TIME OUT

13 febbraio 2010 ore 14:44 segnala

..e.... quando il tempo fu finito, tutto divenne immobile.... si erano seccate le foglie.... e gli alberi..... tutto era divenuto cenere sottile..... una spiaggia enorme.... un'interminabile spiaggia di sottilissima, grigia, cenere.......
poi il mare, enorme scuro, immobile cristallo, rifletteva i raggi di un sole che bruciava l'anima....... ma nessun movimento, nessuna increspatura........ nulla...........
qualcuno ricordava forme e colori.... qualcuno ricordava il rumore del mare....... nessuno sarebbe, mai pių uscito a sentire il vento..... nessuno sarebbe mai pių riuscito a spiegare cos'era, il vento............
si viveva nel buio, non c'era l'orizzonte, non c'era l'alto, non c'era il basso..... non c'era dove appoggiare i piedi........ ma c'era cibo, e qualcosa si respirava..... si parlava, a volte.... e, a volte, si sognava....... si sognavano ricordi di cose mai viste.... inenarrabili........
poi, il tempo, improvvisamente si volto'......... in una galassia lontana, qualcosa inizio' a vibrare...... il buio ebbe un tremito leggero..... non sapevamo, e non capivamo.... avemmo paura...... la vibrazione si fece pių forte... e, la paura, si fece terrore..........
qualcosa esplose...... la prima onda fu violentissima..... vibrava tutto, sussultava tutto...... non capivamo cosa, come, dove........ arrivo' sul mare, e lo infranse..... si alzarono onde, e schiuma... e cose morte... e, dimenticate......... poi travolse tutto.... divoro' la cenere... annego' il buio, e molti di noi..... porto' via il nostro nutrimento, e le parole inutili..... ci entrava dentro, ci turbinava nelle viscere.... usciva... e rientrava..........
poi si ritiro'..... e noi rimanemmo li' immobili, per millenni... a guardare la sabbia scintillare..... l'aria impercettibilmente vibrare...... e i riflessi sull'acqua...............
poi..... il vento...... inizio' a sussurrare canzoni.........
scritto e ricevuto da Freya
11420658
..e.... quando il tempo fu finito, tutto divenne immobile.... si erano seccate le foglie.... e gli alberi..... tutto era divenuto cenere sottile..... una spiaggia enorme.... un'interminabile spiaggia di sottilissima, grigia, cenere....... poi il mare, enorme scuro, immobile cristallo, rifletteva i...
Post
13/02/2010 14:44:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.