La cosa più intima è la paura.

31 dicembre 2020 ore 00:57 segnala
Credo che quando si parli di intimità, spesso si è portati a pensare ad una situazione in cui togliamo dei veli, fisici o meno, con cui viviamo da "protetti" la nostra socialità. In tutta franchezza, credo che la cosa più intima di ogni persona, siano le sue paure più inconfessabili. Magari alcune di queste sono inconfessabili anche a noi stessi. Chi nega la paura, rischia come diceva Shakespeare, di battersi con la propria paura come un pazzo che cerca di scacciare la propria ombra. Il problema è che può capitare di avere delle paure che pensiamo che nessuno possa avere. Invece dovremmo avere sempre presente che come non esistono limiti alla nostra fantasia, così non esistono limiti alla nostra capacità di inventarci paure. Però noi facciamo dei grandi errori nell'affrontare le nostre paure. Ci mettiamo in silenzio e tentiamo di analizzare i nostri pensieri, alla caccia di mille motivazioni che ci hanno spinto a provare paura. La verità, una delle poche che so, è che la consapevolezza, raramente ha aiutato chi ha paura. Ciò perché consapevolezza e paura non hanno una ferrea relazione di causa ed effetto. A volte ce l'hanno, altre no. A chi non è mai capitato di dire qualcosa tipo: lo so che non è nulla, però mi fa paura. L'anima si cura con i sensi, non con ulteriori pensieri. Occorre metterci alla prova e sperimentare. Ci sono molti stratagemmi inventati da insigni professionisti quale io non sono, ma ciò che conta è che sono i sensi che curano l'anima. Lo ripeto, non solo per chi legge, ma anche per me. Ad ogni modo, spingendo quotidianamente i nostri limiti riusciamo a piccoli passi a superare le paure che ci vietano o ci limitano il possesso della nostra esistenza.

La paura ci rende audaci e solo chi ha avuto paura può essere coraggioso. Il resto è solo incoscienza.
6882f9ad-b570-4f40-8cd0-35683b96a413
Credo che quando si parli di intimità, spesso si è portati a pensare ad una situazione in cui togliamo dei veli, fisici o meno, con cui viviamo da "protetti" la nostra socialità. In tutta franchezza, credo che la cosa più intima di ogni persona, siano le sue paure più inconfessabili. Magari alcune...
Post
31/12/2020 00:57:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Lupa.Mare 31 dicembre 2020 ore 06:46
    il coraggio di ricordare a noi stessi chi siamo e ciò che possiamo. spesso scordiamo il nostro valore, la nostra forza.
  2. chissadoveequando 31 dicembre 2020 ore 21:33
    La paura arriva quando ci si sente più deboli, e trova spazio. Credo che per superare la paura bisogni prima aver superato se stessi. Se riesci a non accogliere la paura, forse essa non troverà appigli.
  3. JonathanLivingston83 01 gennaio 2021 ore 01:41
    Purtroppo la paura è una cosa primordiale. C'è sempre per tutti. Sta a noi viverla nel modo più funzionale.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.