Nelle tue mani la mia anima è caos

23 gennaio 2022 ore 07:56 segnala
Nelle tue mani la mia anima è caos,
fremito d'ombra divorato da falò di notti estive.
Nelle tue mani sono tiepido sangue
fra le linee dei palmi che tracciano un fato avverso,
un'eco di piacere sconfitto dal silenzio animale
della tua pelle
tutta madida di stelle e respiro,
come la poesia di un amore adultero
scritta da un angelo crudele e scagliata
nell'abisso delle mie voglie.
Nelle tue mani io erro come un cuore smarrito
che attende di essere incatenato alla stele del tuo sguardo.

FUOCO VIVO

21 gennaio 2022 ore 20:20 segnala
Furia e pena sepolte nelle labbra
e risvegliate in un’estate
di tigri insanguinate.
La mia piena di maschio bruno,
glicine d’inquieto respiro,
viva morte d’ipnosi vestita,
raggiunge la tua chioma di notte rapita
e sconfina nel disegno della tua carne,
mordendo il grappolo ansimante del corpo,
stringendo il fremito delle ossa
come una fuga ripetuta nelle tenebre.
E tutto di te mi consuma vivendo.
Tutto di noi è violenta simmetria,
catena d’intimità annusata dal buio.
Tutto di noi è battito di crisalide
e ala di abisso devastato,
da quanto ho voglia di piangerti
e sentirti abitare il mio gemito più profondo,
la nitida natura del mio tormento così consapevole,
così infinito da aprire rossi tramonti nel petto
e stelle che recidono la gola della notte
e solitudini ansimanti
che baciano la nuda pietra della tua assenza.

(dalla mia raccolta di poesie "Mandragora")

4585e7c4-789e-41f6-a078-1b476e241b2a
Furia e pena sepolte nelle labbra e risvegliate in un’estate di tigri insanguinate. La mia piena di maschio bruno, glicine d’inquieto respiro, viva morte d’ipnosi vestita, raggiunge la tua chioma di notte rapita e sconfina nel disegno della tua carne, mordendo il grappolo ansimante del...
Post
21/01/2022 20:20:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

ALL'IMPROVVISO

20 gennaio 2022 ore 20:02 segnala
Successe all’improvviso,
come un vento furtivo,
una pulsione di umido fuoco
riversata nel mio silenzio
come rosso cereale,
una propagazione di notte confusa
e tulipani oscuri.
Il tuo sguardo vagò nel mio
portando con sé un palpito
di stagione furiosa,
una scintilla di sale marino
e ferita nascosta.
E in quel momento persi il senso del mio dire,
sentendo il desiderio aprirsi
in un volo di uccelli atterriti,
la curva dell’anima sospinta da un ruggito d’onda
spezzare il suo confine
nella vertigine delle tue palpebre.
Restai un frammento d’uomo
abbandonato nelle tue iridi ferme e profonde,
nella loro simmetria di nero loto
che indolente spargeva rughe di ansimante memoria
in quella mia quiete perduta.

(dalla mia raccolta di poesie "Mandragora")

dfe630b9-1444-42e7-a2c6-63817cecc3ea
Successe all’improvviso, come un vento furtivo, una pulsione di umido fuoco riversata nel mio silenzio come rosso cereale, una propagazione di notte confusa e tulipani oscuri. Il tuo sguardo vagò nel mio portando con sé un palpito di stagione furiosa, una scintilla di sale marino e ferita...
Post
20/01/2022 20:02:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

CONTROVENTO

19 gennaio 2022 ore 22:34 segnala
Tienimi il cuore controvento,
fallo tremare fra i veli della notte affamata,
nella pioggia che porta via le parole
sciogliendo l'inchiostro dell'anima,
sporcando gli angoli delle strade
con i nostri sguardi complici.
Trovami ancora negli spazi bianchi della tua solitudine,
legato ai tuoi silenzi che odorano di distanza,
dove non troverai altro che il mio cuore controvento,
le mie labbra bagnate di salsedine,
i miei occhi ancora pieni dei tuoi passi
che affondano nella sabbia della mente.

88729800-0261-4162-a14b-4dfd730af0dc
Tienimi il cuore controvento, fallo tremare fra i veli della notte affamata, nella pioggia che porta via le parole sciogliendo l'inchiostro dell'anima, sporcando gli angoli delle strade con i nostri sguardi complici. Trovami ancora negli spazi bianchi della tua solitudine, legato ai tuoi silenzi...
Post
19/01/2022 22:34:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

OGM

18 gennaio 2022 ore 22:09 segnala
Delizie anafilattiche
per le ricchezze proteiche
del progresso.
Il crisma della biogenetica
battezza nuovi raccolti,
genuinità consumate
in policromie extra-large.

Organismi
Geneticamente
Modificati

Orribili Gastropatie Multiformi
per l’orgoglio della scienza,
tradimenti alimentari
per bulimie alternative
e anoressie bio-griffate.

OGM
Bestemmia tecno-culinaria
pronunciata da malati in camice bianco
che più non conoscono
il sapore della natura.
Origine Geneticamente Morta
di una nuova era.

(dalla mia raccolta di poesie "Sinapsi corrotte")

c3bb992f-0128-4b81-8c95-c107669b4891
Delizie anafilattiche per le ricchezze proteiche del progresso. Il crisma della biogenetica battezza nuovi raccolti, genuinità consumate in policromie extra-large. Organismi Geneticamente Modificati Orribili Gastropatie Multiformi per l’orgoglio della scienza, tradimenti alimentari per bulimie...
Post
18/01/2022 22:09:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

PAVOR NOCTURNUS

18 gennaio 2022 ore 07:39 segnala
Onde d'ebano che la notte sospinge nell'acqua dell'anima,
presagio ghermito da un artiglio di vento.
L'alchimia del tuo sguardo dona cancelli d'argento
al giardino del mio silenzio
dove aleggiano sorrisi complici di satiri e ninfe.
La luna gela il sangue maliarda,
il cuore libera cavalli bianchi nel buio
e una lacrima di cristallo dona mille sussurri
infranti nella mente.

89b6ad2f-27e3-435c-b289-9f911dff4990
Onde d'ebano che la notte sospinge nell'acqua dell'anima, presagio ghermito da un artiglio di vento. L'alchimia del tuo sguardo dona cancelli d'argento al giardino del mio silenzio dove aleggiano sorrisi complici di satiri e ninfe. La luna gela il sangue maliarda, il cuore libera cavalli bianchi...
Post
18/01/2022 07:39:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

MACERIE

17 gennaio 2022 ore 08:02 segnala
I tuoi nudi piedi
sulle macerie bagnate della mia anima.
Voglio una tempesta
che lasci il sapore delle tue labbra sulle mie,
una fuga di corpi uniti
come tiepide spire di vento fra le gambe della notte.
Le tue mani audaci
che rubano versi al diario della mia pelle.
Voglio il buio dei tuoi occhi
dentro cui perdermi ,
la nota dei tuoi sospiri che risuona
nelle sale della mia follia,
mentre continuo a guardarti mia,
mentre continui a camminare
sulle macerie bagnate della mia anima.

9e6886fc-18ac-4f61-936b-7c735570f640
I tuoi nudi piedi sulle macerie bagnate della mia anima. Voglio una tempesta che lasci il sapore delle tue labbra sulle mie, una fuga di corpi uniti come tiepide spire di vento fra le gambe della notte. Le tue mani audaci che rubano versi al diario della mia pelle. Voglio il buio dei tuoi...
Post
17/01/2022 08:02:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

ESBAT

16 gennaio 2022 ore 08:20 segnala
Sillabe di luna che leggo sulla tua pelle,
antico sapore agrodolce,
come di paura vestita da baci furtivi,
mandorla di pensiero letto in un brivido,
come splendida morte in un’orgia di sensi.
A te si rivolge il mio finto pudore,
il languido carme del mio sguardo perduto,
menarca di emozioni che tingono la notte
di vergogna.
È un angelo caduto l’amore che per te provo,
coro animale fiero d’istinto,
sangue dell’anima mia che fa del tuo essere
la sua vestale immolata.

0c5f63a3-80b1-41f1-8e65-9a26769f1047
Sillabe di luna che leggo sulla tua pelle, antico sapore agrodolce, come di paura vestita da baci furtivi, mandorla di pensiero letto in un brivido, come splendida morte in un’orgia di sensi. A te si rivolge il mio finto pudore, il languido carme del mio sguardo perduto, menarca di emozioni che...
Post
16/01/2022 08:20:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

TU

14 gennaio 2022 ore 23:37 segnala
Tu mi stringi in epifanie
di desiderio e solitudine,
mi sacrifichi come una vena recisa
sulla diagonale della notte,
mi seduci come una lenta morte
tra le gambe di madide albe.
Tu,
dal nome che affama le mie labbra,
così distante e indefinibile,
tutta bagnata di oscuri sensi
e selvaggia fuga.
Tu mi uccidi dentro metà di abisso
che completano l'anima come sangue,
come respiro.

(dalla mia raccolta di poesie "Ombramara")

988a4f9b-5d93-45c0-ba20-823eb12e4212
Tu mi stringi in epifanie di desiderio e solitudine, mi sacrifichi come una vena recisa sulla diagonale della notte, mi seduci come una lenta morte tra le gambe di madide albe. Tu, dal nome che affama le mie labbra, così distante e indefinibile, tutta bagnata di oscuri sensi e selvaggia fuga. Tu mi...
Post
14/01/2022 23:37:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Leccami via il cuore

14 gennaio 2022 ore 07:42 segnala
Leccami via il cuore
come amarena di stelle infrante.
Lascialo scivolare sulle tue labbra
come il sapore di un delitto che nasconde l'anima
sotto le pietre buie di un desiderio.
Fallo ardere come la lettera di un amante perduto
nel fuoco freddo di un'assenza
e soffia sulle sue ceneri perchè possano sporcare
il pallido velo dei tuoi ricordi.
L'amore è solo una parola pronunciata da bocche ignoranti
che non sanguinano sulla lama del silenzio.
Io ti offro il mio cuore muto
perchè tu possa darlo in pasto ai battiti del tuo.

9f2e6028-3f41-4eeb-ae83-df9fcdc93cef
Leccami via il cuore come amarena di stelle infrante. Lascialo scivolare sulle tue labbra come il sapore di un delitto che nasconde l'anima sotto le pietre buie di un desiderio. Fallo ardere come la lettera di un amante perduto nel fuoco freddo di un'assenza e soffia sulle sue ceneri perchè...
Post
14/01/2022 07:42:15
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment