la favola dell'amore e della follia

28 dicembre 2013 ore 18:32 segnala
La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei.
Dopo il caffè, la Follia propose:
“Si gioca a nascondino?”.
“Nascondino? Che cos’è?” – domandò la Curiosità.
“Nascondino è un gioco.
Io conto fino a cento e voi vi nascondete.
Quando avrò terminato di contare, cercherò e
il primo che troverò sarà il prossimo a contare”.
Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.



“1.. 2.. 3.. – la Follia cominciò a contare.
La Fretta si nascose per prima, dove le capitò.
La Timidezza, timida come sempre, si nascose
in un gruppo d’alberi.
La Gioia corse in mezzo al giardino.
La Tristezza cominciò a piangere, perché non
trovava un angolo adatto per nascondersi.
L’ Invidia si unì al Trionfo e si nascose
accanto a lui dietro un sasso.
La Follia continuava a contare mentre i suoi
amici si nascondevano.
La Disperazione era disperata vedendo che la
Follia era gia a novantanove.
CENTO! – gridò la Follia – Comincerò a cercare.”
La prima ad essere trovata fu la Curiosità,
poiché non aveva potuto impedirsi
di uscire per vedere chi sarebbe stato il primo ad essere scoperto.
Guardando da una parte, la Follia vide il Dubbio
sopra un recinto che non sapeva da quale lato si sarebbe meglio nascosto.
E così di seguito scoprì la Gioia, la Tristezza, la Timidezza.
Quando tutti erano riuniti, la Curiosità
domandò: “Dov’è L’Amore?”.
Nessuno l’aveva visto.
La Follia cominciò a cercarlo.
Cercò in cima ad una montagna, nei fiumi sotto le rocce.
Ma non trovò l’Amore.
Cercando da tutte le parti, la Follia vide un rosaio, prese un pezzo di legno
e cominciò cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un grido.
Era l’Amore, che gridava perché una spina gli aveva forato un occhio.
La Follia non sapeva che cosa fare.
Si scusò, implorò l’Amore per avere il suo perdono
e arrivò a promettergli di seguirlo per sempre.
L’Amore accettò le scuse.
Ancor oggi, l’ Amore è cieco
e la Follia l’accompagna sempre.


1322ede3-0ab8-43b0-b58f-20b3c164ddfb
La Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei. Dopo il caffè, la Follia propose: “Si gioca a nascondino?”. “Nascondino? Che cos’è?” – domandò la Curiosità. “Nascondino è un gioco. Io conto fino a cento e voi vi nascondete. Quando avrò terminato di contare, cercherò e il...
Post
28/12/2013 18:32:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    7

buona serata

16 dicembre 2013 ore 21:24 segnala
Nessuna cosa ci appartiene.. soltanto il tempo è nostro.
- Seneca
Mi dice la mia casa: "Non abbandonarmi il tuo passato è qui".
Mi dice la mia strada: "Vieni, seguimi, sono il tuo futuro".
E io dico alla mia casa e alla mia strada: "non ho passato, non ho futuro. Se resto qui c'è un andare nel mio restare; se vado là c'è un restare nel mio andare. Solo l'amore e la morte cambiano ogni cosa.
- Kahlil GibranTutto il nostro mondo interiore è realtà, esso è forse più reale del mondo visibile, se si definisce fantasia o favola tutto ciò che appare illogico, si dimostra soltanto di non aver capito la natura.
- Marc ChagallChe tu creda in te stesso quando cento persone non ci credono è molto più importante che cento persone credano in te quando tu non ci credi.
- Mark Fisher
6540e0ba-9779-4e59-8ea1-c8cf3e4c0969
Nessuna cosa ci appartiene.. soltanto il tempo è nostro. - Seneca « immagine » Mi dice la mia casa: "Non abbandonarmi il tuo passato è qui". Mi dice la mia strada: "Vieni, seguimi, sono il tuo futuro". E io dico alla mia casa e alla mia strada: "non ho passato, non ho futuro. Se resto qui c'è un...
Post
16/12/2013 21:24:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

perche' le persone gridano?

12 dicembre 2013 ore 14:21 segnala
Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:
"Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?"
"Gridano perché perdono la calma" disse uno di loro.
"Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?" disse nuovamente il pensatore.
"Bene, gridiamo perché desideriamo che l'altra persona ci ascolti" replicò un altro discepolo.
E il maestro tornò a domandare: "allora non è possibile parlargli a voce bassa?"
Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore.
Allora egli esclamò:
"Voi sapete perché si grida contro un'altra persona quando si è arrabbiati?
Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto. Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare. Quanto più arrabbiati sono tanto più forte dovranno gridare per sentirsi l'uno con l'altro.
D'altra parte, che succede quando due persone sono innamorate? Loro non gridano, parlano soavemente. E perché? Perché i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola. A volte sono talmente vicini i loro cuori che neanche parlano solamente sussurrano.
E quando l'amore è più intenso non è necessario nemmeno sussurrare, basta guardarsi. I loro cuori si intendono. E' questo che accade quando due persone che si amano si avvicinano."
Infine il pensatore concluse dicendo:
"Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare." (Gandhi)
2467ad02-62af-446a-8980-d279b454f8ff
« immagine » Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli: "Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?" "Gridano perché perdono la calma" disse uno di loro. "Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?" disse nuovamente il pensatore. "Bene, gridiamo perc...
Post
12/12/2013 14:21:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    12

buon pomeriggio

10 dicembre 2013 ore 16:10 segnala
Gli spiriti liberi non sono fatti per essere domati......
Hanno bisogno di restare liberi finchè non trovano qualcuno di altrettanto selvaggio con cui correre......
Aveva un desiderio terribile di dirgli, come la più banale delle donne: non lasciarmi, tienimi con te.
Milan Kundera
72f834d2-67c8-4bf9-adbc-8bbcb08541f6
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » Gli uomini convinti di poter sedurre ogni donna o sono folli o ignoranti; folli perché troppo sicuri di sé - ignoranti perché ne ignorano il pericolo « immagine » Gli spiriti liberi non sono fatti per essere domati...... ...
Post
10/12/2013 16:10:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    10

quando..

04 dicembre 2013 ore 20:27 segnala
" Quando sei sul punto di cedere
e hai perso ogni motivo per combattere...
pensa... Rialzati!!! Spinta da un lucido, ma nobile furore...
Per non cadere più e per essere veramente più forte,
devi convincerti di esserlo...
E come la fenice, risorgerai dalle tue ceneri,
non sarai invincibile, ma avrai una grande arma come tua alleata,
la certezza che solo dentro di te puoi attingere l'energia
per risollevarti, quella forza che è in grado di farti scalare le montagne
7a444b66-5a2a-420a-890d-cafffef724c3
« immagine » " Quando sei sul punto di cedere e hai perso ogni motivo per combattere... pensa... Rialzati!!! Spinta da un lucido, ma nobile furore... Per non cadere più e per essere veramente più forte, devi convincerti di esserlo... E come la fenice, risorgerai dalle tue ceneri, non sarai ...
Post
04/12/2013 20:27:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    8

Dicembre

01 dicembre 2013 ore 22:25 segnala
dicembre e' il mese....
DEL NATALE, DELLA FAMIGLIA,
IL MESE DEI BAMBINI E DI BABBO NATALE,
DELLE TREDICESIME (MAGRE E GIA' IMPEGNATE),
DEI REGALI E DELLO SHOPPING PAZZO (PER CHI PUO'), IL MESE DELLE FESTE LUNGHE,
MA ANCHE IL MESE DELLA MALINCONIA…
PER I RICORDI STRUGGENTI
DEI NOSTRI CARI CON CUI FESTEGGIAVAMO IL NATALE
MA CHE ORA NON CI SONO PIU’.
IL MESE IN CUI INIZIA IL VERO FREDDO
MA CHE E' ANCOR PIU’ FREDDO
PER CHI NON HA NULLA… CHE SONO DAVVERO TANTI
IN QUESTO PERIODO DI CRISI…
MA A CUI AUGURIAMO
CHE CON LO SFORZO E L'AIUTO DI TUTTI
POSSANO FAR VIVER UN SERENO FINE D'ANNO IL MESE IN CUI COL SOLSTIZIO D’INVERNO
SI GIUNGE AL GIORNO PIU’ CORTO
ED IN CUI PERO’, DA QUEL MOMENTO,
INIZIANO ANCHE AD AUMENTARE LE ORE DI LUCE
E’ ANCHE L’ULTIMO MESE DEL CALENDARIO
E CI PORTA INSIEME:
1 – A VALUTARE COM’E’ ANDATA QUEST’ANNO
MA ANCHE, AUGURANDOCI UN ANNO MIGLIORE,
2 – A CHIEDERCI ” IL PROSSIMO COME SARA’?”
SI’… DICEMBRE E’ UN MESE DAVVERO… MAGICO…
E PERTANTO MI AUGURO CHE FACCIA,
ANCHE IN QUESTO DIFFICILE ANNO,
IL MIRACOLO DI DONAR A NOI TUTTI
SERENITA' E TUTTO QUEL CHE DESIDERIAMO…
732d626a-ee2a-453e-b761-b46b24f7c5f8
« immagine » dicembre e' il mese.... DEL NATALE, DELLA FAMIGLIA, IL MESE DEI BAMBINI E DI BABBO NATALE, DELLE TREDICESIME (MAGRE E GIA' IMPEGNATE), DEI REGALI E DELLO SHOPPING PAZZO (PER CHI PUO'), IL MESE DELLE FESTE LUNGHE, MA ANCHE IL MESE DELLA MALINCONIA… PER I RICORDI STRUGGENTI DEI NOSTR...
Post
01/12/2013 22:25:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    7

sagge riflessioni di Tommaso Moro

21 novembre 2013 ore 17:28 segnala
Beati quelli che sanno ridere di se stessi,
perché non finiranno mai di divertirsi.
Beati quelli che sanno distinguere una montagna da un ciottolo,
perché eviteranno molti fastidi.
Beati quelli che sanno riposare e dormire senza trovare scuse:
diventeranno saggi.
Beati quelli che sanno ascoltare e tacere:
impareranno cose nuove.
Beati quelli che sono abbastanza intelligenti per non prendersi sul serio:
saranno apprezzati dai loro vicini.
Beati quelli che sono attenti alle esigenze degli altri,
senza sentirsi indispensabili:
saranno dispensatori di gioia.
Beati sarete voi se saprete guardare seriamente le cose piccole
e tranquillamente le cose importanti:
andrete lontano nella vita.
Beati voi se saprete apprezzare un sorriso
e dimenticare uno sgarbo:
il vostro cammino sarà pieno di sole.

Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare,
che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare,
che io possa avere soprattutto l'intelligenza di saperle distinguere.
Se l'onore fosse redditizio, tutti sarebbero onorevoli.

Datemi o Signore () un'anima che non conosca la noia,
i brontolamenti, i sospiri e i lamenti,
e non permettete che io mi crucci eccessivamente
per quella cosa troppo invadente che si chiama IO.
Datemi, o Signore, il senso del ridicolo.
Concedetemi la grazia di comprendere uno scherzo,
affinché conosca nella vita un po' di gioia
e possa farne parte anche ad altri.

L'autore è Thomas More, italianizzato in Tommaso Moro…
brillante scrittore e giurista inglese che fu decapitato
perché non volle abbandonare la Chiesa di Roma
a favore della nascente Chiesa Anglicana.
Per questo è stato proclamato Santo....il post preso dal web
a08959ec-c07c-4a55-8fa1-288c0c38e40b
« immagine » Beati quelli che sanno ridere di se stessi, perché non finiranno mai di divertirsi. Beati quelli che sanno distinguere una montagna da un ciottolo, perché eviteranno molti fastidi. Beati quelli che sanno riposare e dormire senza trovare scuse: diventeranno saggi. Beati quelli che sa...
Post
21/11/2013 17:28:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    8

nome non ha....

27 ottobre 2013 ore 10:39 segnala
Nome non ha,




amore non voglio chiamarlo


questo che provo per te,


non voglio tu irrida al cuor mio


com'altri a' miei canti,


ma, guarda,


se amore non è


pur vero è


che di tutto quanto al mondo vive


nulla m'importa come di te,


de' tuoi occhi, de' tuoi occhi


donde di rado mi sorridi,


della tua sorte che non m'affidi,


del bene che mi vuoi e non mi dici,


oh poco e povero sia,


ma nulla al mondo più caro m'è,


e anch'esso,


e anch'esso quel tuo bene


nome non ha....Sibilla Aleramo
35aa6d6f-6fce-44d3-9521-58600e26c39d
Nome non ha, « immagine » amore non voglio chiamarlo questo che provo per te, non voglio tu irrida al cuor mio com'altri a' miei canti, ma, guarda, se amore non è pur vero è che di tutto quanto al mondo vive nulla m'importa come di te, de' tuoi occhi, de' tuoi occhi donde...
Post
27/10/2013 10:39:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    10

messaggi di pensieri

22 ottobre 2013 ore 16:00 segnala
b8e62939-ad5c-4aae-9704-abf020751257
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » questa per sorridere :hihi :hihi :hihi :hihi « immagine » questa da prendere alla lettera :fiore :fiore :fiore :fiore « immagine » « immagine » questa e' molto riflessiva anche da parte mia :ok :ok :ok :ok « immagine » « ...
Post
22/10/2013 16:00:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    8

il mio nome e'..... Lussuria

17 ottobre 2013 ore 15:08 segnala
Il mio nome è lussuria ...

Entra nel mio ufficio e

mi permetta di placare la sete.

Uniti nello stesso fuoco

penetrante e calcinata

ogni parte della tua pelle ...

Io sono il fuoco che si sente,

che persiste, abbracci

e ti fa rabbrividire ...

Rompere i tuoi programmi

Scompigliando la tua pelle ...

Il desiderio che sgorga attraverso i tuoi occhi

quando voglio avere

Mi immergo nel sangue del tuo corpo

Io vivo nei vostri desideri ...

Sono i deboli e forti di voi.

Sono la tua belva

Io sono come te voglio vedere

Sempre vivace,

sempre a legna ...

Sempre desideroso.

Offro tutto il mio essere.

Egli mette in voi il piacere e

i desideri del corpo.

I lussuria ... Regina della Notte ...

e del tuo essere.
b54029db-ac4a-4b54-a841-80eae92b5e98
« immagine » Il mio nome è lussuria ... Entra nel mio ufficio e mi permetta di placare la sete. Uniti nello stesso fuoco penetrante e calcinata ogni parte della tua pelle ... Io sono il fuoco che si sente, che persiste, abbracci e ti fa rabbrividire ... Rompere i tuoi programmi ...
Post
17/10/2013 15:08:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    10