un bene!

Ma chi dovrebbe stabilire se alla mia età dovrei portare la crocchia in testa,le calze di filanca beige (le indossava mia nonna…di un beige che secondo me lo producono esclusivamente per le nonne) e ridere sommessamente? Se hai vissuto abbastanza per aver conosciuto la tristezza…conosci il valore del sorriso…della risata,di quel lato un po “scemo” che aiuta a vivere e che viene fuori con chi ti è familiare. Quando si gioca…si ride, si che esce la parte bambina…si abbassano le difese, il problema può sorgere se mostri questo aspetto di te a chi non vede oltre quello che appare…La cosa più brutta è quando consapevolizzi che l’altra persona ti guarda con quel distacco che raggela è come quando qualcuno racconta una barzelletta e mentre la racconta ride(cosa che non apprezzo a dire il vero),e si ritrova da solo a ridere anche quando l’ha raccontata…e quel che è ancora peggio…malgrado lo sguardo esprima imbarazzo…continua a sorridere cercando di “spiegare” all’altro la battuta…

Alcune cose non si devono spiegare…sbiadisce il loro colore se le spieghi….

Riassumendo…nessuno deve o può dirmi “come” o “chi” io debba essere alla mia età….ma…non si deve mostrare a tutti “come si è” e “chi si è”…e devo imparare a farlo bene.

…o magari no…
5a0e0ef8-9076-49a0-8014-3ec16f1980bf
« immagine » Sono belle queste frasi che sembrano racchiudere il segreto per vivere “da una certa età” in poi in modo positivo…il concetto è bello e condivisibile ma… Chi stabilisce da che età devo cercare di mantenere viva la parte “bambina”…chi stabilisce come si debba essere ad una certa età…c...
Post
26/04/2021 17:05:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

il coraggio

09 marzo 2021 ore 19:31 segnala
Perchè a volte ci vuole il CORAGGIO di essere davvero FELICI,
di raccogliere un momento ordinario e trasformarlo in epico.

Ci vuol coraggio a ridere di gusto di fronte a questa vita, ci vuole forza per scartare il negativo e portar dentro solo il meglio, conservare solo l'essenza della gioia.

E quel coraggio ce l'abbiamo dentro, è tutta una questione di SCELTA!
daccf583-6138-4c83-82db-6e5f84aa00e6
Perchè a volte ci vuole il CORAGGIO di essere davvero FELICI, di raccogliere un momento ordinario e trasformarlo in epico. Ci vuol coraggio a ridere di gusto di fronte a questa vita, ci vuole forza per scartare il negativo e portar dentro solo il meglio, conservare solo l'essenza della gioia. E...
Post
09/03/2021 19:31:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

ho imparato facendo le spalle larghe

09 marzo 2021 ore 19:26 segnala
Ho imparato che spesso le persone non comprendono
quello che hanno davanti e spesso non lo apprezzano…

ho imparato che da un giorno all’altro tutto può cambiare..

ho imparato che non c’è cosa più bella e difficile
che potersi fidare di qualcuno..

ho imparato ad accettare le delusioni
o comunque a non dargli troppo peso..

ho imparato ad andare avanti
anche quando l’unica persona
con cui vorresti parlare è la stessa che ti ha ferito..

ho imparato che questo molte persone
non l’hanno mai capito.

Ho imparato che più dai e meno ricevi.
Che ignorare i fatti non cambia i fatti.
Che i vuoti non sempre possono essere colmati.
Che le grandi cose si vedono dalle piccole cose.

Che la ruota gira,
ma quando ormai non te ne frega più niente.

E (soprattutto quello che più mi piace della vita)
è che non si finisce mai di imparare.

16a51937-ec76-436a-85a3-81c85ac97261
Ho imparato che spesso le persone non comprendono quello che hanno davanti e spesso non lo apprezzano… ho imparato che da un giorno all’altro tutto può cambiare.. ho imparato che non c’è cosa più bella e difficile che potersi fidare di qualcuno.. ho imparato ad accettare le delusioni o comunque...
Post
09/03/2021 19:26:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

le donne difficili

09 marzo 2021 ore 19:16 segnala



Sono le donne difficili quelle che hanno più amore da dare, ma

non lo danno a chiunque.

Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire.

Quelle che hanno imparato a proteggersi e a proteggere.

Quelle che non si accontentano più.

Sono le donne difficili, quelle che sanno distinguere i sorrisi della gente, quelli buoni da quelli no.

Quelle che ti studiano bene, prima di aprirti il cuore.

Quelle che non si stancano mai di cercare qualcuno che valga la pena.

Quelle che vale la pena.

Sono le donne difficili, quelle che sanno sentire il dolore degli altri.

Quelle con l’anima vicina alla pelle.

Quelle che vedono con mille occhi nascosti.

Quelle che sognano a colori.

Sono le donne difficili che sanno riconoscersi tra loro.

Sono quelle che, quando la vita non ha alcun sapore, danno sapore alla vita.

0093a824-eaa5-4bc1-8ced-4b75f3b715ec
Sono le donne difficili quelle che hanno più amore da dare, ma non lo danno a chiunque. Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire. Quelle che hanno imparato a proteggersi e a proteggere. Quelle che non si accontentano più. Sono le donne difficili, quelle che sanno distinguere i...
Post
09/03/2021 19:16:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment