L'albero di cachi

28 novembre 2012 ore 13:56 segnala


Nel giardino del palazzo adiacente a casa mia, c'è una splendida pianta di cachi,come quella che vedete in questa immagine,che produce frutti succosi e dolcissimi a disposizione di chi abbia piacere di assaporarli, ma che sia disposto a faticare per raccoglierli...
Ogni anno mio marito ed io, quando ammirando lo sgargiante colore vermiglione
dei frutti,ci accorgiamo che la maturazione dei cachi, è cominciata,
ci muniamo di numerosi cesti, e cominciamo il rito annuale della raccolta.
Non disponendo di mezzi idonei, possiamo raccogliere solo i frutti dei rami
più bassi,e guardo con rammarico i cachi dei rami più alti,sono i frutti più belli,
quelli che sono stati baciati dal sole più a lungo,i frutti più dolci,ma
purtroppo per noi irraggiungibili. Ogni anno mi riprometto di attrezzarmi
per poter cogliere anche quei frutti prelibati,ma ogni volta penso a nuovi
ostacoli, ai rischi che potrei correre cadendo dall'albero,e purtroppo quei
frutti fantastici rimangono sull'albero, destinati a marcire..
Questo albero metaforicamente,lo considero come la vita, ed i suoi frutti come le occasioni che la vita ci offre...
Ci si accontenta molto spesso di quello che la vita ci mette a disposizione senza far fatica,senza dover impiegare eccessivo dispendio di energia e di tempo,e purtroppo molto spesso ci precludiamo la possibilità di cogliere le occasioni migliori, e la possibilità di relazionarci con persone speciali,che rimangono per noi obiettivi lontani, che non raggiungeremo mai,e che saranno per noi fonte di rimpianto!
Guardo la splendida pianta di cachi del cortile,ormai è completamente senza foglie,i frutti sembrano accesi,spiccano come lanterne nel grigiore di questa giornata autunnale,sembrano dirmi " non arrenderti, non dire mai che non puoi farcela, che cogliere questi frutti per te è impossibile..." sorrido,e penso che anche la natura è maestra di vita,basta saper cogliere le lezioni che ci vuol mostrare,ed aver la voglia e la grinta di metterle in pratica!
f010fddd-04b3-4cbb-982a-f2b0e564b971
« immagine » Nel giardino del palazzo adiacente a casa mia, c'è una splendida pianta di cachi,come quella che vedete in questa immagine,che produce frutti succosi e dolcissimi a disposizione di chi abbia piacere di assaporarli, ma che sia disposto a faticare per raccoglierli... Ogni anno mio mari...
Post
28/11/2012 13:56:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    33

Commenti

  1. donnadellerose 28 novembre 2012 ore 14:11
    Non dire mai MAI babsy...

    io salirei anche rischiando di cadere
    nn sarebbe la prima volta ne l'ultima;-)
    un bacione :rosa


    :bacio
  2. gattamannara 28 novembre 2012 ore 14:13
    Ciao cara, ti garantisco che il prossimo anno, in un modo o
    nell'altro,riuscirò ad arrivare in cima..costi quello che costi!
    Un abbraccio affettuoso :rosa
  3. donnadellerose 28 novembre 2012 ore 14:14
    se vuoi ti do na mano eh;-)
  4. gattamannara 28 novembre 2012 ore 14:16
    Possiamo accordarci..tu potresti darmi le dritte utili per
    la raccolta, sei esperta nel settore :-)))
  5. donnadellerose 28 novembre 2012 ore 14:16
    proviamo a potare un pò l'albero vedrai che poi arriverai ai tuoi frutti:-)
  6. gattamannara 28 novembre 2012 ore 14:19
    Purtroppo, quell'albero è del condominio affianco, e nessuno lo cura...
    pensa che i primi anni che abitavo qui, lasciavano marcire i frutti, non
    c'era nessuno che li raccoglieva,è davvero uno schiaffo alla miseria,
    un insulto per chi muore di fame..
  7. donnadellerose 28 novembre 2012 ore 14:21
    caspita!
    allora mettiti all'opera inizio febbraio marzo pota l'albero e se ti serve aiuto fai un fischio;-)
    mamma mia se penso ai dolci e la marmellata che si può fare!:-(
    che peccato!
  8. donnadellerose 28 novembre 2012 ore 14:21
    e se penso che qui un cachi lo devo pagare 1 euro al pezzo cè da piangere!!:-(
  9. gattamannara 28 novembre 2012 ore 14:23
    Si appunto, parlano tanto di crisi,e poi questi sono i risultati!
    E' una vergogna! :hell
  10. donnadellerose 28 novembre 2012 ore 14:28
    Quest'è l'talia!
    in germania nn si perde niente nn cè frutta che nn venga raccolta e lavorata anche le mele marcie raccolgono per il succo di mele .....ecco perchè sono i number one x:-)
  11. gattamannara 28 novembre 2012 ore 14:30
    Purtroppo, qui c'è tanto spreco..quello che non mi spiego, è
    come mai con frutta gratis a disposizione, nessuno si prenda la briga di
    raccoglierla!
  12. crenabog 28 novembre 2012 ore 15:00
    quando non si arriva ai rami alti si prende ad accettate l'albero. così ci si illude di averlo portato al proprio stesso livello, come vedo che succede spesso nella vita reale... abbracci.
  13. gattamannara 28 novembre 2012 ore 15:06
    Ciao Marco,hai davvero ragione, ho "colto" il senso del tuo
    commento...bisognerebbe prendere ad accettate più che altro
    certi esseri umani però..
    Un abbraccio :rosa
  14. gattamannara 28 novembre 2012 ore 15:06
    Ciao Marco,hai davvero ragione, ho "colto" il senso del tuo
    commento...bisognerebbe prendere ad accettate più che altro
    certi esseri umani però..
    Un abbraccio :rosa
  15. crenabog 28 novembre 2012 ore 15:13
    ovviamente. abbracci :rosa
  16. dolcecarrie 28 novembre 2012 ore 15:54
    Bisogna osare,
    fare un passo più in la del possibile,
    per cogliere il frutto più buono
    La vita insegna!
    Concordo, ma quei cachi forse possono servire
    a sfamare gli uccellini in inverno.
    Buon pomeriggio :-)) :rosa
  17. gattamannara 28 novembre 2012 ore 16:43
    Ciao carrie, purtroppo i cachi marciranno molto prima
    che quelle bestiole possano nutrirsene...
    Un caro saluto :rosa
  18. SOGNANDO59 28 novembre 2012 ore 18:05
    Quest'albero mi riporta indietro bel tempo... nell'infanzia, rivedo l'albero di cachi adiacente alla casa dei nonni paterni. Per anni non ne ho mangiati ma ora sta diventano uno dei miei frutti preferiti.. Mi sono fermato all'albero di frutta ma quant'è vera la similitudine con l'albero della vita, anch'esso con frutti spesso irraggiungibili ...a volte acerbi...a volte bacati! Bel post Barbara e quanta verità nelle tue parole!! un abbraccio :rosa :rosa
  19. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:09
    Ciao Michela,la vita è a volte un frutto davvero acerbo...ma sta a noi,
    cercare di addolcirne i frutti...
    Un caro saluto :rosa
  20. giusi62 28 novembre 2012 ore 18:37
    potevi chiamarci no :many
    ti avremmo dato una mano
    senz'altro ciao barbara
  21. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:40
    Ciao Giusina, sono certa che lo avresti fatto :bacio
    Un caro saluto, buona serata :rosa
  22. giusi62 28 novembre 2012 ore 18:42
    certamente :bacio barbara insieme a paolo
  23. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:44
    Magari con gli altri amici della chat :-)
  24. giusi62 28 novembre 2012 ore 18:45
    siiiiiiiiiiiiiii tutti indistintamente
  25. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:46
    E poi una bella mangiata..tutti insieme! Che ne dici? :-)
  26. giusi62 28 novembre 2012 ore 18:47
    bellissima idea io sono brava a cucinare e tu?
  27. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:54
    Me la cavo..quali sono i tuoi piatti forti?
  28. giusi62 28 novembre 2012 ore 18:56
    gnocchi alla sorrentina
    lasagne al forno
    parmiggiana di melenzane
    pastiera e babà basta :hihi come menu?
  29. 69leone69 28 novembre 2012 ore 18:56
    Hai proprio ragione......"la Natura è la prima maestrsa della nostra Vita" :clap dolce serata :rosa
  30. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:58
    Caspita Giusi..mi trasferisco a casa tua! :many
  31. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:59
    Leone, a volte un amaestra davvero severa..ma le sue lezioni
    sono davvero importanti per la nostra formazione interiore!
    Un caro saluto :rosa
  32. giusi62 28 novembre 2012 ore 18:59
    vieni :many
  33. gattamannara 28 novembre 2012 ore 18:59
    Ti prendo in parola eh? Preparo la pancia.. :many
  34. giusi62 28 novembre 2012 ore 19:00
    si prepara :many
  35. gattamannara 28 novembre 2012 ore 19:02
    Ora vado a preparare la cena, altrimenti mio marito, si mangerà
    i gatti crudi :many
    Un bacione bella, buon proseguimento! :bacio
  36. 69leone69 28 novembre 2012 ore 19:05
    a volte se non si è severi...non riusciamo ad aprire gli occhi, per vedere la realtà ;-)buona cena :rosa
  37. giusi62 28 novembre 2012 ore 19:06
    ciao buona cena allora :bacio
  38. gattamannara 28 novembre 2012 ore 19:10
    Grande verità Leone..buon appetito anche a te :-)
  39. gattamannara 28 novembre 2012 ore 19:10
    Grazie Giusi, un abbraccio forte, grazie di tutto! :rosa
  40. MisterFM 28 novembre 2012 ore 21:01
    Ciao gattina,voglio dare una ventata di ironia a questo post :many

    Un kissone
  41. tontone 28 novembre 2012 ore 21:01
    Voglia e grinta di metterle in pratica... già, peccato che io abbia esaurito qualsiasi voglia e in quanto alla grinta, lasciamo perdere...
    Ti abbraccio forte
  42. gattamannara 28 novembre 2012 ore 21:03
    Mister :many ma grazie! Davvero esilarante il video con Elio!
    Un bacione :bacio
  43. gattamannara 28 novembre 2012 ore 21:08
    Ton,non è mai troppo tardi nella vita :-)
    un abbraccio fortissimo! :bacio
  44. unpensieroxte 28 novembre 2012 ore 23:41
    Un post bellissimo, di così belli ne ho letti poki , forse nessuno , hai la capacità innata di vedere delle cose ke anke altri vedono, ma tu riesci a trasformarle in fiaba, una fiaba ke leggo nel tuo cuore, nella tua anima, xkè tu sei così, pura e sincera e vera, una donna ke potrebbe arrivare lassù, ma ke non ha coraggio, la vita le ha tolto troppo, forse è già caduta, si è fatta male o forse non è mai arrivata a toccare con violenza il terreno e a provare così dolore da provare ad arrampicarsi lassù senza la paura di soffrire. Sono dolci i cachi, sono i frutti dell’autunno, frutti ke dimostrano ke nn è mai troppo tardi x gustare la vita, poi arriva l’inverno, arriva x tutti, e nn c’è altra primavera, solo gli alberi la conoscono ma anke x loro nn è detto, kissà … magari l’anno successivo nn daranno frutti e come la donna ... forse nn sarà + in grado di fare l’amore, si ama col cuore, ma l’amore quello vero di fa con ben altro ardore.
  45. tre.vess 29 novembre 2012 ore 10:02
    ciao ho letto attentamente e con piacere il tuo post,la similitudine con l'albero della vita è giusta e pertinente,mi hai fatto riflettere molto,ma il primo pensiero che mi è venuto alla mente è il ricordo di una frase dal profondo significato che ho sentito pronunciare,nella stagione adatta,da un fruttivendolo in un mercato rionale,una frase che attinge le sue origini dalla proverbiale saggezza popolare......CACHI' SIGNO'?
  46. astilelibero 29 novembre 2012 ore 15:19
    ...che bella immagine dai di questo angolo della natura e nel contempo si generano riflessioni acute e profonde che fanno riflettere....

    grazie
    ....un sorriso....

    meri
    :fiore
  47. gattamannara 29 novembre 2012 ore 15:49
    Paolo, grazie di cuore, tu, nonostante sia per me solo un amico virtuale,
    poichè mai ci siamo incontrati, e mai credo che potremo farlo, hai saputo
    leggere nella mia anima,più di quanto siano mai riuscite a fare la maggior
    parte delle persone reali che mi affiancano...
    La vita purtroppo non è una favola, l'ho compreso fin da quando ero bambina,
    ma nonostante tutto, la bambina che vive in me, e che mai mi ha abbandonata,
    mi sprona a cercare sempre di vedere nella vita il lato bello, magico, umano e
    che lasci intravedere la speranza! :rosa
    Un abbraccio carico d'affetto e di stima :bacio
  48. gattamannara 29 novembre 2012 ore 15:50
    Mauro.. :-))) diciamo piuttosto eloquente il tuo commento...
    Un saluto :rosa
  49. gattamannara 29 novembre 2012 ore 15:52
    Buon pomeriggio Meri,ho sempre amato la natura, ed ho sempre pensato
    che da essa possiamo apprendere molto, peccato che molti non abbiano
    voglia d'imparare.. :-(
    Un affettuoso saluto :rosa
    Babs
  50. tre.vess 29 novembre 2012 ore 16:15
    la seconda parte del mio commento è volutamente ironica,sai come sono fatto,certe considerazioni suggeritemi dal tuo post non le faccio in chat,o perlomeno non nel blog ne tanto meno in bacheca.
  51. gattamannara 29 novembre 2012 ore 16:20
    Certo...ti conosco bene, oltretutto noi abbiamo avuto la fortuna di poterci conoscere nella realtà... :-)
  52. tre.vess 29 novembre 2012 ore 16:31
    ma come non sono il tuo guaio peggiore?????? :-))) :hihi :haha :hehe :hoho :many :many
  53. gattamannara 29 novembre 2012 ore 16:42
    Infatti, dicevo per fortuna ho potuto conoscerti nella realtà,
    in questo modo posso neutralizzarti meglio.. :many
  54. tre.vess 29 novembre 2012 ore 16:45
    la fortuna è tutta mia,ora so parare gli attacchi con più efficacia...sono meglio di Buffon... :many :many :many
  55. gattamannara 29 novembre 2012 ore 16:47
    Sai parare anche gli attacchi di due ferocissimi gatti da guardia? :many
  56. tre.vess 29 novembre 2012 ore 16:52
    chi ????? quei due???? lo sai bene che vado d'accordo con loro una grattatina dietro le orecchie,un'altra sotto al mento e sono ai miei piedi....sullo stomaco meglio di fanno 25 chili in due.... :many :many
  57. gattamannara 29 novembre 2012 ore 16:55
    See see..le grattatine se le fanno fare soltanto se la
    loro mamma è d'accordo.. :many
    Altrimenti Napoleone diventa un cat weiler.. :many
  58. tre.vess 29 novembre 2012 ore 16:59
    ma che dici,non mi sembra assolutamente,ma se a te fa piacere crederlo nella mia immensa bontà 0:-) ti lascio nell'illusione....
  59. gattamannara 29 novembre 2012 ore 17:02
    Lucidati l'aureola..mi sembra un poco ossidata.. :-)))
  60. gattamannara 29 novembre 2012 ore 17:02
    Lucidati l'aureola..mi sembra un poco ossidata.. :-)))
  61. tre.vess 29 novembre 2012 ore 17:09
    vuol dire che la uso e non la tengo solo per bellezza :-))) e poi che ci posso fare se sono unico....(modestia a parte ;-) )
  62. gattamannara 29 novembre 2012 ore 17:12
    :prrr :prrr :prrr te la sei proprio cercata :many
    Ora direi che di cavolate qui, ne abbiamo scritte abbastanza.. :many
  63. tre.vess 29 novembre 2012 ore 17:18
    basta che scrivi una volta sola!!!!!!!perchè hai intenzione di continuare da un'altra parte?????
  64. gattamannara 29 novembre 2012 ore 17:20
    Ogni tanto mi pubblicano due o tre commenti,uno dopo l'altro.. :many
    Che dici? Continuiamo altrove? :-)))
  65. tre.vess 29 novembre 2012 ore 17:25
    vediamo se hai fatto la crostata..... ,come capita spesso abbiamo stravolto un post serio....prima che soffi come una gatta ho iniziato io ok ma non ti ci abituare :many :many :many
  66. toni15 29 novembre 2012 ore 20:37
    :rosa :bye
  67. gattamannara 29 novembre 2012 ore 20:40
    Buonasera Toni,grazie e buon proseguimento :-)
  68. donnadellerose 29 novembre 2012 ore 20:50

    x te :-) buona serata
  69. gattamannara 29 novembre 2012 ore 20:55
    Ma che meraviglia.. :-) beccati questo allora!
  70. donnadellerose 29 novembre 2012 ore 21:29
    che belliiiii sono i miei preferiti rosa inglese eden
    grazie :kissy
  71. unpensieroxte 30 novembre 2012 ore 10:15
    Ciao Barbara, leggere dentro le persone fa parte della nostra sensibilità e fa anche parte di quanto abbiamo voglia di andare oltre la banalità a leggere dei pensieri.
    Tu non scrivi, tu metti giù quello che senti, il che è ben diverso. E quando parli di qualcosa non ti esce per riempire una pagina, ma xkè ti sgorga da dentro, come uno zampillo che schizza dalla roccia, nessuno sa da dove arriva xkè nasce da dentro in un punto indefinito. E di questo tu hai, sta celato perché non lo sai mostrare, spesso ti si considera per la tua immagine, per la voglia che hai di urlare un qualcosa che ti dovrebbe appartenere ma che il destino o la sfortuna non ti ha donato, c’è qualcosa in te, qualcosa che nessuno ti ha reso, è dentro di te e forse nemmeno tu sai di averla, sarebbe bello rubartela, conquistarla, perché quel qualcosa sa di tanto, di tutto quello che potresti offrire e ancora non hai dato, ecco perché in te c’è molta poesia mescolata a rabbia, quella voglia di gioire e quell’amarezza, purtroppo le vicissitudini di vita ti hanno fatto scorrere gli anni in modo disordinato, forse i più belli, forse quelli dove avresti potuto dissetare il tuo piccolo mondo che non c’era, ebbene non posso che spronarti a cercare quello che non hai avuto, di salire in cima a quell’albero, di rischiare di cadere, può essere che ti faccia male ma il male tu già lo conosci, può essere pericoloso, ma forse ne vale la pena, vale la pena almeno di sapere che gusto hanno quei frutti così maturi e dolci che solo chi ha vigore e costanza di provare a osare conoscerà, non arrenderti Barbara, la vita è così, c’è sempre qualcosa di azzardato da affrontare, solo chi ha decisione e mette in parte la paura ce la fa, guarda ancora quell’albero, osservalo sempre, sarà lui un gg che ti dirà, vieni … sono pronto per te, aspetto solo che tu venga nel più alto dei miei rami e io ti darò il frutto + dolce , più ancora di quanto sei dolce tu.
    Con simpatia e amicizia :rosa
  72. gattamannara 30 novembre 2012 ore 12:25
    :rosa Paolo enchantè...
  73. amico62a 30 novembre 2012 ore 17:26
    In giardino ho messo un caco 4 anni fa, quest'anno purtroppo mi è venuto solo uno, mentre l'anno scorso c'è n'erano almeno una 30ina, non capisco perchè ma in tutta l'area dove vivo io sono venuti pochissimi, eppure in primavera i frutti erano tantissimi :-(
  74. gattamannara 30 novembre 2012 ore 17:29
    Ciao amico,davvero un dilemma, io non sono afferrata in questo
    settore...non ho feeling con le piante, contrariamente a quanto
    si verifica invece con gli animali..:)
  75. donnadellerose 01 dicembre 2012 ore 08:49
    Buongiorno dolce babsy
    La vita è fatta di sacrifici..
    e come dice bene unpensieroxte si deve rischiare..
    Un abbraccio grande grande :rosa


  76. astro42 01 dicembre 2012 ore 09:32
    La metafora calza a pennello e l’albero di cachi è un esempio lampante che la natura è maestra di vita; essa anche nutre il corpo e lo spirito per la beatitudine che si prova standole vicino.
    Ciò che spesso mi ha trattenuto a salire nelle cime degli alberi non è stata la fatica, la grinta, ma la paura di calpestare gli altri che meritavano pure loro di arrivare ed erano partiti prima me. :rosa
  77. topo.mannaro 01 dicembre 2012 ore 09:50
    Babs questo post è davvero molto bello,dà davvero
    l'immagine reale di te e grinta e determinazione
    ne hai da vendere! :rosa

    Ciao da max,il tuo ma-caco :many :bugabuga
  78. gattamannara 01 dicembre 2012 ore 11:11
    Bunogiorno Angy, saggio il nostro Paolo eh?


    Un abbraccio fortisimo :rosa
  79. gattamannara 01 dicembre 2012 ore 11:15
    Buongiorno astro, giusta osservazione la tua, non basta avere grinta
    nella vita, bisogna sempre cercare di arrivare al traguardo
    senza calpestare il prossimo,arrivando ad usare ogni mezzo
    anche illecito per ottenere quel che vogliamo!
    Un caro saluto :rosa
  80. gattamannara 01 dicembre 2012 ore 11:18
    Max,grazie amico mio tu mi conosci da tempo,sai che magari impiegherò
    molto tempo, ma alla fine farò in modo di ottenere quanto desidero...
    e nel caso questo non sia possibile, mi rassegnerò,pensando che comunque
    tutto quello che era in mio potere fare per ottenerlo,l'ho compiuto!
    Un abbraccio. macacone che non sei altro :-)
  81. Anassagora.70 01 dicembre 2012 ore 19:09
    I cinesi danno l'albero come iniziatore della loro scrittura, dato che entrambi crescono e vanno dal basso verso l'alto ... L'albero è il ponte che simbolicamente ci porta dal nostro mondo a quello dei cieli, esotericamente rovesciato, indica che tutto viene dall'alto e là ha radici e cresce verso il basso rendendosi visibile . Spesso l'albero è stato antropomorfizzato, nella sua crescita, nel suo dar frutti, nel suo spogliarsi e rivestirsi periodico, nel piegarsi o spezzarsi nelle tempeste, forse è per questo che è il simbolo con maggiori significati . Il querceto di Dodona era sacro per gli antichi greci, a Teutoburgo i romani videro frenare la loro espansione dai germani in quella che era considerata da essi una foresta sacra popolata di roveri antichissimi, dove già i druidi celtici raccoglievano il vischio ( considerato divino appunto perchè nasceva e cresceva non toccando il suolo ) . Personalmente, il verde dei boschi ed il suo respiro mi dà pace e serenità interiore, e l'ammirare un grande e vetusto albero, è come essere di fronte ad un grande Maestro, al quale avvicinarmi per rendergli omaggio e domandare di avere un pò della sua energia, del suo essere per aiutarmi a comprendere meglio il suo mondo, la Natura, dal quale ci siamo allontanati e che vogliamo dominare, ma al quale torniamo per sentirci meglio e che periodicamente dimostra che è in grado di ristabilire l'equilibrio perso, e riprendere il suo ruolo di Madre Imperitura, che insegna e vuole bene a tutte le sue creature in egual modo . Buona serata e buona domenica gatta, i tuoi blog per me, sono sempre uno spunto per esprimere almeno qui, quello che farei più spesso . Alla prossima .
  82. gattamannara 01 dicembre 2012 ore 21:31
    Ciao Davide, credo che tu abbia compreso perfettamente il senso del mio post...
    e pe me è davvero una fonte di soddisfazione! :-)
    Un abbraccio :-)
  83. ombromanto05 02 dicembre 2012 ore 11:32


    La natura è maestra di vita per tutti, dall'alba dei tempi che furono...
    Siamo noi purtroppo che spesso, contagiati dalla materialistica quotidianità, ce ne dimentichiamo...:(((
    Il tuo albero ha proprio il significato che tu interpreti...nella vita bisogna sempre tentare, sempre...perchè se non provi non saprai mai se riuscirai...
    Forse andrà male, fallilari, cadrai, ti ferirai...ma alla fine ti rialzerai...sempre...sarai più forte di prima e dalla vita avrai ancora una volta imparato qualcosa...
    Bisogna sempre provare...
    Giù :rosa :rosa
  84. gattamannara 02 dicembre 2012 ore 11:46
    Buongiorno Giù, benvenuto nel mio spazio "felino" :-)
    grazie per questo bellissimo brano sempreverde,amo molto
    la musica, trovo che ingentilisca gli animi,anche se purtroppo,
    non funziona con tutti! :-(
    La natura da sempre è stata considerata maestra di vita, e il luogo ideale
    dove educare i bambini,secondo grandi pedagoghi del passato(Rousseau)...
    Ogni giorno è fonte di apprendimento per noi,dobbiamo solo avere la voglia,
    ed a volte l'umiltà,di imparare la lezione :-)
    Un caro saluto :rosa
    Babs
  85. AquilaBianca.tp 02 dicembre 2012 ore 18:03
    Ciao Barbara è un piacere ritornare nel tuo blog. Questa metafora assomiglia molto ad un'altra che hai postato poco tempo a dietro e in cui ci parlavi dell'occasione mancata con un ragazzo parecchi anni fa.
    Mi parli di occasioni mancate, ma nella raccolta di questo frutto che personalmente mangio con tanto amore, credo che il solo fatto di provarci sia già un buon punto di partenza.
    Io che tra gli alberi mi arrampico molto agevolmente, no credo onestamente che ci vogliano molti attrezzi. E' sufficiente un bastone da 2 metri e una cintura di sicurezza. Un frutto così saporito e ricco di sostanze a tutto il diritto di pretendere che chi lo raccolga ci metta impegno e tenacia.
    Buona serata e buon inizio di settimana.
    Giovanni
  86. gattamannara 02 dicembre 2012 ore 19:04
    Grazie a te Giovanni,anch'io ritengo che qualunque sia il risultato,
    quello che conta comunque è averci provato con impegno e costanza..
    Un caro saluto,e buon inizio settimana anche a te :-)
  87. giusi62 02 dicembre 2012 ore 20:30
    :bacio buona domenica sera
  88. gattamannara 02 dicembre 2012 ore 20:40
    Grazie cara,altrettanto a te :rosa
  89. Baldomail 03 dicembre 2012 ore 15:26
    grande Babs
  90. gattamannara 03 dicembre 2012 ore 15:30
    Baldo, grandi siete voi, con i vostri commenti, che mi aiutano a crescere e
    diventare migliore! :rosa
  91. pensierino1950 03 dicembre 2012 ore 19:29
    Io li ho già raccolti e messi nelle cassette con le mele, ne vado pazzo di cachi!! Una buona serata a te :rosa
  92. gattamannara 03 dicembre 2012 ore 21:39
    Ma ciao! Sei tornato tra noi! :-) non andartene più! :rosa
  93. donnadellerose 04 dicembre 2012 ore 00:32

    :kissy
  94. gattamannara 04 dicembre 2012 ore 07:27

    Grazie amica mia, sei come questo bocciolo di rosa... :-)
  95. donnadellerose 04 dicembre 2012 ore 22:20
    Sera babsy ho dimenticato di scrivere.. tanti auguri per il tuo onomastico:-)
    In germania il 4 di dicembre c'è una bellissima tradizione molto antica..
    si tagliano dei rametti di ciliegio e si mettono nel acqua ..questi rami fioriranno il giorno di natale.
    La tradizione ha un significato profondo.
    Il presunto miracolo della natura, i fiori in inverno,
    per illustrare il miracolo della notte santa.
    E secondo la tradizione antica, la fioritura porta fortuna per il prossimo anno.
    Io ho tagliato dei rametti sperando in un anno più fortunato:-)
    Tanti auguri ancora
    un abbraccio
    angy:-) :rosa
  96. gattamannara 04 dicembre 2012 ore 22:29
    Angy, ti auguro di cuore ogni bene possibile.. :-) spero che quei fiori
    di ciliegio ti possano portare quanta più fortuna possibile!
    Grazie per i tuoi graditi auguri :rosa
  97. donnadellerose 04 dicembre 2012 ore 22:32
    Un rametto l'o messo anche x te;-)
  98. gattamannara 04 dicembre 2012 ore 22:33
    :-) brava...ci speravo! :rosa
  99. donnadellerose 04 dicembre 2012 ore 22:39
    ;-) :rosa
  100. gattamannara 04 dicembre 2012 ore 22:41
    Buonanotte cara,un abbraccio fortissimo,grazie per tutto l'affetto
    che mi dimostri! :rosa
  101. donnadellerose 04 dicembre 2012 ore 22:46
    buona notte anche a te :rosa

  102. donnadellerose 05 dicembre 2012 ore 09:37

    b.giorno :-)
  103. IliveGattogrrr 06 dicembre 2012 ore 02:25
    Buonanotte Cara Grande Vera Amica :batadorme
    GRRR.:bacio:rosa :tvb :flower :flower :flower :flower
  104. gattamannara 06 dicembre 2012 ore 07:24
    Buongiorno Massimiliano grazie per i tuoi saluti, che contraccambio
    affettuosamente :rosa :-)
  105. gattamannara 06 dicembre 2012 ore 07:24
    Buongiorno Massimiliano grazie per i tuoi saluti, che contraccambio
    affettuosamente :rosa :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.