Lei....

07 dicembre 2007 ore 03:13 segnala
Spesso la mia amica mi ha visitato durante una notte (nera)

come la sua capigliatura, ed è restata

presso di me fino all’alba

splendente come il suo viso,

Io l’ho avuta come commensale, mentre l’amore odrita era là

come terzo e il vino faceva assalti al mio spirito

come la pupilla dei suoi occhi.

Io mi sono mostrato casto a suo riguardo come fa un uomo

nobile nella pienezza delle sue forze: la castità è un virtù

quando colui che la osserva è in tutta la sua forza.

Organizzazione...

06 dicembre 2007 ore 23:09 segnala
Nella vita bisogna sapersi organizzare...e loro lo sanno!!

La libertà...

06 dicembre 2007 ore 07:08 segnala
Oggi sento di avere le ali piegate..come se mi mancasse qualcosa, ho la testa pesante e non sento le gambe....
mentre bevo il caffè, la realtà prende il sopravvento e come il fumo annerisce il camino, le mura sembrano di un colore diverso, il soffitto è crollato, e lontano sento un cavallo correre sulle ali della libertà, quella libertà a noi uomini negata, donata dagli dei agli esseri più semplici, complici dei venti e delle bufere. L'alcool offusca la mente, cado per un attimo in tepore di ghiaccio, si spezza la noia, insonne e timido si affaccia il rumore del quotidiano...resisto, non ho alternative...le trincee sono già vuote e tu non ridi più.

Che contrasto....

05 dicembre 2007 ore 01:19 segnala
Son tornato da poco da una cena, e mentre ero in macchina, per rilassarmi ho messo su un cd di Chopin...ho acceso il mio solito sigaro, con la bocca ancora impastata della fetta di torta di pere e cioccolata, innaffiata da una spruzzata di sambuca...inizio a sentire il contrasto delle pere con il cioccolato e l'aroma del sigaro con la sambuca..e rifletto, mentre guardo le vetrine che sembrano scorrermi ai lati della strada, vetrine illuminate per le feste natalizie, mentre penso al periodo in cui stavo in Indocina, dove le strade non erano
illuminate...ma si notavano i fuochi accesi di donne-bambine che si prostituivano al prezzo di un nostro panettone...già..che contrasto. Io che torno a casa, nel mio attico con ascensore interno, mentre a kamal ci sono persone che dormono per terra su pavimenti sterrati...che contrasto. Io che domani andrò al lavoro con la cravatta e la camicia stirata, mentre nel villaggio di Sinkar, un contadino si recherà sui campi, scalzo e con uno straccio addosso...che contrasto...io che sono qui a scrivere perchè non riesco a digerire mentre qualcuno in qualche parte del mondo muore perchè non ha niente da digerire...che contrasto. Noi che scriviamo con il computer, mentre qualcuno non ha nemmeno i soldi per comprarsi una matita...che contrasto. Forse quest'anno non comprerò il panettone e la mia coscenza non avrà rimorsi...ma qualcuno continuerà a morire, anche senza il mio panettone...e quando le feste finiranno e le luci saranno spente, le donne-bambine avranno spento i loro fuochi e cominceranno a giocare con le loro bambole di pezza....
che contrasto...adesso vado in bagno a vomitare...

Aglio..olio...

04 dicembre 2007 ore 02:53 segnala
Prima della poesia eccovi la ricetta degli spaghetti aglio e olio originale...guardate il video...

La torre sul lago...

04 dicembre 2007 ore 02:12 segnala
la torre sul lago

di pietra massiva

disperde il suo pianto

con luce assai viva...

con sguardo felino

osserva la croce

sul monte sterrato

senza una voce...

il vuoto di ieri

riempie il domani

raccogli i tuoi frutti

priva di mani...

dea sublimale

dal corpo perfetto

dentro la torre

giaci sul letto...

un cavaliere

sconfitto dal fato

trova ristoro

in mezzo al tuo prato ...

lo miri assillante

come se fosse

 semplice anima

un mite viandante...

lui ti riguarda

sembra ammaliato

da quella fata

dal viso incantato...

affida il destino

a chi è immortale

senza pensarci

con un gesto fatale...

ma grande è l'errore

di chi ha vagato

in cuori estesi

e ha sempre donato ...

ultimo gesto

di voce narrante

scende il silenzio

come luna calante...

 

 

 

 

 

Vivere in Romania...

03 dicembre 2007 ore 06:20 segnala
Vi siete mai chiesti, perchè molti rumeni vengono a delinquere qui da noi, in Italia? Cosa li spinge a venire da noi?E come vivono in Romania...guardate questo servizio delle Iene, e capirete il perchè....dopo però leggete un'altra mia poesia, vi rilasserà....aspetto molti commenti...

Tentazioni di lupo

di un branco famelico

non chiedi mai aiuto

ma usi l'arsenico...

veleno sì forte

come arma letale

non provi pietà

sei dama fatale ...

ed io al tuo seno

bianco e gentile

m'inebrio d'amore

fino a morire...

nello scuro destino

che offri sapiente

nulla tralasci

al re d'oriente...

circe moderna

di idoli persi

allevi i rimorsi

in mille riflessi...

occhi di gemme

spietati e sottili

lanciano sguardi

su mille profili...

la mano mia trema

sull'elsa sguaiata

ti guardo e sussurro

ti ho sempre odiata...

il calice cade

ed io con esso

scende l'oblio

nulla è concesso...

rimani impietrita

lo sguardo nel vuoto

sciogli i tuoi dubbi

come neve nel fuoco...

la pioggia notturna

traspare e risplende

come una lama

che taglia e che offende...

le labbra tue rosse

ferite e carnose

mi pungono dolci

...sembrano rose.


Buongiorno a tutti...

02 dicembre 2007 ore 11:06 segnala
...un caro saluto a tutti..purtroppo ieri il server di Tim ha combinato un casino e non ho potuto connettermi...comunque, visto è considerato che sono anche un poeta (le mie poesie le potete trovare su Smerilliana, un semestrale edito dall'editore Librati di Ascoli Piceno al modico prezzo di 18€) ho deciso di pubblicare le più recenti, facendo grazia a tutti quelli che le vorranno conservare...
Candida veste indossasti

di splendida seta argentata

mentre con rari alabastri

copristi la chioma  segnata...

la pelle sapor di rugiada

con oli d'essenza hai spalmato

in rari momenti di strada

che io ti portai dal mercato...

sul talamo sacro

piena di orgogli

osasti la notte

sfidare i tuoi sogni...

ma il senno di dentro

del vivere cheto

sfumò in un momento

per ridermi dietro...

chiedesti alla luna

la forza del toro

mentre pian piano

svaniva il tesoro ...

nel silenzio

ti vidi partire

e nelle mie vene

il sangue salire...

poi  sul mio trono

mesto si assisi

e nella penombra

piansi e sorrisi...

perché tu sapevi

che sul mio destino

il tuo alito freddo

avrò sempre vicino...

La maturità sessuale nei minori...

01 dicembre 2007 ore 06:52 segnala

Rispondo a Mariella che mi aveva posto un problema:

la figlia di 15 anni aveva avuto dei rapporti sessuali con un uomo  di 31, che spesso avvenivano nella macchina di lui, e mi chiedeva se poteva denunciarlo.

La legge riconosce ai minori che abbiano compiuto 14 anni, la maturità sessuale, per cui se vi mè stato consenso da parte della minore, il maggiorenne non è persequibile penalmente, se invece aveva 13 anni ed era consenziente, allora si, poteva perseguirlo, in quanto la legge in questo caso tutela l'integrità psico-fisicca delo minore tredicenne. Comunque Mariella puo sempre denunciarlo per SOTTRAZIONE CONSENSUALE DI MINORENNE, ART. 573 C.P. che tutela il diritto dei genitori ad esercitare la potestà sui figli, che in questo caso gli è stata momentaneamente sottratta.

Bene, in attesa del prossimo quesito, vi voglio lasciare con un video degli anni '70 che riprende il gruppo dei mitici BOSTON in concerto, con un brano che vi farà accapponare la pelle...sentirlo di prima mattina vi lascerà euforici per tutta la giornata, quindi vi consiglio di ascoltarlo TUTTE LE MATTINE magari amplificandolo!!

Ciao...alla prossima!

La maturità sessuale nei minori...

01 dicembre 2007 ore 06:52 segnala

Rispondo a Mariella che mi aveva posto un problema:

la figlia di 15 anni aveva avuto dei rapporti sessuali con un uomo  di 31, che spesso avvenivano nella macchina di lui, e mi chiedeva se poteva denunciarlo.

La legge riconosce ai minori che abbiano compiuto 14 anni, la maturità sessuale, per cui se vi mè stato consenso da parte della minore, il maggiorenne non è persequibile penalmente, se invece aveva 13 anni ed era consenziente, allora si, poteva perseguirlo, in quanto la legge in questo caso tutela l'integrità psico-fisicca delo minore tredicenne. Comunque Mariella puo sempre denunciarlo per SOTTRAZIONE CONSENSUALE DI MINORENNE, ART. 573 C.P. che tutela il diritto dei genitori ad esercitare la potestà sui figli, che in questo caso gli è stata momentaneamente sottratta.

Bene, in attesa del prossimo quesito, vi voglio lasciare con un video degli anni '70 che riprende il gruppo dei mitici BOSTON in concerto, con un brano che vi farà accapponare la pelle...sentirlo di prima mattina vi lascerà euforici per tutta la giornata, quindi vi consiglio di ascoltarlo TUTTE LE MATTINE magari amplificandolo!!

Ciao...alla prossima!