GRAZIE

28 ottobre 2009 ore 18:25 segnala
Ciao a tutti sono rientrato ora e domani parto per la sardegna per qualche giorno poi ripartiro di nuovo
Mi dispiace ma non posso passare da voi tutti ma siete nel mio cuore
Ogni volta che torno  i vostri commenti mi danno sempre delle belle emozioni
Appena mi sara possibile passero da voi tutti
GRAZIE

CONSAPEVOLEZZA

14 ottobre 2009 ore 19:18 segnala

La notte non è mai così nera come prima dell'alba

ma poi l'alba sorge sempre a cancellare il buio della notte.

Così ogni nostra angoscia,

per quanto profonda sia,

prima o poi trova motivo di attenuarsi e placarsi,

purché lo vogliamo.

Sappiamo che c'è la luce perché c'è il buio

che c'è la gioia perché c'è il dolore

che c'è la pace perché c'è la guerra

e dobbiamo sapere che la vita vive di questi contrasti.





GRAZIE

12 ottobre 2009 ore 23:31 segnala
Miei cari amici

Anche se ultimamente sono poco presente, questa sera al mio rientro ho trovato la gradita sorpresa di aver superato le 7000 visite

Se sono arrivato a questo traguardo lo devo solo a voi che quotidianamente passate qui dalle mie parti, anche solo per un semplice saluto, un saluto che rallegra sempre il mio cuore

Grazie a chi mi ha letto solo una volta, grazie a chi è tornato più volte, grazie a chi mi viene a trovare quasi ogni giorno.

Ma vi voglio ringraziare perché mi siete sempre corsi in aiuto nei momenti in cui ne avevo più bisogno... perché mi siete stati vicini quando avevo bisogno di qualcuno che mi stesse accanto...
Soprattutto vorrei ringraziarvi perché siete riusciti a comprendermi, e a tirar fuori dal mio cuore ciò che tenevo nascosto in un angolo buio e che continuavo a tenermi dentro coprendolo con un sorriso sofferente...

Grazie AMICI miei....VI VOGLIO BENE!!!!

Appena mi sarà possibile passero da tutti voi

IN CHE MONDO VIVIAMO

30 settembre 2009 ore 19:14 segnala

In che mondo viviamo? In quale regime di totale indifferenza per e verso gli altri viviamo? La situazione economica  sta  andando a picco,  la situazione  sentimentale tra uomini e donne continua a cadere.          

Uomini pensano che non ci sono più donne serie, le donne pensano che non ci sono più uomini seri, le leggi non vengono rispettate, persone che ammazzano come belve dopo pochi anni di carcere vengono liberati, abbiamo tanta delinquenza ma anche troppa ignoranza sui casi di vita troppe separazioni troppi tradimenti ma se non cambiamo idea e facciamo il passo di aiutarci reciprocamente non basterà la crisi economica a distruggere la nostra esistenza. 

La paura deve scomparire e dobbiamo imparare a rispettarci e a volerci bene senza nasconderci, c'è chi provoca questi danni ma chi non c'entra niente in questi casi ci rimetterà sempre, l'amore non è un gioco ma questa difficoltà di trovaci continua a salire e la vita diventerà sempre più difficile. 

Con questo voglio solo farvi riflettere un po

Scusatemi se non sono molto presente ma il tempo e tiranno

Buona serata

IN CHE MONDO VIVIAMO

30 settembre 2009 ore 19:14 segnala

In che mondo viviamo? In quale regime di totale indifferenza per e verso gli altri viviamo? La situazione economica  sta  andando a picco,  la situazione  sentimentale tra uomini e donne continua a cadere.          

Uomini pensano che non ci sono più donne serie, le donne pensano che non ci sono più uomini seri, le leggi non vengono rispettate, persone che ammazzano come belve dopo pochi anni di carcere vengono liberati, abbiamo tanta delinquenza ma anche troppa ignoranza sui casi di vita troppe separazioni troppi tradimenti ma se non cambiamo idea e facciamo il passo di aiutarci reciprocamente non basterà la crisi economica a distruggere la nostra esistenza. 

La paura deve scomparire e dobbiamo imparare a rispettarci e a volerci bene senza nasconderci, c'è chi provoca questi danni ma chi non c'entra niente in questi casi ci rimetterà sempre, l'amore non è un gioco ma questa difficoltà di trovaci continua a salire e la vita diventerà sempre più difficile. 

Con questo voglio solo farvi riflettere un po

Scusatemi se non sono molto presente ma il tempo e tiranno

Buona serata

IL DAINO L'USIGNIUOLO E L'ASINO

26 settembre 2009 ore 10:35 segnala
Dopo aver sgambettato tutto il giorno di balza in balza, il daino, giunta che fu la sera, andò a rifugiarsi nel suo covo.
Stava per addormentarsi, quando udì una voce dolcissima che lo commosse.
Era la voce melodiosa dell'usignolo. Restò in ascolto senza respiro.
Il piccolo artista alato fece qualche gorgheggio e poi tacque.
- Canta, canta ancora - implorò il daino.
- Non ne ho voglia - rispose, superbo, l'uccello.
Ritornò il silenzio.

Il daino si addormentò, ma un asino, ragliando furiosamente, ruppe il tenue filo del suo sonno.
- Asino sciocco, smettila. La tua voce molesta non mi lascia riposare.
L'asino continuò imperterrito la sua ridicola serenata.
- Smettila! Sono stanco: ho bisogno di silenzio ...
I ragli imperversarono a lungo.

«Ho capito, pensò il daino con filosofia.
- Chi dovrebbe parlare, tace. Chi dovrebbe tacere, parla ».
Buona giornata a tutti


LA COCCINELLA

25 settembre 2009 ore 00:40 segnala
Da sempre la coccinella è portatrice di fortuna. Sono molte le ragioni della popolarità della coccinella: vive a lungo, è rapida ed incline al volo.

La simbologia associa i sette punti che ne decorano il dorso al mistero e al potere del numero sette. Il suo colore rosso ricorda il fuoco e il sangue che rappresentano la vita e l'amore.

La coccinella era sacra a Freyja, l’antica dea nordica dell’amore e della fertilità.

Ricerche archeologiche hanno riportato alla luce un monile di 15000 anni fa con una coccinella incisa nell’avorio di mammut.

LA COCCINELLA CICCIONA

C’era una volta una coccinella mangiona, ma così mangiona che, in breve tempo, diventò una coccinella cicciona.

La povera coccinella era tanto golosa quanto triste nel vedersi goffa e pesante, ma non resisteva alla tentazione di imitare tutte le esili coccinelle che incontrava, sperando, segretamente, di diventare come loro.

Un bel giorno, mentre dormicchiava su una margherita arancione, si accorse di alcune coccinelle che saltavano di fiore in fiore; le trovò così belle che volle subito imitarle ma, al primo tentativo di volo, finì subito per terra.

Adesso la coccinella cicciona e copiona era pure ammaccaticcia e dolorante, ma aveva preso un’importante decisione: non avrebbe mangiato MAI più.

Di lì a qualche giorno, mentre se ne stava accoccolata accanto ad un azzurro laghetto, morta di fame, triste e sempre cicciona, vide altre coccinelle che galleggiavano allegramente su di una verde foglia.

Anche questa volta provò il desiderio grandissimo di imitarle e anche questa volta fallì in pieno: un grosso tonfo riempì l’aria e la povera coccinella si ritrovò, senza sapere come, nelle fredde acque del laghetto.

- ”AIUTO, AIUTO!!” - gridava tra le lacrime mentre, con il cuore in gola, cercava di arrampicarsi su di un fuscello che le porgeva la sua verde manina....

 

La coccinella si era salvata e dalla brutta esperienza aveva capito che non è giusto imitare le altre coccinelle in quanto ognuno è bello nella sua diversità.

Bisogna essere se stessi e cercare di esserlo sempre nella maniera migliore, non copiando gli altri ma cercando di perfezionarci sempre di più.” - pensò felice mentre si asciugava le lacrimucce e correva felice verso tanto buon mangiare.

L'ANIMA MIA

23 settembre 2009 ore 23:41 segnala

Una voce lontana sento, mi chiama.

Ecco qualcosa si stacca da me:

è l'anima mia

che ogni notte

va a farti compagnia.

Cala dolcemente la sera

tutt'intorno è pace

ed io son felice in tale immensità.

Ecco,sei pure tu qui con me.

Cosa manca a tutto ciò?

Forse un pò di realtà.

Mi basta poco:

un pò di calore

in una grigia giornata,

un po' di te

nella mia grigia vita.



Dedico questa poesia a chi inseguendo e cercando l'amore vero

non è riuscito a vederlo.

L'amore è come il vento non si vede si percepisce.

Proviamo a chiudere gli occhi e apriamo il cuore

e il sogno diventerà realtà.

UN FRUSCIO DI VENTO

21 settembre 2009 ore 23:56 segnala

L’amore è un fruscio di vento

Che diventa tempesta,

Che soffia e travolge ogni cosa,

che spazza paure e timori,

che sfronda angosce e dolori,

che pulisce anime e cuori,

che non termina mai di ululare

con folate di passione,

di sesso e eccitazione

e rimane, con venti furiosi

ad alimentare il fuoco del cuore,

del sangue palpitante,

del futuro imminente

da vivere e costruire insieme,

sempre, in ogni momento,

in questa vita in pieno fermento.

Corradina Cannarella

RIFLESSIONI

20 settembre 2009 ore 11:33 segnala

Oggi leggendo i commenti ricevuti e i commenti nei vari blog ho notato che qui su internet tra di noi i complimenti sono sempre tanti: grazie, sei dolce, sei un tesoro, sei una grande persona, sei veramente in gamba sei un vero amico ecc ecc. Certo il virtuale aiuta, quanti di voi si sono mai chiesto se le stesse cose le facciamo nel reale.

Pensate se i stessi complimenti li facciamo tutti i giorni alle persone che ci circondano.

Pensate al piacere che riceveresti se i complimenti arrivassero a voi, pensate se ogni giorno qualcuno si complimenta con voi, che vi dice che siete importante, che vi vuole bene.

Perché non lo cominciamo a fare, lasciamo da parte la pigrizia, lo stupido orgoglio.

Molte volte lo diamo per scontato e non esprimiamo i nostri sentimenti migliori.

Quante volte ci siamo pentiti che non abbiamo mai detto ai nostri genitori TI VOGLIO BENE,

quante volte non siamo riusciti a dire ad una persona che ci piaceva, quante volte evitiamo di dire alla nostra compagna/o che l'amiamo potrei continuare sia in campo personale ma anche sociale quante volte abbiamo pensieri di stima e di affetto per altri ma non li spremiamo.

Amici non sprechiamo questa ricchezza, iniziamo a farlo da subito e la vita ci sorriderà.

Buon tutto