così

21 dicembre 2009 ore 12:09 segnala
torno qui dentro torno a scrivere di te amore muto amore nascosto amore negato perfino a me stessa dove sei cosa fai tra poco è natale ricordi l'anno scorso quanto male questa festa ci ha fatto poi consumare kilometri per 10 minuti per un abbraccio per averti di nuovo per poco tra le mie braccia 
che stupida che sono a cosa cazzo serve ricordare 

tu

20 ottobre 2009 ore 19:47 segnala
rivederti dopo tanto tempo le stesse parole ripetute ancora io sempre più debole sempre più fragile sempre più codarda senza via d'uscita vedo questa cazzo di vita di merda che faccio tenerti fuori o dentro la più difficile delle scelte

ti odio

19 settembre 2009 ore 10:57 segnala
odio le tue parole che rimbombano in testa  odio le tue false promesse
odio il tuo silenzio
odio che ogni volta riesci a farmi sentire colpevole 
odio ciò che sai
odio tutto 
senza rimedio continuo ad amarti


il mattino

12 agosto 2009 ore 11:41 segnala
Primo pensiero tu,poi il desiderio di farla finita incessante compagno fedele dei miei giorni non mi abbandona mai si distoglie un pò dalla mente quando il mio cucciolo arriva in cucina e mi dice mamma latte,si i miei cuccioli solo loro mi danno quella voglia di vivere che mi vuole abbandonare,i loro sorrisi quelli abbracci spontanei che mi danno continuamente il mio non poter stare senza di loro da coraggio a me stessa anestetizza il mio dolore ma non cancella il mio male mi ripeto spesso non sono niente non esisto .Nessuno ha capito tutti hanno solo giudicato e condannato non c'è appello c'è solo quello che resta di me

ciao

11 agosto 2009 ore 16:06 segnala
Potresti avermi raccontato un mare di bugie ma io ti amo potresti non essere ciò che sembri ma io ti amo
amo ciò che sei e niente cambierà questo
questo è il mio angolo segreto posso dire ciò che voglio 
nessuno neanche tu potrai mai sapere 
isolata dal mondo la mia mente non si isola da te 






io

11 agosto 2009 ore 15:55 segnala
credevo che l'amore era lui per un pò di anni me ne ero convinta poi era arrivata la rassegnazione la convinzione di non voler deludere le persone che avevo già deluso in principio sposandomi,testarda impulsiva stupida e votata al martirio,questa sono io non ascolto mai e se lo faccio mi dirigo nella direzione opposta ecco il mio male me stessa e cambiarmi è praticamente impossibile ci sbatto il muso e poi mi rendo conto.Legata ad un uomo gretto e inutile solo per amore dei figli sotto continue pressioni psicologiche.Trattata da schifo dalla sua famiglia dopo anni di dedizione e ora lontana dall'unico uomo che ho mai amato desiderando solo che mi odi e si dimentichi al più presto di me perchè non posso offrirgli niente e per amore lo tengo lontano da me e soffro