LA PULCE

05 febbraio 2010 ore 20:52 segnala
Venghino siore e siori! Venghino! ! E' arrivato il grande circo delle pulci! Per la prima volta in questa splendida piazza, vedrete pulci acrobate e salterine!!!!! Cosi' gridava un omone dagli enormi baffi neri che teneva tra le mani una scatola colorata . Piazzo' un tavolino  in uno spiazzo proprio vicino al tendone di un grande circo arrivato il giorno prima ,ci appoggio' sopra un tappeto rosso sul quale poso' la scatolina dal misterioso contenuto. Richiamo' con una trombetta l'attenzione della gente e , con molta cautela, apri' la scatola.......Ne uscirono una decina di minuscoli animaletti che si schierarono come soldatini su una minuscola asse d'equilibrio...... e comincio' lo spettacolo: La pulce Nella fece una serie di salti mortali, Fabiola fece dei magnifici giochi di prestigio , poi fu' la volta di Anna e Antonella che fecero divertire tutti vestite da clown. A un certo punto il banditore chiese al pubblico di stare in silenzio e annuncio' il momento clou' dello spettacolo: le pulci Alex e Lory si serebbero esibite nel loro spettacolare esercizio al trapezio volante! Rullo' un piccolo tamburo e cominciarono i voli, le prese volanti e i salti mortali! La gente trattenne il fiato e, alla fine, esplose in un grande applauso. Lo spettacolo si concluse, le pulci tornarono nella scatolina e la gente se ne ando' dopo aver lasciato un soldino . La stessa sera ebbe luogo anche lo spettacolo sotto al tendone del grande circo e l'ammaestratore di pulci penso' di andare a vederlo. Era un grande spettacolo con molti artisti e molti animali. La pulce Alex, dalla scatolina nella tasca del suo padrone, sentiva le musiche e gli applausi e decise di uscire per curiosare. Sguscio' fuori e si posiziono' sulla testa dell'omone. Segui' tutte le esibizioni con molto interesse dicendo fra se' e se' che lui era molto ma molto piu' bravo di tutti quei saltimbanchi , trovo' difetti in ognuno di loro e sminui' le loro esibizioni , finche' arrivarono al centro della pista due magnifici cavalli, uno bianco e uno nero. Eleganti e fieri, seguivano la musica con passo cadenzato. Alex non seppe trattenersi e con qualche salto riusci' a salire sulla groppa dello stallone bianco. Da lassu' comincio' a parlare al cavallo nero che proseguiva appaiato a quello bianco su cui lui si era installato: Scommettiamo che io son piu' bravo di te e corro molto piu' velocemente' Sei solo un asino cresciuto e io sono un grande artista ! Lo stallone paziento' per qualche giro di pista poi penso' che fosse tempo di mettere quella pulce al suo posto. Guardo' il suo compagno bianco, che aveva ascoltato tutti i discorsi della pulce, e insieme iniziarono una sarabanda di corse e salti e giri, la pulce , aggrappata a un pelo del cavallo bianco, non riusciva piu' a reggere il ritmo ma, imperterrita e in preda a un delirio di onnipotenza, gridava: Sono il piu' grande cavallerizzo di tutti i tempi! corro piu' veloce del vento e volo come un'aquila! Era dimentico di avere un cavallo sotto alle sue zampette e si era convinto di esser lui stesso a galoppare e saltare! finche', mentre la sua cavalcatura faceva un balzo, perse la presa e fini' a terra dove fu' schiacciato dagli zoccoli dei due cavalli! Mentre stava per esalare l'ultimo respiro, Alex grido': Il mondo perde il piu' grande tra gli esseri viventi!!!!!Lo stallone bianco si fermo' e, guardandolo con i suoi grandi occhi disse:  UNA PULCE PUO' VOLARE CON L'AQUILA CHE LA OSPITA MA NON POTRA' MAI VOLARE COME UN'AQUILA! L'AQUILA VOLA  E LA PULCE PUO' SOLO FARE QUALCHE SALTO!!!!! meditate gente ...meditate.....
11405668
Venghino siore e siori! Venghino! ! E' arrivato il grande circo delle pulci! Per la prima volta in questa splendida piazza, vedrete pulci acrobate e salterine!!!!! Cosi' gridava un omone dagli enormi baffi neri che teneva tra le mani una scatola colorata . Piazzo' un tavolino  in uno spiazzo...
Post
05/02/2010 20:52:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Delinquentgirl 05 febbraio 2010 ore 22:55

    bello ed appassionante il racconto...

    Altrettanto cruda la realtà: NON SI PUO' BRILLARE DI LUCE RIFLESSA!

    Ognuno deve fare ciò che sa fare, sbagliato atteggiarsi a dei Superman se a malapena riusciamo ad essere uomini normali.

    Ciao

    DG

  2. crenabog 06 febbraio 2010 ore 02:32

    per questo dico che è meglio essere una piattola che una pulce! stai più aggrappata e soprattutto di solito passi il tempo in zone molto più divertenti che la schiena di un cavallo...ahahahah!!!

  3. ReCremisi.ME 06 febbraio 2010 ore 09:12
    il tuo racconto. Grazie per la visita e il commento. A presto. Buon week-end
  4. crenabog 11 febbraio 2010 ore 22:59

    ohla, sfaticatissima, quando scrivi qualcosa?

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.