COME UN RESPIRO

11 dicembre 2021 ore 08:26 segnala
Come un respiro
fustigato da altri respiri,
una bocca cui è concessa
la tregua spietata di un bacio
che presto sarà di altre bocche,
così è il mio desiderio,
l’insonne ossessione che invano piego
alle cosce della poesia bugiarda.
Potrei scegliere infinite parole
per seppellirti nell’inferno del mio amore,
ma è nel silenzio del tuo sesso
che muore l’illusione del verso,
è sulle sponde aggressive dei tuoi seni
che rovinano i miei intenti,
la potenza di questo cuore blasfemo,
di questa carne,
di questo sangue
che un satana giocondo fa danzare.
Io so che non c’è eternità che non sia piegata
all’attimo di un dolore o di una gioia.
Non c’è niente
all’infuori di questa perfezione
che ti rende madonna del mio peccato.

(dalla mia raccolta di poesie "Mandragora")

928213e2-ffe0-476f-a944-9b5edb04da56
Come un respiro fustigato da altri respiri, una bocca cui è concessa la tregua spietata di un bacio che presto sarà di altre bocche, così è il mio desiderio, l’insonne ossessione che invano piego alle cosce della poesia bugiarda. Potrei scegliere infinite parole per seppellirti nell’inferno del mio...
Post
11/12/2021 08:26:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

CONFIDENZE NOTTURNE

10 dicembre 2021 ore 07:06 segnala
Non dirmi che il buio
non è capace di toccare il cuore
con farfalle di ghiaccio.
Sussurrami all'orecchio
i passi di una notte perduta fra le lenzuola
come odore di sesso,
poesie perdute nel sangue
come confessioni di fredde tempeste.
L'amore è un demone
che alberga in un languido sorriso,
la carezza che occulta una lacrima fuggita dall'anima.
Raccontami di te,
dei tuoi giochi lavorati dal desiderio
sul velluto delle mie tenebre.
Ma non dirmi che il buio
non è capace di toccare il cuore
con farfalle di ghiaccio.

56c3d1c4-84d2-41b1-8102-8e1ed647fc76
Non dirmi che il buio non è capace di toccare il cuore con farfalle di ghiaccio. Sussurrami all'orecchio i passi di una notte perduta fra le lenzuola come odore di sesso, poesie perdute nel sangue come confessioni di fredde tempeste. L'amore è un demone che alberga in un languido sorriso, la...
Post
10/12/2021 07:06:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

TREMO DI TE

09 dicembre 2021 ore 07:36 segnala
Tremo di te,
voce e ferita,
giglio caduto nella mia ombra.
Tremo di noi,
di quella lotta di corpi
dipinti nel silenzio di un bacio,
di quella furia di anima
che attraversa la pelle,
pulsione di sensi bagnati nella notte.
Tremo dell’argento vivo
che corre sulle tue dita,
di quel fremito che t’infrange
nella mia febbrile quiete.
Tremo di quella voglia viscerale
che ti abbraccia nel mio sangue
come fossi una nereide
colma di sete e marea.

(dalla mia raccolta di poesie "L'alcova di Dioniso")

791d72c6-0042-4b85-a466-fb68db777c75
Tremo di te, voce e ferita, giglio caduto nella mia ombra. Tremo di noi, di quella lotta di corpi dipinti nel silenzio di un bacio, di quella furia di anima che attraversa la pelle, pulsione di sensi bagnati nella notte. Tremo dell’argento vivo che corre sulle tue dita, di quel fremito che...
Post
09/12/2021 07:36:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

IL RUMORE DELLE FOGLIE D'AUTUNNO

08 dicembre 2021 ore 08:33 segnala
Sangue raccolto in un riposo d’ambra
e silenzio rosso di mosto selvaggio.
Sotto i piedi indugiano note frantumate
di tiepida nostalgia,
un sussurro di polvere esiliata,
dopo, solo fragranza di lontane emozioni
e sorrisi ruvidi e antichi
che palpano la pietra.
Persino il tempo riposa nel vostro grembo assopito,
foglie gialle come pensieri
o ferite di sole stanco che lasciano tra le mani
una scintilla remota.
Persino il mio canto è una melodia troppo corta
per vincere il coro della vostra quiete,
la carezza del vostro tappeto
ricamato da ore infinite.
E il mio udito cerca il suono nascosto
Nel contatto dell’autunno che lavora in silenzio
la liturgia del vostro languore agreste.

(dalla mia raccolta di poesie "Cosmogonion")

713d1371-871d-499f-8c65-5a5e12a1b38e
Sangue raccolto in un riposo d’ambra e silenzio rosso di mosto selvaggio. Sotto i piedi indugiano note frantumate di tiepida nostalgia, un sussurro di polvere esiliata, dopo, solo fragranza di lontane emozioni e sorrisi ruvidi e antichi che palpano la pietra. Persino il tempo riposa nel vostro...
Post
08/12/2021 08:33:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

GRANO FREDDO

07 dicembre 2021 ore 08:57 segnala
È solo un pugno di grano freddo
che semina nel sangue tremanti vendemmie
quest’assenza di te,
maschera infranta sulla mia carne condannata.
Dalla pelle al cuore corre uno spasimo
di rinnovata fuga
che miete rose bagnate nel pianto,
grano freddo di carezze perdute nella pioggia,
e infine silenzio,
profondo silenzio
che mi ritrae giocoliere e amante
sui tuoi seni troppo distanti.

(dalla mia raccolta di poesie "Mandragora")

35dff2e5-3336-4802-8843-3000995799f1
È solo un pugno di grano freddo che semina nel sangue tremanti vendemmie quest’assenza di te, maschera infranta sulla mia carne condannata. Dalla pelle al cuore corre uno spasimo di rinnovata fuga che miete rose bagnate nel pianto, grano freddo di carezze perdute nella pioggia, e infine...
Post
07/12/2021 08:57:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

LETTERA DI UN AMANTE SMARRITO

06 dicembre 2021 ore 07:59 segnala
Resta un vuoto di parole costruite
da due respiri che non si sono mai incontrati.
Un vuoto di labbra consumate nel silenzio,
un’infezione d’amore impossibile
che ci brama e ci divora.

E cosa potrei dirti
ora che le mie carezze
non cingono più la tua solitudine?

Il freddo di un significato assente
dentro cui frantumarmi,
anima e carne,
grido e sussurro.
Ci sono giochi che uccidono di nascosto
col veleno di un sorriso impudico.
Nei tuoi occhi
vedo già una lacrima scura
e in essa non trovo più la mia notte preferita.

Cosa scorre nelle vene
quando il sangue si asciuga?

È solo ansia,
ansia di vita crudele,
e infine nuova luce dopo il buio.
Mi succede di sentirti
tutte le volte che mento a me stesso,
mentre lego i polsi a strane fughe emostatiche
che ripetono i tuoi sospiri.
Mi succede di sentirti scorrere dentro
dettandomi lente perdizioni
che ingoiano la ragione.

Quanta strada percorre ancora l’anima
dopo un orgasmo?

È il tempo
che pianta i chiodi della tua assenza,
i minuti in cui mi continuo a perdere
annusando i tuoi contorni.
È solo ansia,
ansia di vita crudele,
e infine un nuovo brivido
per morire tra le tue braccia.

(dalla mia raccolta di poesie "Mandragora")

fc440352-c20f-4e6e-a406-b59f1778afad
Resta un vuoto di parole costruite da due respiri che non si sono mai incontrati. Un vuoto di labbra consumate nel silenzio, un’infezione d’amore impossibile che ci brama e ci divora. E cosa potrei dirti ora che le mie carezze non cingono più la tua solitudine? Il freddo di un significato...
Post
06/12/2021 07:59:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

LADY COCAINE

05 dicembre 2021 ore 09:28 segnala
Argento di luna
per tradire l'incoscienza di un'illusione
con la sifilide di sogni prostituiti.
La bocca del cuore ingoia orgasmi di rimpianto
ascoltando la fiaba demente di un desiderio.
Una fiaccola per ogni bacio mancato
ed una lacrima per ogni sospiro mai concesso.
Come amanti di periferia affidiamo la nostra anima
a poste prioritarie dal mittente ignoto,
scrivendo promesse con la penna di brividi occasionali.
Ha sapore di amarena questo senso d'assenza
che inchioda il tempo a cronometri guasti.
Ed io tatuo il tuo silenzio
sulle mie labbra sporche di bugie,
tra piste bianche dove corro bruciando.

(dalla mia raccolta di poesie "Sinapsi corrotte vol.2")

100823a5-9884-4a4f-8d4a-36aab5c921fd
Argento di luna per tradire l'incoscienza di un'illusione con la sifilide di sogni prostituiti. La bocca del cuore ingoia orgasmi di rimpianto ascoltando la fiaba demente di un desiderio. Una fiaccola per ogni bacio mancato ed una lacrima per ogni sospiro mai concesso. Come amanti di periferia...
Post
05/12/2021 09:28:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

SUICIDE CAMERA

04 dicembre 2021 ore 08:06 segnala
Polaroid finali,
inquadrature immortalate
da un addio di 9 millimetri.
Trattieni la tua più grande bugia
e pronunciala lentamente sulla mia bocca,
un’ora intera di maledetta adrenalina
che consacra i nervi
alla sua orgia impalpabile.
Solo una passione da vivere
per il fallimento di parole d’amore,
desideri seppelliti dentro condom usati
che profumano di fragola.
Un ultimo brivido si confina
nel nastro di promesse registrate,
ritornelli stonati per il piacere di coppie ubriache.
Il film è finito…
Aquiloni bucati muoiono nel cielo.

(dalla mia raccolta di poesie "Sinapsi corrotte")

58e609ba-92fe-4bd9-b423-c8ed2ac2115e
Polaroid finali, inquadrature immortalate da un addio di 9 millimetri. Trattieni la tua più grande bugia e pronunciala lentamente sulla mia bocca, un’ora intera di maledetta adrenalina che consacra i nervi alla sua orgia impalpabile. Solo una passione da vivere per il fallimento di parole...
Post
04/12/2021 08:06:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

CREMNOFOBIA

03 dicembre 2021 ore 07:59 segnala
Immergo il cuore
in apatie di azoto liquido
per fermare questi battiti che fuggono via
come echi di vita spenta,
carne di sentimento erosa dal nulla.
Se il vuoto avesse una voce
mi parlerebbe con due occhi
e due labbra di donna,
parole mute, definitive,
un dolore che sa di femmina,
orgoglio maledetto
che incatena a malsane emozioni.
Sto mordendo paure,
il sapore di cadute senza corde salvifiche
che sostengano le mie lacrime
sporche del tuo sguardo.

Vuoto
Eterno vuoto
Raccolto in assenze che anelano
Intimità morbose di bocche
Toccate da bugie sottili,
Anoressie di amori personali.

Mi frantumo in apnee
che non riescono a trattenerti.

(dalla mia raccolta di poesie "Sinapsi corrotte vol.2")

1913b583-3de7-474f-aaf4-718095738b17
Immergo il cuore in apatie di azoto liquido per fermare questi battiti che fuggono via come echi di vita spenta, carne di sentimento erosa dal nulla. Se il vuoto avesse una voce mi parlerebbe con due occhi e due labbra di donna, parole mute, definitive, un dolore che sa di femmina, orgoglio...
Post
03/12/2021 07:59:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

PENSIERO ENCEFALOPLEGICO

02 dicembre 2021 ore 17:55 segnala
Dovremmo almeno una volta al giorno pensarci soli,
unico fulcro di tutto ciò che ci gira intorno.
Ho detto "pensarci" soli, non "sentirci" soli; perché, a mio parere,
nello spazio prezioso della solitudine siamo a stretto contatto con noi
stessi, più di quanto lo potremmo essere in ogni altra forma di dinamica
sociale. Ed è proprio grazie a questo stretto e intimo contatto con noi stessi che dovremmo riuscire a valorizzare ogni singola forma di relazione interpersonale che il più delle volte tendiamo a dare per scontata, forse per colpa di una forma di abitudine o per eccessiva certezza, non riuscendo a goderne appieno.
L'uomo (purtroppo o per fortuna) è un animale sociale e per questo non è
fatto per stare sempre solo. La solitudine è una dimensione preziosa nella
misura in cui riusciamo a completarla con la presenza dell'altro, senza che vi siano invasioni reciproche.
Presenza e assenza sono gradienti di un unico equilibrio interiore che noi
stessi abbiamo la capacità di gestire.

a3782d90-e4fc-4cb4-8188-57030d4d0fb8
Dovremmo almeno una volta al giorno pensarci soli, unico fulcro di tutto ciò che ci gira intorno. Ho detto "pensarci" soli, non "sentirci" soli; perché, a mio parere, nello spazio prezioso della solitudine siamo a stretto contatto con noi stessi, più di quanto lo potremmo essere in ogni altra...
Post
02/12/2021 17:55:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment