Robert Johnson

28 gennaio 2014 ore 10:39 segnala
Parliamo di quello che a mio avviso fu il più grande Bluesman della storia, l'uomo che secondo la leggenda, strinse un patto col diavolo.Nasce l'8 maggio 1911 ad Hazlehurst, nel Mississippi,e muore Il 16 agosto 1938, a soli 27 anni, muore a Greenwood, nel suo Mississippi

Narra la leggenda, alimentata anche dallo stesso Johnson, che il giovane bluesman avesse stretto un patto col Diavolo, vendendogli la sua anima in cambio della capacità di poter suonare la chitarra come nessun altro al mondo.



Voci dell'epoca tramandano di un incontro, avvenuto allo scoccare della mezzanotte a un crocevia desolato, tra Johnson e un misterioso uomo in nero il quale gli avrebbe concesso un ineguagliabile talento chitarristico in cambio della sua anima. In realtà la (senz'altro vera) versione "ufficiale" è che Johnson, nel corso del suo vagare, abbia incontrato un misterioso bluesman di nome Ike Zinneman, il quale ebbe a fargli da maestro. La sinistra figura di Zinneman risulta comunque celata da un fitto velo di mistero; l'unico dato, nel completo oblìo sui suoi dati biografici, riguarda la sua abitudine di suonare nei cimiteri, tra le tombe, nota al punto da venire additato quale emissario del demonio.

Altri aneddoti tramandano di come Johnson fosse capace di riprodurre nota per nota qualsiasi melodia ascoltasse, fosse per radio come in un locale affollato e senza porvi la benché minima attenzione....
Fonte Wikipedia... Buon ascolto
40a8ed89-e2f7-4ce8-ad51-4236ee81e6b4
« video » Parliamo di quello che a mio avviso fu il più grande Bluesman della storia, l'uomo che secondo la leggenda, strinse un patto col diavolo.Nasce l'8 maggio 1911 ad Hazlehurst, nel Mississippi,e muore Il 16 agosto 1938, a soli 27 anni, muore a Greenwood, nel suo Mississippi Narra la leggend...
Post
28/01/2014 10:39:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.