UNA STORIA...VERA...

17 ottobre 2010 ore 13:35 segnala
Voglio raccontarvi questa storia,un piccolo frammento della mia vita.Voglio raccontarvela perchè anche chi è stato duramente colpito dal...vogliamo chiamarlo destino?Si ostini a lottare e creda che dietro ognuno di noi,c'è sempre una mano,un pensiero,che ci accompagna anche nella sofferenza...Siamo nel 1984,e inizio ad avere dolori fortissimi al braccio e alla gamba sinistra.Sarà la stanchezza ...però sempre più forte,allora il medico mi indirizza dal neurologo,e questi visto che nel frattempo oltre ai fortissimi dolori si accompagnava anche una perdita di sensibilità degli arti,via dal neurochirurgo.Accertamenti su accertamenti,torture su torture(dovute vista la situazione),cure, palliativi,fino ad arrivare alla morfina per il grandissimo dolore.Ma nessuno decideva nulla e io continuavo a peggiorare,a livello di deambulazione e di dolori.Avevano stabilito che c'erano tre ernie del disco calcificate fra la terza e la settima cervicale.Si doveva intervenire ma...il rischio allora era notevolissimo e allora...Iniziai la trafila dei guaritori,maghi,stregoni ecc...Soldi spesi molti ,risultati nessuno!Un giorno un amico mi dice"vieni con me,ti porto in certo posto,se vuoi provare?Sarei andato anche all'inferno.Mi portò in uno sperduto santuario dove c'era un solo frate francescanoconventuale,con una veggente sordo muta.Ho sempre presente la figura di questo frate,ottantenne coi capelli candidi.mi fece accomodare nel suo studio e iniziò ad accarezzarmi la mano sinistra dicendomi,lo so che soffri mio caro (allora io pensavo ci risiamo soliti discorsi),improvvisamente il suo viso divenne rosso porpora e,dal suo corpo si sprigionò un profumo di rose mai sentito cosi' intenso e ancora mi disse"la Madonnina mi dice che,da domani non avrai più dolore,presto troverai chi ti opererà e tutto andrà bene.L'indomani pur non avendo recuperato la funzionalità degli arti il dolore non c'era più.Per una serie di circostanze incredibili da raccontare,trovai il neuroghirurgo che mi operò e mi ridiede oltre alla fede...la gioia della vita!!!Non abbandoniamoci mai alla disperazione,perchè forse in fondo al tunnel c'è sempre la luce...

SENZA RIMPIANTI

14 ottobre 2010 ore 11:31 segnala
Bisogna essere felici di nulla, di una goccia d'acqua oppure di un filo di vento. Di una coccinella che si posa sul tuo braccio o del profumo che viene dal giardino. Bisogna camminare su questa terra con le braccia tese verso qualcosa che verrà e avere occhi sereni per tutte le incertezze del destino. Bisogna saper contare le stelle, amare tutti i palpiti del cielo e ricordarsi sempre di chi ti vuole bene. Solo così il tempo passerà senza rimpianti e un giorno potremo raccontare di avere avuto tanto dalla vita.

       Michael Alvarez

La mano nella foto è la mia,e quel piccolo coleottero è il mio amico Pasqualinoooo


C'E' UNA MIA VECCHIA...

13 ottobre 2010 ore 10:58 segnala
...amica(vecchia nel senso della conoscenza)che ogni tanto sparisce...poi torna...poi sparisce...infatti lei stessa mi dice "ma sai che io sono un steghetta" :strega.E' stata la prima persona che ho conosciuto qui in chatta,ero (ma lo sono ancora)molto imbranato e lei mi ha seguito pazientemente,dandomi indicazioni e consigli,ma poi plufff...si dissolve!!!Però lei è troppo dolce per essere anche se simpaticamente una streghetta,io sono certo che sia una fatinae quando sparisce andrà senz'altro a soccorre qualche cenerentola/o di passaggio...voi cosa ne dite???A che sciocco non vi ho ancora detto chi è e se la conoscete,ma prima scrivo due parole per lei che ho letto nel web...
                                                                                                                  
Ci sono silenzi che costruiscono enormi castelli , nelle nostre anime scosse ; e noi raccogliamo in essi bauli di parole, di emozioni...

Forse quando lei sparisce,starà facendo questo?Non avete ancora capito chi è? Ora le mando un saluto cosi' il segreto sarà svelato:
                                                             CIAO...TRISTINAAAAAAAAAAAAAA...

IO PROBABILMENTE SONO...

12 ottobre 2010 ore 11:20 segnala
...un po particolare,avrete capito che adoro la natura e ho la fortuna di viverla quotidianamente.Come vi ho già detto il rumore più forte,non fastidioso,è il vento e allora io ho appeso alla porta delle mia casetta delle campanelline,che mi tengono compagnia nei momenti di silenzio, assai rari perchè fortunatamente con mia moglie si conversa moltissimo,però...Beh questa mattina,ero ancora nel lettone(la mattina fa freddo e allora si sta bene li)e sento le campanelle suonare;ho pensato giornata ventosa,ma poi l'insistenza e il timbro del suono diverso mi ha svegliato del tutto e mi son reso conto che non erano le mie campanelline,ma quelle delle mie amiche quelle nella foto che erano venute vicino alle mie finestre per darmi il buongiorno.Sembrava mi dicessero"il latte ce l'abbiamo noi se tu ci metti il
caffè ci faremo una bella colazione"...Ma sapete che questi sono i pensieri che mi accompagnano durante la giornata?No decisamente non sono per niente normale ...
:ok...ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

FORMENTARA 4

09 ottobre 2010 ore 15:25 segnala
La valle di Zeri vista dalla Formentara...1200mt...

FORMENTARA 3

09 ottobre 2010 ore 15:20 segnala
Iscrizione sulla facciata della chiesetta...

FORMENTARA2

09 ottobre 2010 ore 15:11 segnala
Un'attestazione d'identità?

FORMENTARA 1

09 ottobre 2010 ore 15:07 segnala
L'ingresso di una casa...

FORMENTARA...

09 ottobre 2010 ore 14:52 segnala
A pochi chilometri dalla mia abitazione,15 minuti d'auto ora che ci sono le strade...e vicino alle piste da sci,c'è questo paese.Formentara...ora abbandonato ma con un suo fascino particolare.Quando ti introduci al suo interno senti che è stato un paese che ha vissuto la fatica e il sudore di chissà quante famiglie dedite alla pastorizia e alla semina del grano e delle patate per il loro sostentamento.Non sò datare il periodo nel quale è stato costruito ,ma su alcune pietre ci sono date che penso siano credibili.All'inizio dello scorso secolo poi,nel periodo estivo questo paese riprese una sua funzione e riprese vita.I contadini portavano in questi splendidi pascoli le loro greggi e le mandrie e,fino all'arrivo dell'inverno vivevano li dove ancora ora c'è una chiesetta dedicata a S. Bartolomeo,che nel mese di agosto viene aperta e viene cele brata la messa.Io non aggiungerei altro perchè cosi' ognuno può farsi idea della vita di quei tempi dei sacrifici e delle speranze di queste persone.....Seguiranno a questo,altri post per poter inserire altre foto del paese....

MIE CARISSIME AMICHE

06 ottobre 2010 ore 11:47 segnala
Ieri sera è stata una serata un pò strana per me.Quando si …invecchia…si prendono abitudini che poi si continua a coltivare.Dopo cena un po’ di tv,un po’ di pc.e poi a letto per il momento della lettura,questo immancabile!

Ma per una serie di circostanze non riuscivo a concentrarmi sulle parole,e

Seduto col libro in mano ho chiuso gli occhi per lasciar fare all’istinto che voleva guidare i miei pensieri.C’era un forte vento e essendo la mia casetta immersa nel verde,sentivo gli alberi che attraversati dalla natura emettevano suoni  particolarmente significativi.Era come una voce melodiosa e dolcissima che voleva forse dire qualcosa,oppure ero io che avevo il desiderio di sentire quello che il vento voleva raccontarmi?Si erano fatte nel frattempo

le 2,30,ma non avevo nessuna necessità di lasciarmi rapire dal sonno e allora,mi son messo a pensare a tutte voi con le quali ho un contatto quotidiano,a tutti noi assieme che ci lasciamo portare più dal cuore che dalla tastiera a raccontare sotto forma di” la mia amica…il mio amico…a loro succedono…”,ma le nostre storie ci appartengono e anche le più delicate continuiamo a volere vivere.Poi ho pensato ad ognuna di voi e ho voluto dare un volto a chi non ha la foto ed è stato bello e intrigante.Ma lo sapete che non ne ho vista una sola di voi che non splendida?Rosse,brune,bionde…ma tutte oltre alla bellezza nel mio pensiero mi avete donato con la vostra partecipazione al mio blog,serenità tenerezza,condivisione di tutti i problemi che incontriamo nel nostro percorso

quotidiano…Un caro abbraccio a tutteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee