l'attesa....

11 settembre 2018 ore 20:22 segnala





Ma l’attesa non va confusa con passività,
immobilismo,
apatia.
L’attesa è dolore e progetto,
speranza,
pazienza,
capacità di continuare
e di rinnovare l’esistenza,
nonostante tutto.
L’attesa è attenzione.


V. Teti, Pietre di pane.



693c03fa-f070-4f6b-8fa6-7114da70fb86
Ma l’attesa non va confusa con passività, immobilismo, apatia. L’attesa è dolore e progetto, speranza, pazienza, capacità di continuare e di rinnovare l’esistenza, nonostante tutto. L’attesa è attenzione. V. Teti, Pietre di pane. « immagine »
Post
11/09/2018 20:22:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

amare..è un'altra cosa

10 settembre 2018 ore 20:29 segnala
Di innamorarsi sono capaci tutti, di amare no.
Amare è un’altra cosa.
È alzarsi le maniche, lottare e farcela.
È prendersi cura di lei, mettere la sua felicità prima della tua.
Magari è anche avere il coraggio di lasciarla andare perché sai che con te è come un uccello in gabbia.
E allora tu decidi di aprirla, quella gabbia.
Amare è chiedere scusa.
Mettere l’orgoglio da parte quando magari non è nemmeno colpa tua, ma tu chiedi scusa lo stesso perché non vuoi perderla.
Amare è farla sentire bella anche con i suoi chili di troppo, le smagliature o le sue insicurezze.
Innamorarsi è una capacità che hanno tutti, amare invece no.
Quello bisogna impararlo.

J. Musaj




556fffa6-80d3-43dd-8a33-4fa358863220
Di innamorarsi sono capaci tutti, di amare no. Amare è un’altra cosa. È alzarsi le maniche, lottare e farcela. È prendersi cura di lei, mettere la sua felicità prima della tua. Magari è anche avere il coraggio di lasciarla andare perché sai che con te è come un uccello in gabbia. E allora tu...
Post
10/09/2018 20:29:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

nel cuore...

07 settembre 2018 ore 21:29 segnala



Le era entrato nel cuore.
Passando dalla strada degli occhi e delle orecchie
le era entrato nel cuore.
E lì cosa faceva?
Stava.
Abitava il suo cuore come una casa.

Vivian Lamarque





b9a17ede-13bb-4b7a-a3ef-3c68513420e2
Le era entrato nel cuore. Passando dalla strada degli occhi e delle orecchie le era entrato nel cuore. E lì cosa faceva? Stava. Abitava il suo cuore come una casa. Vivian Lamarque « immagine »
Post
07/09/2018 21:29:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

stringimi.....

06 settembre 2018 ore 20:35 segnala



Io sono perso... sono confuso
Tu fammi posto allarga le braccia
Dedicami la tua notte
La notte successiva

E un'altra ancora....

Dedicami i tuoi giorni
Dedicami le tue notti
Oggi... domani... ancora....
Stringimi forte coprimi avvolgimi

Giovanni Lindo Ferretti


1c9db115-ea70-411a-ba5d-294e070b704c
Io sono perso... sono confuso Tu fammi posto allarga le braccia Dedicami la tua notte La notte successiva E un'altra ancora.... Dedicami i tuoi giorni Dedicami le tue notti Oggi... domani... ancora.... Stringimi forte coprimi avvolgimi Giovanni Lindo Ferretti « immagine »
Post
06/09/2018 20:35:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

..moto inquieto...

05 settembre 2018 ore 21:24 segnala

Le nudò il polso e insinuò
le dita nella manica,
tormentandole la pelle
con un moto inquieto
in cui era il desiderio
di possessi maggiori.

Gabriele D'Annunzio



0900e190-9c52-45b2-98f1-d26623372d03
Le nudò il polso e insinuò le dita nella manica, tormentandole la pelle con un moto inquieto in cui era il desiderio di possessi maggiori. Gabriele D'Annunzio « immagine »
Post
05/09/2018 21:24:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

improvvisamente....

04 settembre 2018 ore 20:17 segnala

Improvvisamente iniziò a piangere,
in quel modo che è un modo bellissimo,
un segreto di pochi, piangono solo con gli occhi,
come bicchieri pieni fino all’orlo di tristezza,
e impassibili mentre quella goccia di troppo alla fine li vince
e scivola giù dai bordi, seguita poi da mille altre,
e immobili se ne stanno lì
mentre gli cola addosso la loro minuta disfatta.


(Alessandro Baricco)



0f911806-4c83-4fe6-8a49-6e75a8f251b2
Improvvisamente iniziò a piangere, in quel modo che è un modo bellissimo, un segreto di pochi, piangono solo con gli occhi, come bicchieri pieni fino all’orlo di tristezza, e impassibili mentre quella goccia di troppo alla fine li vince e scivola giù dai bordi, seguita poi da mille altre, e...
Post
04/09/2018 20:17:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

impari...

03 settembre 2018 ore 20:39 segnala




Con ogni addio impari.
E impari che l’amore non è appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non è sicurezza.
E inizi a imparare che i baci non sono contratti
e i doni non sono promesse.


(Jorge Louis Borges)


fdf15894-de80-4ce5-946b-8531458f7294
Con ogni addio impari. E impari che l’amore non è appoggiarsi a qualcuno e la compagnia non è sicurezza. E inizi a imparare che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse. (Jorge Louis Borges) « immagine »
Post
03/09/2018 20:39:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

baciami gli occhi...

02 settembre 2018 ore 21:38 segnala

Ti lascio passeggiare un po' tra i miei pensieri,
non farti spaventare dal disordine, fa parte dell'arredamento.
Troverai qualche soldatino di guardia,
fanno tanto i duri, ma in fondo vogliono solo una carezza.
Ti lasceranno entrare.
Paura e ansia non le guardare,
sono due prime donne,
non aspettano altro che farsi belle agli occhi delle novità, prosegui pure avanti, hanno poco da raccontarti.
Appena superata la curva della speranza,
diciamo tra incoscienza e (s)ragione,
lì potrai affacciarti ai miei desideri.
Vedi quelli in corsivo ?
Ecco, per loro ho scelto un vestito elegante.
Di quelli proibiti ho perso la chiave.
Ma non sono in prigione.
Giá che ci sei, liberami un po' di follia.
La notte urla e straparla,
non mi lascia riposare.
La malinconia è sempre a leggere in disparte un po' per scelta un po' per arte.
Sì, insomma, non cercare di fare ordine,
l'ultima volta mi ci sono voluti due anni di analisi per risistemare.
Puoi fermarti quanto vuoi, o restare a dormire,
ma ricordati di baciarmi gli occhi se deciderai di uscire.

Andrew Faber


f6fefc60-349a-44d1-a9eb-204e5f0cc118
Ti lascio passeggiare un po' tra i miei pensieri, non farti spaventare dal disordine, fa parte dell'arredamento. Troverai qualche soldatino di guardia, fanno tanto i duri, ma in fondo vogliono solo una carezza. Ti lasceranno entrare. Paura e ansia non le guardare, sono due prime donne, non...
Post
02/09/2018 21:38:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

chiudi gli occhi...

31 agosto 2018 ore 20:42 segnala



Chiudi gli occhi
nell'arco delle mie braccia
piano piano
e come s'affonda nell'acqua
immergiti nel sonno
nuda e vestita di bianco
il più bello dei sogni
ti accoglierà.

Nazim Hikmet

da Isola Mentale



43e5b39b-7460-44e7-8fb4-4ebc86219568
Chiudi gli occhi nell'arco delle mie braccia piano piano e come s'affonda nell'acqua immergiti nel sonno nuda e vestita di bianco il più bello dei sogni ti accoglierà. Nazim Hikmet da Isola Mentale « immagine »
Post
31/08/2018 20:42:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

per te....

30 agosto 2018 ore 20:49 segnala





- Che hai fatto in questi giorni? - io le chiesi.
- T'ho aspettato. E tu?
- Nulla. Ho desiderato di tornare.
- Per me? - ella mi domandò, timida e umile.
- Per te.

Gabriele D’Annunzio



66fedd8d-9d53-42e7-9c8e-36f3e0f0d7b9
- Che hai fatto in questi giorni? - io le chiesi. - T'ho aspettato. E tu? - Nulla. Ho desiderato di tornare. - Per me? - ella mi domandò, timida e umile. - Per te. Gabriele D’Annunzio « immagine »
Post
30/08/2018 20:49:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment