Bussi ancora alla porta dei miei pensieri...

30 gennaio 2010 ore 20:43 segnala
Ma perché non mi riesce di lasciarti scivolare via dalla mia mente? Perché occupi prepotentemente una parte così consistente dei miei pensieri? Perché? So di poterti avere, ma so anche che non posso...non posso stare con te...abbandona i miei pensieri...abbandona il mio cuore...uff...mi ripeterò, ma perché è così difficile lasciare andare via il pensiero di te...allontanare l'idea di noi insieme... :-(

Cose che a volte vorremmo non sapere...

20 gennaio 2010 ore 20:17 segnala

Non puoi obbligare te stesso a provare ciò che non senti

 né a non sentire ciò che provi,

ma puoi sempre fare la cosa giusta...

NONOSTANTE
ciò che hai dentro il cuore....
                                                                                              La coscienza è individuale
                                                                                                        e il suo contrario
                                                                                           è la mancanza di responsabilità



perché una storia finisce...

11 gennaio 2010 ore 02:36 segnala
"se mi devi lasciare lo devi fare perché non mi ami più, lo devi fare perché veramente non vuoi più avermi fra i piedi, non perché abbiamo litigato e tu pensi che io abbia sbagliato e non ti abbia chiesto scusa"....
"ti sbagli le storie non finiscono solo perché due smettono di amarsi, esiste un rispetto reciproco che va perpetuato,
esistono dei limiti che non possono e non devono essere superati e se questi elementi non sussistono più due sono le possibili alternative o cerchi di perdonare o decidi di porre fine a tutto e in nessuna di queste due ipotesi una persona può essere biasimata...credimi si può continuare ad amare una persona, ma smettere di amare la coppia, smettere di amare quello che due persone sono insieme...smettere di amare il "noi"...la perdita d'amore verso la propria persona è una colpa imputabile solo a se stessi non ad altri, può darsi che le persone ti facciano un gran male, ma l'amore per se stessi sta alla base di tutto, anche dell'amore verso gli altri e, si sa!!!, quando le basi non sono solide, al primo soffio di vento crolla tutto...figuriamoci quando arriva un uragano...non posso scusarmi perché io, rispetto a te, ho un amore e un rispetto verso me stessa che sono maggiori...."

quando cade la tristezza in fondo al cuore...

07 gennaio 2010 ore 01:30 segnala
...come la neve non fa rumore

Nella vita a volte quando ottieni quello che volevi poi ti manca quello a cui hai rinunciato...ti accade che sei lì nel bel mezzo di una serata meravigliosa con un ragazzo splendido e all'improvvio non sai nè come nè da dove è arrivato nè il perché ma eccolo!!! puntuale come sempre...il pensiero di lui...senti gli occhi bagnarsi e all'improvviso, non sai neanche come, ma ti ritrovi nel bagno di un locale qualsiasi a piangere sulla spalla di un'amica, che sa già tutto senza che tu abbia aperto bocca, che, come sempre, anche stavolta ha saputo leggere il tuo sguardo...una sola domanda che ti martella in testa, un'unica risposta è quello che vuoi...il motivo che all'improvviso ti spinge a desiderare unicamente un suo abbraccio per un solo, ma infinito istante...e poi la serata continua. Così quello che puoi fare è convincerti che era solo un momento, che quel sentimento che ha mantenuto il tuo cuore vivo per un lungo periodo non ti appartiene ormai più e continuare la tua vita come se quel momento di debolezza non fosse mai esistito...si puoi...ma forse non è la cosa più giusta mentire a se stessi...Ho bisogno di te e questa è una cosa molto difficile da accettare per me, ma è molto più semplice che immaginare la mia vita senza di te...io credo che ci sia sempre un modo, quando sembra che non ci sia un modo, il modo c'è...per fare l'impossibile...quando ti senti spaventato l'unica cosa da fare è cercare l'ispirazione...una qualsiasi ispirazione...per reaggire, per ideare qualcosa che ti faccia recuperare il tempo perduto o semplicemente, come stasera, per buttare giù due righe e liberare il cuore da un peso, che inevitabilmente ricadrà su una pagina bianca nella quale hai ormai impresso quei disordinati pensieri che ti riempiono la mente...

Corri il richio dell'amore

05 gennaio 2010 ore 01:27 segnala
"Ti supplico di non scappare, avete un dono così raro, così potente. Non aver paura adesso! Buttatelo alle spalle, è successo tanti anni fa, non te ne importa niente,lo ami talmente che l'hai perdonato un secondo dopo averlo saputo ed è questo che ti spaventa. So come ti senti perché l'ho vissuto come te. Sai qual è un pensiero che ha spaventato tanto anche me -E se lei mi facesse del male? Se un giorno mi laciasse o se morisse? Io sarei finito-, così ho chiuso la storia prima che lo facesse lei e sai una cosa? È stato l'errore più grande che io abbia mai fatto. Tu stai per fare lo stesso errore adesso e io morirei piuttosto che rimanere fermo a guardare. Devi correre il rischio dell'amore! Rischia! Io non l'ho fatto e guardami...sono un fantasma d'uomo solo e col vuoto nell'anima. Questo non significa che allora non soffrirai mai, ma io te lo garantisco qualunque dolore proverai non sarà mai neanche comparabile al rimpianto di aver scelto di allontanarsi dall'amore e, visto che io ho vissuto tutte e due le cose, credimi il dolore batte il rimpianto senza neanche bisogno di giocare la partita. Non scappare! Non lo fare!""Una persona mi ha detto una volta che il potere in un rapporto appartiene a chi dei due ha meno interesse e aveva ragione!!!...ma il potere non è la felicità e io credo che probabilmente la felicità venga dal preoccuparsi un po' di più per le altre persone piuttosto che di meno, tu riesci a dare amore a tutti quelli che hai intorno senza mai chiedere nulla in cambio."
"Il mio sentimento per te...qualcosa che non è mai cambiato, dammi un'altra possibilità saprò fare meglio, costi quello che costi, sono pronto a tutto. Ti faccio una promessa...quando la mattina ti sveglierai sarò vicino a te sempre!!!"

ero già nel tuo futuro, nel passato e nel presente

03 gennaio 2010 ore 03:51 segnala
"...sento spesso il bisogno di chiudere gli occhi e capire se è giusto pensarti lo stesso anche se sei un ricordo ed è strano ricevere tanto da te senza averti vicino..."ci sono tanti tipi di canzoni...canzoni che ci fanno venir voglia di cantare, voglia di ballare, ma le canzoni migliori sono quelle che ti fanno ricordare il momento in cui le hai sentite per la prima volta e che di nuovo ti spezzano il cuore. A volte il passato è qualcosa che non puoi lasciarti alle spalle, a volte qualcosa che vogliamo dimenticare a tutti i costi e a volte impariamo qualcosa di nuovo riguardo al passato che cambia tutto ciò che sappiamo riguardo al presente...so solo che vorrei averti qui accanto...qui addosso a me per sentire nuovamente il calore del tuo corpo sul mio, quella felicità che non sento ormai da tanto tempo, quella nostra complicità unica...lotterò per questo, lotterò per riaverti perché nonostante ci abbia provato a trovare la felicità tra le braccia di qualcun altro e in fugaci momenti ci sia anche riuscita sento che finché non ci proverò di nuovo con te, finché non tenterò di recuperare ciò che io ho distrutto consapevolmente, ma inconsapevole che dentro di me non sarebbe mai morto tutto quel mondo che vive di te, finché non ci sbatterò "il muso" e comprenderò che non c'è più speranza per noi, sento che non si placherà mai questa inquietudine che mi porto dentro e che, se a volte sembra sopita, ritorna poi da me sempre più forte di prima....lascierò quello che di sicuro c'è per ora nella mia vita, senza alcuna certezza (anzi potrei dire tutto il contrario) di quello che otterrò, ma sono nata con un animo guerriero e le battaglie hanno sempre suscitato in me una grande voglia di viverexD