Riposo

29 giugno 2011 ore 16:32 segnala
Ieri siamo riusciti ad avere un giorno libero e ad andare via di qui, per fortuna. Mi ci voleva proprio una bella giornata col mio compagno e tutto sommato è stato un giorno piacevole, anche se il telefono ha scquillato più e più volte. Alle volte sembra che non riescano a lavorare se lui non c'è!

Comunque, ieri mattina presto siamo partiti, dopo esserci svegliati a metà nottata per un evento imprevisto e divertente: era rimasta soccchiusa la porta di una delle corti interne dell'hotel e un cucciolo di volpe si era intrufolato nel cortile restando bloccato. Per cui c'è stata una caccia alla volpe per tutti i giardini, per riuscire a farla uscire e alla fine il mio compagno l'ha presa e lei è rimasta immobile, quasi fosse un pupazzo di stoffa, guardandolo con gli occhioni spaventati, fino a che lui non l'ha poggiata in terra e allora è scappata di corsa, infilandosi nel bosco.

Comunque, ieri siamo stati al mare la mattina e s trovare i miei nel pomeriggio.

Essendo nata in una città con il mare vicino, ho bisogno di tornarci periodicamente, stare mezza giornata in spiaggia a bere bibite chiacciate al bar dello stabilimento, a passeggiare sul bagnasciuga, a giocare a racchettoni e a fare il bagno. A pranzo frittura di calamari e gamberi (quanto mi era mancata!!!), poi di corsa in città a rinnovare la patente e poi dai miei. Ogni tanto sento il bisogno di tornare in famiglia.

Oggi invece l'attività in hotel per il mio compagno è di nuovo frenetica, tra fornitori, persone che chiedono informazioni, prenotazioni, pranzi non a un attimo di respiro.

Ci siamo spostati un'ora per andare a prendere il caffè e il suo telefono ha squillato 3 volte!!!

In più, sta ancora studiando la struttura per i matrimoni, anche perchè ieri ne abbiamo vista una molto bella in ferro battuto e con dei nebulizzatori di acqua aromatizzata che sarebbe l'ideale per la struttura.

Io, invece mi sono goduta la libertà di non avere nessuno: sono andata in palestra, a passeggiare col cane e pomeriggio andrò in piscina a rilassarmi un po'... o forse farò l'idromassaggio, ancora non ho deciso, ma so che comunque troverò il modo di occupare il tempo proficuamente!

Tranquillità

27 giugno 2011 ore 10:10 segnala
Sono partiti tutti, in ordine sparso, prima l'amministratore delegato con i modelli sabato mattina, ieri due dei fotografi e ora sta pertendo la terza, dopo essersi rilassata in piscina nel pomeriggio di ieri. In effeti si è fatto un gran lavoro in questi giorni, c'è stato quel famoso team building, poi le riprese, il montaggio del video, le cene.

Fortunatamente noi abbiamo avuto un giorno e mezzo di riposo, in cui siamo stati qui solo a cena. Ieri siamo riusciti ad andare una delle tante feste dei dintorni e una gara di agility dog.

L'evento è andato benissimo, tanto che l'organizzatore ne ha confermati due al mese fino a dicembre. La struttura sinceramente merita. E bisogna organizzarsi al meglio per ogni tipo di cerimonia che sia possibile avere.

Infatti, ieri sera, si stava studiando una soluzione per i matrimoni all'esterno. C'è un grandissimo piazzale in cui si potrebbe istallare una struttura coperta, proprio vicino la chiesa privata che fa parte dell'hotel. E' una soluzione elegante e di facile realizzazione che accontenta tutti.

Anche perchè cominciano ad esserci anche ospiti della buona società che hanno avuto notizia dell'apertura e vogliono sperimentare le novità.

Per fortuna, oggi siamo tranquilli e la mia vita tornerà a scorrere come tutti i giorni, passeggiate col cane, palestra, bicicletta, piscina. Il clima, in questo periodo ci favorisce, c'è un sole meraviglioso e una temperatura ideale per stare all'aria aperta e io o veramente bisogno di moto, in questi 5 giorni sarò ingrassata almeno 2 chili!!!

Per cui, meglio sfruttare la possibilità di tenersi in forma, anche perchè, quest'anno non faremo le vacanze, forse partiremo per 3 o 4 giorni, l'hotel è perfetto, ma il gruppo si sta formando ora, per cui tra corsi di aggiornamento, cambi di rotta e quant'altro, c'è molto lavoro da fare per creare l'affiatamento necessario a lavorare bene insieme. E deve farlo il mio compagno!

Fine, finalmente!

25 giugno 2011 ore 08:13 segnala
Finalmente le riprese del video sono finite, ieri anno girato tutte le esterne e oggi l'amministratore delegato tornerà a casa. Sono contenta ce sia finita, non tanto per l'impegno ce è stato ciesto al mio compagno, quanto perchè per tre giorni sono stata costretta a restare in casa e per le cene, buonissime, ma decisamente stancanti.

Essere a cena con persone in vista della città è sempre un po' stancante, per il contegno che si deve tenere, per gli argomenti che si affrontano, e per tanti motivi.

Anhce se la compagnia è stata decisamente piacevole, io preferisco la tranquillità di un ristorante informale, dove non sono obbligata a scegliere la forchetta giustae a tenere il proprio pane su un piattino.

Ieri sera, poi, è stata la cena più lunga, ance perchè i modelli hanno dovuto girare la scena della cena e noi abbiamo dovuto aspettare che loro finissero.

Il menù, come sempre in questi giorni è stato impeccabile e delizioso, il cuoco in tre giorni ci ha fatto sperimentare tutti i tipi di cucina in cui si cimenta.

L'altro ieri abbiamo avuto tortino al forno di pecorino di fossa, mattonella di parmigiana rivisitata, linguine fredde al pecorino di fossa e agrumi e fettina di cianina in crosta di semi di finocchio. Per concludere abbiamo avuto un tris di dolci, composto da composta di frutti rossi, cestino di cioccolato fondente con gelato al caffè (replicato visto il grande successo) e crostata di pasta brisèe con crema chantilly.

Ieri invece abbiamo avuto un menù decisamente più semplice: bruschettina con pomodori pachino, mozzarella in carrozza con sale nero dell hawai, risotto con zafferano di castelluccio di norcia e pinoli, arrotolato di cinta senese al pecorino di fossa e come dessert un flan agli agrumi con cioccolato fondente fuso alle mandorle e sfoglia di pasta brisèe.

Il pecorino e i prodotti tipici, sono, ovviamente, il leitmotiv della cucina del ristorante, rivisitata in chiave moderna per creare dei piatti unici appartenenti solo alla nostra struttura.

Oggi poi, avremo altri ospiti, un team building di 2 giorni, per fortuna non è richiesta la presenza del mio compagno e potremo rilasarci per un paio di giorni.

Di nuovo a cena

23 giugno 2011 ore 16:25 segnala
E così eccoci di nuovo qui, tutti in hotel, l'amministratore, i fotografi, e un paio di modelli, un ragazzzo e una ragazza che stanno vivendo una vita da clienti per il video di presentazione della struttura.

Ieri sera siamo stati tutti a cena insieme, il menù come al solito è stato impeccabile, come entrèe c'era una fetta di roastbeef marinato con una rondella di melanzana fritta guarnita di fiori con una decorazione di mela, per antipasto avevamo una bavarese di asparagi con salmone norvegese ripieno di ricotta insaporita all'erba cipollina, poi risotto con nero di seppia e zucchine e spiedino di filetto lardellato con sale dell'himalaya e riduzione di aceto valsamico.

Ma la vera rivelazione è stato il dolce: mousse all'arancia con salsa alle fragole per le signore (dopo tutti i complimenti che ho fatto al cuoco per questa bavarese è stato un omaggio per me) e tiramisù scomposto con cestino di cioccolato fondente ripieno di gelato al caffè per gli uomini.

Devo dire che la serata è stata veramente piacevole, abbiamo bevuto tre tipi diversi di vino: lo spumante per l'aperitivo e l'anitpasto, un buon bianco ad accompagnare il primo e un bicciere di rosso ad innaffiare il secondo.

La compagnia, poi, era veramente deliziosa; oltre alle persone che sono qui per lavoro, c'era l'architetto di interni che si è occupato di tutte le suppellettili con la moglie e l'arcitetto che ha seguito il restauro della villa con moglie e figlio.

Ci siamo alzati dal tavolo che era quasi l'una del mattino, perchè, tra una chiacchiera e l'altra, uno scherzo, una piacevole discussione e una battuta il tempo è volato decisamente.

Questa mattina, invece, modelli e fotografi sono al lavoro, dalle finestre posso vederli lavorare e, ovviamente, ilmio compagno è con loro a seguire le riprese.

In effeti ancHe io sono curiosa di vedere il video terminato e montato!!!

Questa sera si replica e sarò di nuovo a cena... se continua così presto dovroò mettermi a dieta!

Il giorno dopo

21 giugno 2011 ore 08:45 segnala
Ieri sera c'è stata la festa tanto aspettata e tanto temuta da tutti in hotel. Cena per i parenti, e buffet per gli amici.

Ovviamente, essendo una delle prove del nove per testare il funzionamento del team di cucina e sala, il mio compagno ha dovuto presenziare e così siamo stati in struttura per tutta la durata dell'evento.

C'è da dire che, a differenza di molti dei diciottesimi compleanni a cui ho partecipato, i ragazzi erano tranquilli e ben educati, mentre io stassa alla loro età ero molto più "vivace". Però, per evitare spiacevoli incidenti, sia per la piscina che per il bosco, scarsamente illuminati, abbiamo dovuto passeggiare per il parco.

Solo un paio di volte abbiamo dovuto chiedere ai ragazzi di allontanarsi da bordopiscina, ma per il resto non hanno dato assolutamente problemi.

Comunque, è stata una bella serata, sia per loro che per noi, il buffet era molto ricco, tanto che sono rimasti tutti soddisfatti, genitori, ragazze, amici.

Devo dire che mi faceva un po' tenerezza vedere quelle ragazze, vestite tutte carine, con qualche caduta di stile, vist ance la giovane età, e i ragazzi che le guardavano da lontano, un po' impacciati.

Certe cose non cambiano proprio mai!!!

E così, ho fatto un tuffo nel passato, ai miei 18 anni. Però non mi aspettavo che i ragazzi fossero ancora così "imbranati". Mi sarei aspettata più di diver correre per tutto il parco a "separare" ragazzi che facevano cose "strane".

Forse sarà stata la presenza dei genitori, ma mi è sembrata una festa anche troppo tranquilla.

Certo era un tripudio di pizzi, veli, minigonne, stivali e scarpe col tacco alto, acrobazie degne di un trapezista per evitare che si vedesse la biancheria, ma, tutto sommato le ragazze facevano gruppo e i ragazzi le guardavano da lontano, come i camerieri, che dovevano mantenere un contegno professionale, nonostante tutta questa "esposizione" di gambe abbronzate e decolleté.
1b276e61-922d-4224-ab95-bcdac3458288
Ieri sera c'è stata la festa tanto aspettata e tanto temuta da tutti in hotel. Cena per i parenti, e buffet per gli amici. Ovviamente, essendo una delle prove del nove per testare il funzionamento...
Post
21/06/2011 08:45:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Il Pranzo

20 giugno 2011 ore 10:31 segnala
Ieri a pranzo c'erano solo due ospiti, così, per fare loro compagnia, abbiamo mangiato anche noi sulla terrazza del ristorante, con una splendida vista sulla vallata e sul lago.

Gli ospiti erano una coppia di mezza età, di quelle che vanno con calma, ognuno con la sua vita, i suoi interessi, le sue passioni, che hanno scelto di stare insieme liberamente e vanno senza fretta, mantenendo una certa indipendenza, senza l'urgenza che anno le coppie più giovani di condividere ogni momento della propria giornata.

Conversavano con calma, si scambiavano impressioni, si raccontavano la vita, condividevano le proprie esperienze e le proprie giornate per il piacere del confronto.

Il menù era tipico ma semplice al tempo stesso, ingredienti qualità, come deve essere in un hotel come questo, e una presentazione, molto curata. Gli ospiti sono rimasti soddisfatti, anche se hanno trovato il secondo un po' troppo "nazionale"... be', sono all'inizio, si può sempre correggere il tiro.

Come entrèe, avevamo un tortino di pecorino di fossa, con patè di olive e un pomodorino pachino appassito in forno, poi carbonara di zuccine con guanciale croccante di norcia, risotto mele e aceto balsamico igp e per finire filetto di chianina con crosta di parmigiano reggiano croccante.

Una vera delizia è stata la bavarese alle fragole, guarnita con salsa allo yogurt e fragole fresce.

Il pomeriggio, poi, abbiamo avuto un po' di libertà, anche se, a modo suo, il mio compagno a lavorato, prendendo spunto per i menù, perchè, ogni settimana verranno completamente rinnovati.

Siamo stati ai mercati delle gaite a Bevagna. Le gaite sono i quartieri della cittadina che, per 10 giorni, tornano alla vita medievale. Uno dei camerieri dell'hotel, tirava di scrima (arte marziale medievale che consiste nel combattimento con gli spadoni), poi in ogni quartiere si tornava atutte la attività tipiche del 1200-1300. C'erano liutai, cartari, osti, campanari, fornai... insomma, si poteva osservare ogni mestiere tipico dell'epoca.

In più c'erano le osterie, che servivano piatti tipici delle grandi feste dell'umbria medievale. Devo ammettere che si trattava di una vera delizia, sapori forti e speziati, carni succulente e salse decise.

Questa mattina, poi, mi tengo a distanza dall'hotel, i preparativi sono al massimo, già da ieri si preparava la sala e si cucinava, oggi si terminano le portate del bouffet. Insomma, c'è un'attività frenetica, ed è decisamente meglio che non mi faccia vedere.
35b0876b-3ef7-40ac-90fd-3dbba9f14463
Ieri a pranzo c'erano solo due ospiti, così, per fare loro compagnia, abbiamo mangiato anche noi sulla terrazza del ristorante, con una splendida vista sulla vallata e sul lago. Gli ospiti erano una...
Post
20/06/2011 10:31:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

I 18 annni

18 giugno 2011 ore 09:37 segnala
Lunedì ci sarà una festa di compleanno, un diciottesimo e così, si lavora a ritmo continuo. Eio resto qui, a casa, per fortuna il tempo mi assite e posso godermi il bosco, e tutto quello ce c'è in hotel.

Però, mi piacerebbe uscire e invece il mio compagno è a controllare i fornitori, a fare gli ordini di servizio, a seguire la cucina. E' tutto un po' in rodaggio, per cui, almeno per ora, quando c'è un grande evento, ci saranno 170 persone, di cui 30 con la cena servita, deve seguire tutto da vicino.

Poi, una volt preso il ritmo giusto e coordinato bene il personale, potraà permettersi di lasciarli un po' più soli.

Fortunatamente, il via vai di modelle è terminato (almeno quello)!!!

Certo,non immaginavo ci fosse così tanto lavoro dietro un semplice bouffet, è da ieri che la cucina sta già lavorando per preparare le pietanze fredde, le preparazioni di base alle volte vanno lasciate riposare. E così ieri sono arrivati gli alimenti meno deperibili, oggi arriveranno quelli più freschi e nel frattempo si lavorano le preparazioni di base.

E' questo che la gente non capisce di un matrimonio, o di un evento di qualsiasi natura. Per questo ci si chiede come mai in casa preparare lo stesso menù costi molto meno.

Bisogna considerare, però, le ore di lavoro, il personale in più da pagare, e ance profumatamente; avete mai preparato un buffet per un compleanno?

Sinvceramente l'ho fatto per il mio diciottesimo e ho lavorato per 3 giorni al ritorno da scuola e i rustici sono andata a comprarli!!! E non ho neppure voluto strafare.

Il servizio fotografico

17 giugno 2011 ore 15:40 segnala
In questi giorni non so se essere gelosa; è da ieri che qui c'è un via vai di modelle per il video che si dovrà girare il 23 giugno per il sito. E allora arrivano: bionde, more, altissime, praticamente perfette.

In particolare, poco fa, mi hanno bussato due ragazze, una bionda e una mora, minigonna inguinale, canottiera e un sorriso bianco da far invidia alla pubblicità di un dentifricio. L'aria a metà tra la ragazza della porta accanto e una escort, in un italiano stentato mi anno chiesto dove avrebbero potuto trovare il direttore per il servizio.

La mia risposta è stata la solita, quella per ogni scocciatore, tanto, la prima porta che si trova è quella di casa e si fermano tutti qui: "Proseguite sul viale, appena arrivate alla villa principale potete ciedere alla reception!".

Poi, ho avvisato il mio compagno.

Avevano mandato qualche giorno fa delle foto, prontamente girate alla fotografa (una fotografa di fama internazionale, da 1400€ al giorno), e devo ammettere ce ne sono rimasta sorpresa, sul book avevano un'aria molto più volgare.

La cosa divertente, di tutto questo è vedere i ragazzi guardarle di nascosto, devono mantenere l'aria professionale, ma si vede benissimo che vorrebbero scambiarci due chiacchiere... e non solo!

Ecco, in questi giorni mi tengo lontanissima dalla piscina, temo il confronto con tutte queste bellezze stratosferiche, in compenso, vado molto in palestra. A qualcosa servirà la sana invidia di una donna di fronte a una puù bella!!!

Comunque, non vedo l'ora che finisca tutto.

Firenze

14 giugno 2011 ore 15:43 segnala
Domani di primo mattino, il mio compagno dovrà essere a Firenze, in un altro degli alberghi del gruppo, perchè, non sono una catena, ma i proprietari hanno quattro hotels, o più, non ricordo di preciso. Sinceramente non so se andare o restare a casa.

Firenze è una bella città, ma non è molto grande, in due ore avrei imparato a memoria il centro storico, che, per altro, ho già visto due volte ormai.

Il mio compagno a da fare decisamente più di due ore e io credo che mi annoierei... ma qui, in fondo, che farei? Nulla, quello ce faccio tutti i giorni, però non lo vedrei neppure per pranzo, perchè restarà lì.

Già l'ho fatto qualche tempo fa, quando è partito per un'altra riunione, ed è stata una noia mortale, per cui sono molto indecisa.

Solo che mi annoia da morire dover passeggiare da sola, e poi mangiare con tutti i suoi capi e i suoi colleghi, già quando vengono qui mi mettono nel panico.

Anche perchè, parliamoci chiaro, la vacanza è bella per un periodo limitato e io, prima o poi, dovrò riuscire a combinare qualcosa. Anche se qui è piuttosto difficile, perchè ci sto provando da quando siamo arrivati.

Alle volte mi manca il caos della mia città, la vita frenetica, ci vorrebbe un po' più di movimento.

Fortunatamente domenica siam tornati a Roma per mezza giornata, siamo stati dai miei; almeno un po' siamo riusciti a staccare. Anche se, come tutte le volte che si allontana un po', lo hanno tempestato di telefonate.

Poi, in questi giorni è un po' preoccupato, nulla di serio, ma, come al solito, tra la sala e il ricevimento c'è un po' di rivalità; è normale, è un posto nuovo, i colleghi non si conoscono e si devono prendere le misure, così il mio compagno è stato "costretto" a ribadire ruoli e competenze.

E' strano come le persone abbiano sempre bisogno di ordini definiti per riuscire a funzionare e ad andare d'accordo!

Le coppie da anniversario

13 giugno 2011 ore 09:26 segnala
Le riconosci subito, somigliano alle coppie clandestine, ma sono molto più rilassate. Lei è vestita elegantissima e vagamente provocante, si nota che ha fatto tutto per lui. Lui è carino, le apre la porta, le porta le valigie. Solitamente passano due giorni in hotel, vogliono tavoli appartati e stanze tranquille. Si guardano negli occhi e si tengono la mano.

A cena si guardano con l'aria sognante, mangiano tenendosi per mano tutto il tempo (è scomodissimo, ma anno bisogno di contatto), sussurrano, ridono, ordinano i piatti più elaborati e il vino costoso.

Solitamente sono ragazzi, e festeggiano le prime ricorrenze, quando ancora le speranze sono tante e la routine nona fatto il suo gioco.

La mattina dopo, esattamente come i clandestini, arrivano tardissimo alla colazione e si siedono in disparte, esausti ma felici. Subito dopo vanno a passeggiare un poco, perchè il giorno prima non hanno visto nulla della struttura... ma puoi notarli che si scambiano effusioni mentre camminano abbracciandosi.

A pranzo chiedono il servizio in camera o non si fanno vedere per nulla, talmente sono presi l'uno dall'altra.

La loro vacanza, per breve che sia, è come un sogno e lo noti dall'aria trasognata cha hanno.

Quando partono sono sempre gentilissimi, carinissi e si profondono in ringraziamenti e complimenti (spesso non viaggiano molto) sul luogo, sul servizio, sul personale, assicurando ce torneranno il prima possibile.