Lucca Comics & Games 2008

07 novembre 2008 ore 11:50 segnala
8-)  Ciao a tutti!!! Torno a scrivere un po' nel blog!!!
Pochi giorni fa sono tornato dal Lucca Comics & Games... E' già il terzo anno che ci vado ma stavolta è stato bellissimo, c'erano un sacco di cosplay e tanti eventi dedicati a One Piece... Ma poi si trovava di tutto in giro, su one Piece, Saint Seiya, Naruto, Death Note, Dragon Ball, D.Gray-Man, Hokuto no Ken e chi più ne ha più ne metta!!!!!!!! %-)
Peccato non aver fatto il cosplay di Zoro, sono anni che voglio farlo ma sto cercando le 3 spade finte, perchè vere pesano troppo... :-p
Consiglio a chiunque di andarsi, anche se non appassionato, è un evento che merita... E poi nella sezione Games ho trovato un sacco di videogiochi di tutte le consolle, anche in anteprima!!!
DAVVERO FANTASTICO!!!!!!!!!

Aqua... Turning back time...

05 febbraio 2008 ore 00:00 segnala

:-))) Ciao a tutte/i!!!

Vi dicevo che ho rivisto Sliding Doors e ho scoperto la canzone degli Aqua "Turn Back Time" che fa da colonna sonora al film...

Bellissima questa canzone che ho postato e molto bello il video, ma proprio come dice la canzone, mi viene da riportare indietro il tempo e mi ricordo di quanto ho amato gli Aqua, con le loro canzoni più vecchie, che ascolto sin da quando ero alle medie e nei primi anni delle superiori... Canzoni come "Doctor Jones", "Barbie Girl", "My, Oh My" e altre hanno accompagnato alcuni di noi sicuramente in quegli anni...

Erano canzoni dallo stile molto giocoso e divertente, puntavano al ritmo e al divertimento infatti mi hanno sempre dato sensazioni positive...

E ora questa canzone con uno stile un po' diverso dal passato, più serio, con il tono nostalgico che il testo trasmette, mi è piaciuta davvero tanto e mi ha fatto piacere rivedere gli Aqua in azione dopo un bel po' di tempo perchè non vedevo qualcosa di nuovo su di loro da un bel po', anche se questa canzone in fondo nuova non è...

E gli Aqua hanno reso nostalgico anche me riportandomi agli anni in cui andavano per la maggiore...

Adesso mi guardo questo video, collegato al film e sogno... %-)

Magari posterò anche il testo, eccolo:

 

Aqua - Turn Back Time

Give me time to reason,
give me time to think it through
Passing through the season,
where I cheated you

I will always have a cross to wear,
but the bolt reminds me I was there

So give me strength,
to face this test tonight

If only I could turn back time,
If only I had said what I still hide
If only I could turn back time,
I would stay for the night... for the night

Claim your right to science,
Claim your right to see the truth
Though my pangs of conscience,
Will drill a hole in you

I've seen it coming like a thief in the night,
I've seen it coming from the flesh of your light

So give me strength,
to face this test tonight

If only I could turn back time,
if only I had said what I still hide
if only I could turn back time,
I would stay.

The bolt reminds me I was there
the bolt reminds me I was there

If only I could turn back time,
if only I had said what I still hide
if only I could turn back time,
I would stay for the night.

If only I could turn back time,
if only I had said what I still hide
if only I could turn back time,
I would stay for the night.

If only I could ( if only I could )
If only I could ( if only I could )
if only I could turn back time,
I would stay for the night.

If only I could ( if only I could if only I could )
If only I could ( if only I could if only I could )
if only I could turn back time,
I would stay for the night.

 

A presto, ciaooo!!! :bye

Sliding Doors

03 febbraio 2008 ore 00:53 segnala

:-)) Stasera ho rivisto dopo un bel pezzo che non lo vedevo, uno dei miei film preferiti... Sliding Doors!

E' un film in cui una ragazza, Hellen, convive con un uomo che la tradisce con una sua ex... Lei in base a un fatto irrilevante, prendere o meno la Metropolitana un giorno, avrà una vita del tutto diversa con esiti diversi...

Questo film mi piace anche perchè ci rifletto spesso su questa cosa...

Che sarebbe accaduto se il tale giorno invece di quella cosa ne avessimo fatta un'altra... In parte lo possiamo immaginare, in parte solo il caso può determinare cosa sarebbe potuto succedere...

Quando stiamo con una persona... Cosa sarebbe successo se non l'avessimo mai incontrata? :mmm

Forse saremmo stati con altre persone... A volte mi inquieta l'idea che due che si amano in un'altra realtà temporale potrebbero incrociarsi per strada degnandosi a malapena di uno sguardo e pensando "Che figo/a che è quello/a..." per poi dimenticarsi l'uno dell'altra in un attimo...

Oppure chissà che qualche volta quando incrociamo una persona che ci piace ma di cui poi ci dimentichiamo, magari in un'altra realtà temporale abbiamo con lei una storia bellissima...

Io ci credo nelle realtà parallele... Credo che ogni minima scelta che facciamo dia addito ad una ramificazione infinita di realtà parallele... In ogni momento le cose potrebbero andare in infiniti modi diversi...

E ogni volta che in un film, ma anche in una serie animata o serie TV si tocca questo argomento ne rimango sempre colpito e scosso... Come se sentissi che in ogni istante sto scegliendo una fra infinite possibilità... Chissà come sarebbe la vita se avessimo scelto altre strade... Chissà che non esistano davvero infiniti altri "noi stessi" che le hanno intraprese...

Comunque un bel film, tra i miei preferiti appunto e la chicca finale è stata scoprire che la canzone del video musicale che fa da colonna sonora è cantata dai mitici Aqua che sono stati dei miei idoli sin dalle medie!!!

Allora per chi volesse vedere il film buona visione!!! :-)))

Un bacio... Ciao ciao!!! :bye

Capro espiatorio! In amore, famiglia e politica...

27 gennaio 2008 ore 12:17 segnala

:-))) Ciao a tutte/i!

Ieri pensavo come succede sempre in molte situazioni che si cerca di fare lo scarica barili...

Mio fratello ha litigato con il suo migliore amico che in ogni caso già non sentiva da un po'...

Il motivo è che lui messaggiava con la ragazza di questo suo amico ma così, in amicizia e combinazione lei era un po' in crisi con il ragazzo in questione... Ed ecco che lui ha subito attribuito la colpa della crisi a mio fratello...

Quanto ridere... :hihi

Che illuso che è...

Come spesso siamo illusi un po' tutti e cerchiamo di trovare un capro espiatorio per le cose che accadono...

Quando c'è qualcosa che non va all'interno di una coppia, di una famiglia o di un paese intero si cerca sempre di trovare un colpevole esterno come a voler ribadire a sè stessi che le cose in realtà andrebbero bene se non fosse che purtroppo qualcuno di esterno ci si è messo di mezzo...

Quante volte si sente uno che sta assieme a una persona dire che si sono lasciati per colpa di un altro che ci ha provato...

Gran cazzata... Se uno ci prova ma la persona ci sta, è la persona stessa che ci è voluta stare, non è stata obbligata, si vede che la storia non era così perfetta come magari i due si illudevano... E qua scatta la ridicola gelosia di voler tenere il partner in una campana di vetro...

Idem succede in famiglia... Quante volte un genitore commenta le marachelle del figlio dicendo che suo figlio sarebbe tanto bravo ma sono gli amici a traviarlo... In realtà i ragazzini messi in gruppo hanno tutti la volontà di combinare dei guai, non c'è nessuno che viene traviato in linea di massima, salvo qualche caso...

E succede anche in politica... Si da la colpa agli immigrati se c'è criminalità quando in realtà c'è sempre stata...

E' solo che si vuole cercare una causa esterna per non voler vedere ciò che di negativo c'è al'interno, invece si dovrebbe accettare la realtà e il fatto che le cose cambiano, che il male viene anche da dentro e non illudersi che senza quelle influenza esterne tutto andrebbe bene... :-)

Per alcuni è ora di svegliarsi e accettare la realtà...

Supereroi negli Horror! Smitizzare il "mostro"!

17 gennaio 2008 ore 00:37 segnala

8-) Ciao a tutte/i!!!

Pensavo che se lo scopo del Blog in questione è anche descrivermi, allora vi racconterò un mio modo di fare molto comune e pure divertente... :hihi

Dovete sapere che al contrario di molte persone, soprattutto molte ragazze che io sappia, io non stravedo per i film del genere Horror!!! Non dico che non mi piaccia vederli, dico che li vedo con occhi diversi da quelli con cui sono stati pensati...

Essendo io un patito di manga e anime Giapponesi o di film e serie come The Matrix dove vi sono personaggi che più o meno potrebbero essere classificati come eroi dotati di poteri eccezionali o più comunemente di una forza e delle abilità sovrumane date da allenamenti o caratteristiche particolari, tendo sempre a ragionare come se quello che vedo fosse un film o un cartone di quel genere, ovvero dove i buoni combattono contro i cattivi usando tutta quella loro potenza e battendoli in combattimenti entusiasmanti...

A maggior ragione lo faccio, anche volutamente, se vedo un Horror... Anzi, a volte voglio vederlo assieme a chi ha paura per fargli passare la paura a suon di demistificazioni... :hehe

Infatti ogni volta che vedo un Horror lo devo distruggere e smontare pezzo per pezzo... Perchè spesso si ha la storia di un "mostro" (che può essere un mostro vero o uno psicopatico-assassino) che miete vittime innocenti nei modi più disparati quando alla fine viene eliminato, bloccato o sparisce di suo e io sono li che in qualche modo mi da fastidio vedere i poveri innocenti nelle grinfie di un bastardo (se poi le vittime sono belle ragazze neanche a parlarne... :hoho ) e quindi mi viene naturale sia per far avere meno paura a chi ce l'ha, sia per rispondere pan per focaccia al killer, di immaginare e descrivere ad alta voce (pure... :hihi ) cosa succederebbe se in quel momento apparisse l'eroe di turno, il supereroe, il personaggio dei manga, ecc. Il più delle volte farebbe un mazzo gigantesco al cattivo di turno che invece di spaventare finirà a gambe all'aria perchè la sua forza non è nulla rispetto all'eroe di turno...

Non sopporto quei personaggi indifesi che finiscono per essere vittime... Perchè non appare chi dico io??? :-p

Ed ecco che coloro che vedono il film con me, non potendo negare le mia affermazioni sulla forza dei suddetti personaggi perchè i più non se ne intendono, in parte si divertono e in parte gli dispiace perchè un intero Horror è finito nel cesso!!! :assy

Ma è più forte di me... Devo dire: "Non temete, immaginate che arrivi il Guerriero Astrale X (nome a casaccio) che con qualche colpo di arti marziali dia una lezione a questo mostro di turno... Ma i miei prediletti sono quelli di The Matrix, poi vi spiegherò anche perchè...

Mi è pure capitato di fare un video liberatorio su un film che mi aveva fatto star male... O meglio... Incazzare...

Vorrei fare un invito generale a vedere degli Horror con me, è un'esperienza innovativa!!! :many

Ad esempio nell'immagine abbiamo la villa oscura, icona e simbolo dell'Horror, del celarsi di spietatti assassini che eliminano deboli innocenti nella notte... Solo che in primo piano c'è Viewtiful Joe, eroe d'azione/comico dei videogiochi che con colpi di arti marziali in stile The Matrix eliminerà le oscure minacce che infestano la notte e fanno saltare sulla sedia gli spettatori quando vedono la sagoma del cattivo avvicinarsi...

Ma tranquilli... Con Supereroi come quelli i soli a saltare saranno...... I denti dei killer!!! :punk

UHAUHAUHAUHAUHAUHAUHA!!!!!!! :hehe

Alla prossima, bacio!!! %-) :bye:

Il regno perfetto e i Prìncipi dell'utopia...

12 gennaio 2008 ore 20:38 segnala

Ciao a tutte/i!!! ;-)

C'è un argomento interessante che mi è venuto in mente leggendo vari profili... Molte ragazze scrivono di voler trovare il famoso (ormai è un'icona :hihi ) "Principe Azzurro"...

Non ho letto molti profili dei ragazzi ma presumo che anche li molte persone sperino di trovare la controparte del Principe Azzurro che io chiamo "Principessa Rosa" (la perfetta metà... :-p ) ma che magari viene chiamata "la ragazza giusta", "la ragazza ideale" e via dicendo...

Ora, pensavo come già solo le loro figure siano raffigurate come stereotipi assoluti, a partire dal colore dei loro abiti... L'azzurro e il rosa...

Diciamo che ciò ci riconduce immediatamente alle favole dove avevamo un principe bello, coraggioso, forte, gentile, innamorato, invidiato e probabilmente (anche se le fiabe lo tralasciavano :hoho ) pure ben dotato e capace (da notti di fuoco al castello :hihi)... La bella veniva da lui salvata e naturalmente bastava uno sguardo perchè se ne innamorasse perdutamente (nessuno nega che fosse un figo stellare, ma comunque non ce l'aveva d'oro, pure lui aveva i suoi difetti :hehe ) e dopo lei dal nulla veniva portata al castello e vivevano "per sempre" felici e contenti...

E' ovvio che la bella di turno fosse la Principessa Rosa della situazione, ma non se ne rendeva conto di esserlo perchè si vedeva brutta e non si accorgeva che a parte il suo viso da favola (beh, daltronde è una favola... :hoho ), sotto il roseo abito lungo nascondeva un fisico da super figa, una di quelle che te le sogni di notte e ti svegli tutto bagnato (non solo di sudore :haha ), insomma, una bellezza al livello di quella del Principe Azzurro...

Guarda caso, i due esseri umani con il dono della perfezione non solo erano nati, ma si sono pure incontrati... Era ovvio che poi l'esito non poteva che essere "e vissero per sempre felici e contenti"... Anche la loro storia raggiunge la perfezione come il loro corpo e il loro animo...

Ma io mi chiedo chi davvero vorrebbe questo... :mmm

Chi vorrebbe un'esistenza assolutamente piatta nella sua perfezione? Il giorno dopo le nozze, quali traguardi si pongono davanti al Principe Azzurro e alla Principessa Rosa? Un continuo procedere delle giornate senza una meta, un obiettivo? Cosa c'è oltre il Castello incantato? Esiste qualcosa oltre quell'oasi di felicità? Non credo che i due amanti ci metterebbero molto a voler andare oltre... Oltre loro due, oltre la perfezione...

Mi viene in mente un'altra favola (è un mio adattamento :ok )...

Racconta di un Imperatore Supremo che possedeva la conoscenza della perfezione... Un giorno decise di sfruttarla e allora diede alla luce un Principe Azzurro e una Principessa Rosa perchè potessero vivere nel suo regno incantato e perfetto dove i due avrebbero potuto essere "per sempre felici e contenti"... Per un po' fu un vero paradiso (ma va? :hihi ), provate ad immaginare: due ragazzi giovani, fighissimi, perfetti, innamorati l'uno dell'altra... Potevano mangiare ogni cosa buona, potevano avere come animale domestico anche un dinosauro, ma soprattutto potevano passare la giornata ad amoreggiare senza il problema di stancarsi... Potevano realizzare tutte le loro fantasie, come fare il bagno assieme nella fontana del giardino imperiale, potevano fare lo Strip Tease con le foglie di fico :batayes , insomma... Chi sarebbe tanto idiota da dire addio a tutto ciò? Eppure l'Imperatore Supremo disse loro che nella biblioteca imperiale c'era un solo libro, un unico libro in una biblioteca vuota, un libro che loro non avrebbero mai dovuto leggere, perchè li avrebbe portati ad auto privarsi di tutto con le loro mani... Loro ascoltarono il padre ma c'era qualcosa che mancava... In quella perfezione iniziarono a sentirsi come se avessero bisogno di qualcosa oltre, qualcosa che stesse forse fuori del regno, o chissà dove... Anche se il loro amore era sempre vivo e appassionato, c'era qualcosa che non andava... Finchè un giorno non incontrarono un Cavaliere splendente e saggio, il preferito dell'Imperatore Supremo nonchè il più valoroso, che vagava per il regno in cerca di una sua strada personale, visto che non aveva accettato quella che l'Imperatore Supremo aveva pre-confezionato per lui al Castello, nonostante fosse una strada adatta a lui... Egli disse al Principe e alla Principessa che sapeva bene cosa li turbava, perchè la stessa cosa turbava anche lui prima che leggesse il libro che l'Imperatore aveva detto di non leggere... Quella sensazione di imperfezione nella perfezione, di un voler trovare qualcosa oltre, anche se nel regno si stava bene dato che l'Imperatore era buono e amava tutti i suoi sudditi... Disse loro che la conoscenza che l'Imperatore possedeva e grazie alla quale aveva fondato il regno stava in quel libro scritto dall'Imperatore stesso e che finchè non lo avessero letto avrebbero vissuto per sempre nella sensazione che manchi qualcosa... Invece il nobile Cavaliere aveva imboccato una nuova strada dopo aver letto quel libro, una strada che non sapeva dove lo avrebbe portato, ma sicuramente fuori del regno, forse verso nord, assieme ad altri suoi compagni che pure avevano letto il libro... In vano l'Imperatore disse al Cavaliere e agli altri che fuori del regno verde e lussureggiante, andando a nord, c'era un deserto di ghiaccio senza fine dove nessuna creature avrebbe potuto vivere ma sarebbe morta tra atroci sofferenze per il gelo e la fame, un vero inferno (e ri-ma va? :hoho )... Ma il Cavaliere dopo aver dato il suo saggio consiglio ai due ragazzi prese i suoi compagni, si incamminò verso il deserto di ghiaccio giurando a sè stesso che lo avrebbe superato e avrebbe trovato la terra che esisteva oltre di esso... Era sicuro che esistesse... I due allora si recarono nella vuota biblioteca e aprirono il libro, lo lessero, ma in quel momento entrò l'Imperatore in lacrime e chiese loro perchè lo avessero letto, perchè avevano deciso di fare la fine del Cavaliere andato incontro alla morte... Ma loro due ormai avevano aperto gli occhi, sapevano perchè l'Imperatore aveva fondato il regno e decisero di partire per chissà dove, andando verso sud... L'Imperatore disse loro che a sud avrebbero potuto sopravvivere, ma li non c'era la vegetazione lussureggiante e il cibo in abbondanza, avrebbero dovuto faticare per trovarlo, avrebbero avuto freddo e avrebbero sofferto anche il caldo delle estati cocenti... Forse qualcosa di buono lo avrebbero trovato, ma chiese loro singhiozzando perchè fare questo... Loro, ormai consapevoli della verità, dissero che non sapevano a cosa andavano incontro, ma proprio per il fatto di essere suoi figli, anche loro come l'Imperatore volevano creare qualcosa, forse un altro regno al di la dell'orizzonte, magari ancora più grande e bello, magari con fatica, ma non potevano rimanere li avendo appreso tutte le conoscenze del libro... L'Imperatore allora li fece accompagnare dai Cavalieri rimasti al suo fianco fino al confine e loro partirono... Forse anche la loro storia d'amore sarebbe finita, o forse no... Può darsi che avrebbero trovato altre persone che vivevano nelle terre del sud e un giorno magari si sarebbero separati, ognuno seguendo la propria strada e i propri nuovi sentimenti... Ogni volta che avessero fatto l'amore avrebbero per un attimo avuto la sensazione di vivere ancora nel magnifico regno del loro padre... Un giorno sarebbero morti, ma i loro figli, sia avuti l'uno dall'altro sia avuti con altre persone, avrebbero continuato a proseguire verso sud, forse fino a raggiungere la grande città delle torri d'acciaio di cui nel regno si narrava la leggenda, forse chissà che un giorno dopo aver fondato un nuovo regno avrebbero fatto di nuovo visita all'Imperatore divenuti a loro volta Imperatore e Imperatrice... Ma comunque partirono, tristi per aver lasciato il loro padre ma decisi a trovare quel qualcosa che desse un senso alla loro esistenza che per quanto perfetta, all'interno del regno non li soddisfaceva appieno... L'Imperatore ancora triste si fece nostalgico e si ricordò di quando anche lui partì dalla sua terra per raggiungere qualcosa di oltre l'orizzonte e durante il suo viaggio vide tutto il mondo e conobbe ogni scienza e giorno per giorno scrisse un suo diario dove annotò tutte le conoscenze che aveva appreso vedendo le meraviglie del mondo... Un giorno trovò un deserto fertile e decise di fondarvi un regno facendo crescere piante lussureggianti e costruendo un paese felice e pacifico... Al Centro di esso fece ergere un Castello e dentro vi adibì una stanza a biblioteca dove custodire il suo diario faticosamente scritto nei suoi viaggi... 

Ma dopo che il suo cuore abbandonò la nostalgia sperò profondamente che un giorno avrebbe rivisto i due ragazzi ormai divenuti puntini minuscoli nell'orizzonte sicuro che ogni qual volta loro fossero tornati a chiedere il suo aiuto, lui li avrebbe accolti sempre come i suoi adorati figli, i quali, come tutti i figli, un giorno vorranno superare il loro padre per creare un mondo migliore...

 

La morale della favola è che non importa quanto perfetta sia la tua vita o la tua storia d'amore... Senza un sogno, un traguardo da raggiungere e per il quale lottare, anche il più bello dei sogni perde ogni valore e diventa una banale quotidianità...

 

x:-) Vi è piaciuta? Lo so, qualcuno sicuramente avrà avuto una sensazione di de ja vù... Tutto normale... 0:-)

Lascio a voi le riflessioni su questa favola, un po' lunga, che ho scritto sul momento, poi magari un altra volta approfondirò meglio l'argomento perchè è molto profondo...

Un bacio!!! Ciaooo!!! :bye

Gatto Fantasma...

11 gennaio 2008 ore 00:17 segnala

Ciao a tutte/i!!!:batabacio

:mmm Mi è successo un fatto stranissimo che può essere inserito fra le storie misteriose...

Allora, Giovedì scorso vado verso le 12 e un quarto nella scuola in cui lavoro perchè avrei dovuto avere un turno in portineria all'una... Quando arrivo sento il miagolio di un gattino appena nato... Però li per li non ci faccio caso perchè prima dell'una devo andare in mensa a mangiare... Quando torno la persona che stava li va via e io la sostituisco, quindi sono li da solo e c'è silenzio... Sento di nuovo il gattino miagolare... Mi guardo attorno, cerco in un ripostiglio della portineria, magari poteva essersi intrufolato... Ma non c'era niente... Esco fuori e vedo che sulla strada non ci sono gatti... Nulla...

Ho pensato... Me lo immagino io... Che strano...

Dopo poco arriva un mio collega per aiutarmi nel lavoro e inizio a sentirlo di nuovo... All'inizio dico a lui se lo sente ma mi dice di no, però dopo inizia a sentirlo e pure lui si mette alla ricerca, guardiamo ovunque, ma niente... Va avanti ad intervalli per unìora e poi smette...

Boh, mistero...

Dopo viene il responsabile di una sala musicale che sta vicino ad un campo di calcio della scuola che è dall'altra parte dell'edificio e mi dice che verso le 18 sarei dovuto andare ad aprire la sala, bene... Fin qui... Quando vado al campo per vedere che sala devo aprire, anche li riesco a sentire due o tre volte il miagolio di quel gatto... O cazzo... Che mi succede penso... Siamo lontani dalla portineria, forse neanche una tigre si sentirebbe ruggire... Figguratevi un gattino...

Boh, anche qua, non ci faccio caso, torno là e lo sento ancora per un po'... Dopo cessa...

La giornata passa e io non ci penso più... Era durante le vacanze, il 3 Gennaio, Giovedì...

Ieri, finito di lavorare alle 4 e mezza torno a casa e c'è mio fratello... Quasi subito sento di nuovo lo stesso identico miagolio di quel gatto, ma non sono il solo a sentirlo, anche mio fratello... Ci mettiamo a cercarlo sul mio terrazzo, in casa, ma nulla... E come la volta prima dovunque ti muovessi per cercarlo lo sentivi sempre alla stessa distanza e intensità, come se lo avessi nelle orecchie...

E non poteva certo essere lo stesso gattino... I piccoli neanche camminano e casa mia è a 2 km dalla scuola dove lavoro... Dopo 10 minuti non lo abbiamo più sentito...

:neteye Ora, magari sono io ad essere impazzito, nulla di più facile... :bataboing

:mmm Ma anche le persone con me lo sentono...

E' incredibile...

A questo punto sarà un fantasma...

Senza contare che ieri era il 10 Gennaio... Sempre Giovedì... :nono1

Boh... Una mia amica si è trovata paura con sta storia, io sono solo curioso di sapere cos'è...

Comunque vi farò sapere...

Baci, ciaoooo!!! :-*

Fedeltà! Spontanea, non imposta...

09 gennaio 2008 ore 23:52 segnala

:-))) Ciao a tutte/i!!!

Ieri discutevo sul tema dalla gelosia e della fedeltà con una mia amica!!! Si parlava del fatto che ragazzi e ragazze con i loro rispettivi partner sono spesso gelosi... Ok, la gelosia se non è eccessiva si può capire... Ma non deve mai diventare possessiva e mai deve limitare la libertà altrui...

Beh, uno potrebbe dire che dal momento che stai seriamente con una persona devi rendere conto a lei di quello che fai... Questo, anche se nei fatti può essere vero, credo sia visto da un'ottica sbagliata...

E' vero che non vai con altri, non dovresti, ma non perchè DEVI essere fedele all'altra persona, come se avessi firmato un contratto o cose del genere... Il tutto deve venire spontaneo... Non ti interessano le altre persone perchè sei del tutto assorbita dal rapporto che stai vivendo e anche se andassi con altri finiresti per pensare alla persona che ami, non ti darebbe soddisfazione...

Però non è detto... Il sesso è anche un gioco e se lo vivi come tale puoi cercare e trovare piacere anche altrove...

Ma allora ci si deve chiedere cosa dal rapporto che stai vivendo ti manca dal punto di vista della soddisfazione sessuale...

La persona "tradita" invece di far venire giù il mondo dovrebbe chiedersi se sta davvero soddisfacendo il partner... Ma anche se così fosse, potrebbe essere che l'altra persona cerchi qualcosa di diverso... Lo capisco che questo è un discorso molto spinoso... Però nessuno ha il diritto di negare la soddisfazione completa ad una persona, così come chi si trattiene dal tradire ma lo farebbe senza remore se "potesse" allora in quel momento sta non solo prendendo in giro la persona con cui sta, ma sta anche tradendo se stesso che non vale ne più e ne meno dell'altro...

Anche queste sono cose su cui riflettere secondo me... Diciamo che il dibattito è aperto e io stesso sono perplesso...

Inoltre è assolutamente assurdo che gli ossessivi pretandano di rinchiudere l'altra persona in una campana di vetro perchè non veda nessun altro e non sia vista da nessun altro...

Questo è il metodo del vigliacco... Di quello che teme che il primo che capita gli possa soffiare via la persona o che la persona preferisca il primo che capita a lui... Ed ecco che si proibisce di uscire, vedere gli amici, ecc.

Allora se si prendesse l'altra persona e si andasse a vivere sulla Luna ecco che non ci sarebbe più il rischio, perchè si è soli... Si vuole evitare di perdere l'altra persona e per questo non si vuole giocare la partita con il mondo, come se si sapesse di perdere giocandola...

Invece il vero amore è quando pur in mezzo a mille rivali e mille possibilità, si continua a scegliere e preferire quella persona perchè per noi è diversa, è speciale ed è tutta un'altra cosa rispetto alle altre...

Quindi, in sostanza, la fedeltà si ha solo quando:

1- Si è talmente presi dalla persona che si perde interesse per le altre...

2- Si è talmente soddisfatti sentimentalmente e sessualmente che non si ha più nessuna energia sessuale o emotiva per altre persone...

Diversamente è imposizione (anche verso sè stessi), non vera fedeltà...

:nono1 C'è da rifletterci...

A presto!!!

Bacio!!! :bye

The Matrix! Un film, uno stile di pensiero!

08 gennaio 2008 ore 01:35 segnala

:-))) Ciao a tutte/i!!!

Mi è venuta voglia di parlare di "The Matrix" che è il mio film preferito (difatti a volte mi chiamano Matrix, anche perchè ho il cappotto di pelle lungo :hihi )... Il primo film soprattutto, ma anche gli altri e tutto ciò che riguarda questo "cult"...

Sono stati scritti libri interi sulla forte riflessione filosofica e critica sociale che sta dietro a questa saga... Di certo non potrò analizzarla in un post del blog...

Non so chi di voi abbia visto il film, ma stavo riflettendo su cosa rende lo davvero bello...

Innanzitutto lo stile misterioso e inquietante con cui è pian piano disvelata la verità, soprattutto nel primo... Ma poi è bella la sensazione di smarrimento che ti pone di fronte...

Ora, a parte le arti marziali super umane (che sono il top comunque) e le scene d'azione incredibilmente spettacolari, il film vuole non far smarrire solo chi lo guarda, ma farlo smarrire con l'intento positivo di trovare una nuova strada da seguire...

Secondo me Matrix ci insegna a guardare il mondo con occhi diversi, a non dare per scontato ciò che vediamo, ma a pensare con la nostra testa guardando oltre quello che si vede, oltre le convenzioni... Il risveglio da Matrix simboleggia l'aprire gli occhi, quelli capaci di sguardo critico, che non ci fanno accettare la realtà che abbiamo davanti in modo passivo ma che ci portano a comprenderne la vera essenza (ammesso che ne abbia una) e anche a cambiarla...

Con gli occhi di Matrix, quelli che decifrano il codice, dobbiamo essere in grado di guardare tutto, anche dentro di noi...

Secondo me questo forte messaggio è presente nel primo film, negli altri meno, sono più d'azione e mirano allo spettacolo e al tripudio grafico, ma il primo ci da mille esempi, anche con il cammino di risveglio dell'Eletto che è l'illuminato, colui che ha compreso la vera essenza (o innessenza) delle cose e le vedere per come sono riuscendo anche a cambiarle... E credo che Matrix insegni proprio il cammino che la mente e il cuore devono fare per risvegliarsi e liberarsi dalle convenzioni, dai luoghi comuni, dai condizionamenti, per arrivare alla verità... Quale sia la verità non importa... La verità potrebbe essere semplicemente la consapevolezza che non esiste una verità... Anche questo il film in modo sottile lo sottintende...

Quindi la riflessione filosofica trova ampi spazi... Non basterebbe un libro per sviscerare tutti i significati di questo film... Comunque io consiglio a chiunque non l'avesse visto di vedere almeno il primo... Non è quel film che ti passa inosservato, di certo ti lascia un segno forte!!!

Allora mi fermo qua... Tornerò forse a parlare di questo capolavoro di film... :ok

Per ora vi saluto...

A presto!!! :bye

v__v Vacanze finite... Si riparte... Ma...

07 gennaio 2008 ore 00:07 segnala

:batapiange PURTROPPO SONO FINITE...

Le vacanze di Natale sono andate... Ora si ricomincia la solita routine... Scuola, lavoro, ecc.

Anzi, i più fortunati sono quelli le cui vacanze sono durate finora, altri hanno lavorato sempre tranne nelle feste e nei week-end... Io personalmente le vacanze non le ho quasi neanche sentite... O almeno, era bello stare a casa dal lavoro e tutto, ma l'atmosfera del natale più passa il tempo e meno la sento, ma questo è un altro discorso...

Io sono all'università e ora sto lavorando per cui non ci vado adesso, però sto pensando a tutte le studentesse e gli studenti delle superiori che domattina ripartono con la solita menata... Ma se vi può consolare, sappiate che al di là della cattedra per i prof è la stessa cosa, anche loro se ne stavano meglio in ferie!!! :hoho

Io lavoro in una scuola alle dipendenze di prof e direttori, quindi mi colloco a metà fra ragazze/ragazzi e prof... Forse la mia è la posizione più comoda... :hihi

Comunque guardate il lato positivo... Se queste vacanze non finissero non arriverebbero mai quelle estive... E volete mettere essere in vacanza per 3 mesi con il caldo, le giornate lunghe e gli ormoni a 1000!!! :haha

Molto meglio che adesso con le giornate scure, il freddo, la pioggia e gli ormoni a ritmi più lenti (sotto il 1000 insomma... Ma io me li sento a 999 comunque... HAHAHA!!! :hihi )

E poi il bello delle vacanze è proprio che non sono eterne... Se fossero la norma che cosa ci sarebbe di bello? Alla lunga annoierebbero...

Ma vale un po' per tutto... Comunque questo è un argomento da approfondire a parte... ;-)

Allora buon rientro a tutte/i e iniziamo a fare in countdown per le prossime vacanze ovviamente!!!

Ciaoooooooo!!!!!!! 8-)