L'ASSOLUTO......

12 settembre 2010 ore 15:21 segnala
Al centro del mondo e in ogni dove.Ovunque squilli un'emozione arriva il mio orecchio,in ogni singola cellula penetrano i miei pensieri.dimensione nuova per altre dimensioni.punto d'origine per nuovi universi.Universi nel mio cielo mutevole e costante nel cercare la verità che tutti aspettano.L'essere ciechi,a volte,è perchè non si vuole vedere.Quante occasioni mancate nelle piene dell'immortalità.Cosa c'è nel ragionare di un bimbo?Cosa nel nascere di un nuovo germoglio?Le stagioni della vita si ripetono:fanciulli,adolescenti,maturi,senili;primavera,estate,autunno inverno.Quanto mistero.Quanta morte.Quante resurrezioni.Nel segreto della genialità è lo scorrere di sensazioni dimenticate.Non per ignoranza,ma solo per paura.Il mostro della mancanza di fiducia creato ad arte per noi stessi da noi stessi,e noi plasmati da altri senza via d'uscita.E' più vero il sogno di cose fatte o sognare cose che mai saranno?E' più giusto sentire i pensieri della ragione,o ragionando sentendo i pensieri del cuore?Dare realtà ad un'utopia è staccarsi dal mondo,ma quando noi siamo staccati da noi stessi grazie al mondo?Non è verità vivere in realtà inventate da altri,ma è vero vivere l'istinto del proprio centro.L'unica certezza che ci è data per mantenere vivi noi,il mondo,il cuore,la ragione,il vento ed il mare,e tutti i mille personaggi che vivono in noi,rispolverati per occasioni diverse e poi rinchiusi di nuovo in una stanza con solo una chiave e solo un'entrata.Noi carcerieri di noi stessi.Diventati ciechi per il poco non ascoltarci,uccelli in gabbia per nostro volere,niente coraggio:solo il galleggiare sopsesi in liquidi amniotici di madri sterili mai nate.Fantasmi.Compagni dei mille attori che sono il niente di qualcosa di strano,il sole accennato di nuove albe,il mare senza onda del vento già sopito della speranza,che non lasciamo fuggirei n quel universo parallelo che esiste ma che nessuno vuole scoprire.Una grande unica farsa,continua ed eterna,paurosa,svalutante per le reali verità che ci sono accanto.Tutti ai piedi di una montagna da scalare a mani nude nel freddo della ragione,senza la forza del coraggio.E lassù,sulla vetta,un solo premio,un solo punto di partenza per chi riesce ad urlare:l'assoluto.Il mare dei principi veri che sono in noi,esseri umani fragili e timidi.Ci sfiorano solo alcune volte facendoci vibrare,vivere,essere liberi...l'assoluto!

di G.Bellano
11740119
Al centro del mondo e in ogni dove.Ovunque squilli un'emozione arriva il mio orecchio,in ogni singola cellula penetrano i miei pensieri.dimensione nuova per altre dimensioni.punto d'origine per nuovi universi.Universi nel mio cielo mutevole e costante nel cercare la verità che tutti...
Post
12/09/2010 15:21:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. LunaticSoul 12 settembre 2010 ore 17:01

    A volte il sognare in cose fantastiche, cose che ci rendono felici; contribuisce a irradiare una bella e positiva energia...forse è per questo che il mondo rimane ancora cosi bello :-)

    Fantastico post, buona settimana :rosa

  2. SOGNANDO59 12 settembre 2010 ore 17:29

    Quello dell'"assoluto" rappresenta un concetto filosofico  complesso.L'assoluto  e   è un valore infinito, eterno, che può mutare fisicamente nel concreto ma mai come concetto ,  dal latino ab solutus = sciolto da. E' un " problema"  complesso che per me ha come sviluppo la liberazione dalla schiavitu' intesa come desiderio di soddisfazione dei sensi (per me è utopia)  e come soluzione il raggiungimento della felicita' (utopia anche questa):rosa

  3. gandalf3 12 settembre 2010 ore 18:06
    Ciao Lunatic Soul,sarà perchè io vivo in un ambiente(monti,boschi,il silenzio della natura)che invita a immergersi nel mondo dell'impossibile,il motivo per il quale i sogni e la loro elaborazione mi permettono come dici tu di caricarmi di energia...spero positivaaaaa ;-)
  4. gandalf3 12 settembre 2010 ore 18:16
    sognando...sognando...sono arrivato ad essere =sciolto da...No mia cara tranquilla non centra la Sacra Rota,ma la liberazione da utopie che oscurano il desiderio di soddisfazione dei sensi...e da utopie che negano il raggiungimento della felicità. Ma visto che questo valore può mutare fisicamente,allora ho la
    speranza questa si utopistica,che questa variazione fisica mi possa interessare e  possa farmi tornare un baldanzoso ventenne...scherzo mia cara ... comunque....

                                                                      :many
  5. tuacucciola69 13 settembre 2010 ore 14:27

    ...:rosa

  6. gandalf3 13 settembre 2010 ore 15:01
    A prestoooooo........................... :fiore
  7. battitodali 14 settembre 2010 ore 20:59

     Ci si chiede sempre ove sia il centro di tutto....la verità di tutto..ma per guarire dalla cecità..bisogna imparare a scoprirsi dentro,dentro noi stessi,nei più remoti angoli e diventare il centro del proprio universo..senza nascondersi le verità che la mente sapientemente filtra e screma per non farcisi perdere..:dancer :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.