L’ECO DI UN SOGNO

19 novembre 2009 ore 22:19 segnala
Stamane… sono stata svegliata dalla memoria di un “suono”… anzi l’emozione di un “suono”!

Nel sonno dell’alba..quando la coscienza pian piano riemerge dal nulla… una strana sensazione “sonora” ha accompagnato il mio risveglio!

Una nota solitaria .. un’unica armonica ….dolce e struggente…lieve e profonda….

Ancora con la mente sospesa tra ..il nulla.. e la realtà.. ho cercato di dare corpo a questo “suono” e mi sono ricordata…. Apparteneva ad un sogno!

…e come i fotogrammi di un film sono riemerse immagini e sensazioni ….

Ricordo che sto salendo lentamente il declivio di una  collina … verdissima…..il cui profilo lineare e morbido … si staglia in un cielo terso..azzurrissimo…!

Unica sagoma  che interrompe la linea di questo orizzonte … un enorme albero… in cima … quasi sintesi tra questi due elementi .. terra e cielo…!

I miei passi  sfiorano appena un tappeto naturale … prato verdissimo…. costellato di piccole chiazze di camomille bianche ….! Nessun cespuglio… nessuna pietra… nessun ostacolo al mio procedere!

Un dolce tiepido vento… sospinge il mio incedere.. e formando morbide onde …trasforma l’immenso prato …..in un meraviglioso  mare di erba!

Sento la fisicità del mio essere ..è reale .. i miei capelli sono accarezzati dal vento..il mio viso sente il tepore del sole… mi inebrio dei profumi di una primavera che prepotente emerge… il mio corpo vibra all’unisono con la natura!

Sento la consistenza della mia anima .. è lieve.. gode della bellezza del creato …è grata  .. percepisce la divinità del Creatore… è serena!

Procedo .. la sagoma prende consistenza … si definisce…assume forme note… famigliari !

E’ un immenso .. Ulivo.!

Una pianta antica.. dal tronco possente … formato da  spire di braccia centenarie che si protendono al cielo!

Una chioma foltissima e leggiadra  …. cangiante ai riflessi del sole… morbida al cullare del vento!

Procedo… il rumore del vento accompagna i miei passi .. la sagoma mi attrae impalpabilmente ma prepotentemente a sé! Comincio a distinguere le “rughe” del tempo che incidono il tronco….fascio indistricabile di secoli di braccia .. che attimo dopo attimo hanno scandito l’incedere del tempo…quasi in un abbraccio universale che accoglie la vita che scorre!

Procedo…un senso d’attesa crescente mi pervade… e più cresce la tensione dell’anima ..più si affievolisce la consistenza del corpo!

Più si affievolisce la consistenza del corpo.. più scende un profondo silenzio….che non ha distinzione di luogo ….fuori e dentro …l’anima!

Procedo… ed in questo irreale silenzio.. incomincia a udirsi qualcosa….!

Un flebile suono …un'unica nota … dolce e struggente … lieve e profonda….un unico armonio crescente che emerge dal cuore dell’ eternità….!

Sembra …. la sintesi dell’eco delle mille anime che rifugiandosi sotto l’amorevole chioma, hanno lasciato l’impronta  del loro passaggio,  componendo all’unisono un'unica armonia … il suono dell’universo!

Il suono…. crescendo m’impregna .. .. mi calamita…verso la cima…ed io lo seguo .. !

Procedo… ormai rapita!… l’immensità della chioma argentata…. la possenza delle spire che compongono il tronco…. il suadente suono …. formano un tutt’uno che cresce, metro dopo metro,.. attimo dopo attimo … ridimensionando il residuo della mia consistenza a ..quasi a pura anima!

Pochi metri …ancora…. raggiungo quasi la cima… mi fermo…sento l’imponenza che mi  accoglie…sotto l’ombra delle sue braccia….ed i miei occhi  vedono finalmente …oltre!

Il mio sguardo ….accompagnato dalla modularità del suono … accarezza .. morbide colline ..!

L’armonia …. cadenzando la vista  … modula il sostare dello sguardo .. che percorre lo spazio…!

Segna il tempo …allo scorrere dell’anima …su un puzzel di mille civiltà….ogni spostamento dello sguardo .. muove secoli .. millenni…!

Uomini.. civiltà … epoche …mondi…si susseguono…da oriente ad occidente… da meridione a settentrione… dalla terra al cielo…in un unico meraviglio strabiliante atemporale ….disegno divino che rappresenta l’universo!

Io ormai .. anima pura.. ormai priva di qualunque corporeità… giaccio .. attonita.. in un silenzio assoluto … calice vuoto  … in attesa!

Ancora un passo…raggiungo il tronco .. lo sfioro con mani incorporee… il suono cresce…mi sporgo oltre …. Un sussulto!

Accolto tra le radici forgiate dalla natura  a trono  e sostegno……. l’origine di quell’unico armonio….un uomo!

Seduto sull’erba come ancorato alla terra…con le gambe incrociate … le mani abbandonate sul grembo sovrapposte  … come a chiedere .. come a porgere…la schiena sorretta dalla generosa corteccia .. come a proteggersi…. il capo eretto come a sostenere.. gli occhi aperti come a contenere l’intero universo che lo fronteggia…. le labbra socchiuse come a voler trattenere la vita… .il corpo vibrante dell’unico armonio che riempie lo spazio e il tempo come a voler dare un continuo al suono dell’universo! …. In  preghiera!

Non età …parte integrante del creato… etereo come anima.. eppur assolutamente reale…impalpabile come spirito .. eppur intriso di essenza corporea…!

Dai lineamenti stranamente rilassati .. debolmente sorridenti … sintesi di  uno sforzo eterno senza tempo… vissuto con la consapevolezza di una forza temprata dalla vita.. ma sorretta e benedetta da Dio!

Solo … nella carne .. ma in simbiosi con il Creatore  dell’Universo…. !

Immobile… incorporea…silente..stupita …eppur serena .. la mia anima .. s’inginocchia … non vista .. un passo dietro .. nascosta dal tronco .. protetta dalle fronde … e lentamente .. dal calice del suo silenzio … emerge un suono…..un’unica armonica .. dolce e struggente… lieve e profonda … diversa .. unica .. ma assolutamente in sintonia … entra nel coro di Lode!

Dai lineamenti sereni dell’uomo … nulla si altera…. emerge solo un tenue sorriso…. … la delicata consapevolezza .. che la solitudine non è parte dell’Anima… ma solo della mente …. degli Esseri!

Ed è giorno….

 

11258822
Stamane… sono stata svegliata dalla memoria di un “suono”… anzi l’emozione di un “suono”! Nel sonno dell’alba..quando la coscienza pian piano riemerge dal nulla… una strana sensazione “sonora” ha accompagnato il mio risveglio! Una nota solitaria .. un’unica armonica ….dolce e struggente…lieve e pro... (continua)
Post
19/11/2009 22:19:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. VentodiTerreLontane 20 novembre 2009 ore 08:51
    che spreco di idee non averci provato prima! Forse non è esatto cià che dico sapevamo già come scrivevie cosa eri in grado di promettere con la tua sensibilità ma ............ prima d'ora non avevi mai scritto per te stessa e per il piacere di scrivere, itemi sviluppati erano riferiti ad altro o ad altri. Continua.....
  2. alienman 21 novembre 2009 ore 19:57
    :alien Sei brava, indubbiamente fai tracimare l’anima. Sei legata alla vita, all’amore ,  alla natura  e quindi a tutto, anche l’eterno, l’infinito, la bellezza di un sentimento, di un amore, sono filtrati dalla temporaneità del tuo fruirli sino a divenire struggenti.

    Emerge l´ansia del vivere ,il tempo che ci sfugge quasi, ma sgorga sempre sottile un filo di speranza.

    Il tuo scritto è pieno  di sole, di bellezza e della freschezza della tua sensibilità.

    "Grandi sfondi di colori"...che emanano ..."bagliori dove riflessa compare l´immagine dell´anima"... e l´anima cerca e si ferma in un posto certo, dove poter dire finalmente...qui..."disseto il mio vivere". :bye

  3. pensierino50 10 dicembre 2009 ore 18:28

    sai...quando mi volglio gustare un buon caffe e un paio di sigarette,rinuncio al giornale e leggo i tuoi articoli giornalistici,un giorno mi spiegherai come fai a scrivere cosi tanto e cosi bene,ciao una serena serata per Te

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.