mamma, ti prego....rimani con me...

02 dicembre 2008 ore 08:42 segnala

"Sì, pronto, chi parla?"
"E’ lei la signora Mariella B.....?
"Sì, sono io, con chi parlo?"
"Dovrebbe venire subito all’ospedale, sua madre sta male".
"Cos’è successo a mia madre?"
Non aspetto la risposta, mi tremano le gambe, ma non posso uscire, realizzo che son di guardia in ospedale dalle 9 alle 21.....oddio, mia madre sola, in ambulanza, dove la porteranno?. In un turbinìo di pensieri mi sorregge un cattivo presentimento: come mai non mi aveva avvertita  che stava male? .cerco di tenere la solita calma che mi contraddistingue nei momenti difficili, e chiedo a una collega..di coprirmi pe un'ora....mi avvìo al reparto di terapia intensiva... Eccola! .
incontro la caposala....
"Sono in corso gli accertamenti clinici, poi le sapremo dire; se vuole può entrare e starle vicino".
"...Mamma, cosa mi combini, mamma...? Mamma, mi senti...? Sono Mariella. Ma anche se mi senti non mi puoi rispondere... adesso che vorrei tanto sentirti...".
Quanta pena mi fa - vederla così fragile ed indifesa, lei che trova sempre la forza di affrontare le situazioni da sola, che non lascia mai capire quando sta male, che si preoccupa sempre per me. Ed io, che ho dato tutto per scontato, come se lei ci fosse solo per dare ed io solo per ricevere. Come ho potuto essere tanto cieca, egoista ed ingrata?
"Mamma, non è da te lasciarti andare, tu devi lottare, devi farcela, perché io ho ancora bisogno di te, devo ancora dirti tante cose ed ascoltare ciò che tu hai da dirmi. Siamo ancora in tempo per scambiarci i nostri sentimenti, perché anche se non te l’ho dimostrato spesso, io però ti voglio bene. Non te ne puoi andare così; non puoi lasciarmi sola, ma soprattutto mi devi permettere di darti quell’affetto che ti ho lesinato in passato; ne abbiamo bisogno entrambe. Mamma, per favore, non te ne andare, potremo ancora essere felici, non lasciarci soli, io e tuo nipote abbiamo bisogno di te! Sei sempre stata il pilastro portante della nostra famiglia, ho combattuto e vinto tante battaglie nella mia vita, grazie ai tuoi insegnamenti, ma perderti mi sembra una prova esagerata ed ingiusta. Incontro un collega.....

"Per il momento non è possibile, domani potremo essere più precisi; adesso vai a casa a riposare, se ci saranno novità ti chiameremo".
"No, no, io rimango in ospedale, se si dovesse svegliare ci voglio essere".
"Signore, ridammi mia madre, ti prometto che mi farò perdonare, ti prego...".
Comincio a pregare in silenzio come non facevo più da tanto tempo: mi rivolge a Gesù, alla Madonna, allo spirito di mio padre; mentre le lacrime mi rigano il viso, pian piano mi calmo e mi si chiudono gli occhi, lì, seduta sulla sedia di fianco al suo letto, mi sento chiamare....è lei , con la sua flebile voce mi dice di andare, di non preoccuparmi, di non lasciar solo il suo adorato nipote per star con lei, che lei sarà forte, ...come sempre io e lei siamo state, e che questo era il momento per dimostrarlo......mi sono avvicinata a lei, le ho dato un bacio sulla fronte e le ho sussurrato ...ti voglio bene mamma....ha solo chiuso gli occhi, assaporando quelle parole che da troppo tempo non sentiva....

"somos grandes o no"

26 novembre 2008 ore 20:21 segnala

Ti ho amato subito.

Prima ancora di vederti.

Ti immaginavo e mi chiedevo che persona potevi essere, che viso potevi avere, che carattere potevi avere….e non mi sarei mai aspettata che tu fossi così, così speciale e così unico.

Mi piace guardarti dormire, i tuoi occhiali sul comodino con il cellulare, il letto disfatto da chissà quali sogni e tu abbandonato, con gli occhi chiusi e quel viso rilassato che ti fa tornare bambino, tu non lo sai ma a volte ti accarezzo mentre dormi, trattengo il mio respiro per sentire il tuo.

Ricordo le ninne nanne che ti cantavo quando eri piccolo, ti tenevo in braccio ed ora invece mi prendi in braccio tu.

Quante volte correvi nel lettone in piena notte alla ricerca delle mie braccia sicure, ora vorrei venire io certe notti da te.

Sei il dono più prezioso che io abbia mai ricevuto, non so nemmeno se ti merito.

Con te posso sfogare la mia follia, la voglia di giocare e di essere seria….ogni tanto mi sgridi, non ti piacciono le mie pettinature, i miei vestiti, mi chiedi spesso se non posso essere piu’ normale….mi viene da ridere, sei geloso lo so, lo sento.

Quanto rido con te, quanto ho pianto per te.

Sei l’unica persona al mondo capace di farmi fare qualunque cosa, sei l’unica persona al mondo a cui posso perdonare qualunque cosa.

Mi balza sempre il cuore in gola quando ti vedo all’improvviso, ho le farfalle nello stomaco da 14 anni, come oggi che ti ho incontrato per caso al centro commerciale mentre facevo la spesa e tu con i tuoi amici sei venuto da me.

Sai che puoi e potrai contare su di me sempre, fino a che avrò respiro io vivrò per te.

Sei uscito stasera, è sabato sera, mi hai coinvolto nei tuoi febbricitanti preparativi come sempre, questi capelli stasera non volevano saperne…..eri bellissimo lo stesso per me, ma c’era quel ciuffetto che proprio non ti piaceva, non stava come volevi tu, e allora gel, ancora gel, qualche imprecazione mentre a me scappava da ridere, il tuo cellulare squillava e te l’ho tenuto sull’orecchio perché avevi le mani sporche….indovina di cosa?Di gel appunto…..

Ti guardo le mani. le ricordo piccoline, quando cercavano la mia mano, quando le riempivo di bacini e quando strillavi come un’aquila perche’ ti tagliavo le unghie……

Sei pronto ormai, e come sempre, prima di uscire ti fai radiografare da me, stai bene, stai bene, sei un po’ troppo profumato ma ho anch’io questo difetto .Sì è tardi, vivi questa serata, è tua…..resto in corridoio a spegnere tutte le luci che hai lasciato accese nelle stanze dove sei passato, mi saluti ed io al solito ti saluto con un ciao amore, mi sorridi e chiudi la porta.

Mi permetti di chiamarti amore, non te ne vergogni nemmeno davanti ai tuoi amici o davanti agli estranei.

Ogni tanto penso che ti ho fatto io, ti ho fatto proprio io!!! E ora sei quasi un uomo….non mi sembra vero.

"maschi(acci) ...se li conosci li eviti"

22 novembre 2008 ore 17:39 segnala

Tra una ricerca e l’altra, gli scienziati delle università del New Mexico e dell’Illinois si sono messi a ravanare in quel luogo misterioso che è la psiche femminile e sono arrivati alla conferma che le donne sognano il principe azzurro, ma poi non sanno resistere al fascino della categoria nota universalmente come “bastardo dentro”. Entrando nel dettaglio, gli studi made in USA ci fanno notare che siamo attratte come falene alla luce da quelle fonti di sofferenza-sicura note come Narciso egoista, Traditore seriale e Denigratore professionista (specializzato a calpestare la nostra autostima come se stesse correndo sul tapis roulant). Il fatto che queste tipologie ad alto rischio (per noi) siano così diffuse e godano pure di ottima salute significa che i “tipi sbagliati” non solo vanno forte ma copulano e si riproducono, trasmettendo i loro sadici geni alle generazioni future. 
Non voglio arrendermi all'idea che gli uomini capaci di amarci profondamente/autenticamente siano troppo prevedibili per risultare allettanti , e perciò ho deciso che per qualche tempo i "belli e bastardi" staranno alla larga da me...in attesa del mio principe azzurro che sfaterà la suddetta regola.....

buona domenica a tutti:batacar :batatennis :batapc :batabasket :batasizza

accidenti.....sono spacciata!

19 novembre 2008 ore 11:47 segnala

a seguito dell' invito di una collega mi

 

 sono iscritta a facebook...che disastro!!!!

il bello...dopo i quaranta...

15 novembre 2008 ore 17:35 segnala

:batacanta Il bello arriva oltre i 40. Anche molto oltre. Se ne discute con insistenza da un paio di mesi, da quando sono cominciati a circolare i risultati del Pfizer Global Study of Sexual Attitudes and Behaviors, la prima indagine condotta a livello mondiale sulla salute sessuale degli over 40. Stando alle risposte fornite dagli intervistati, per l'83% degli italiani "maturi" il sesso è fondamentale. Non solo, tre su quattro fanno l'amore da una a sei volte la settimana. Molto più della media europea.
La vera novità arriva sul versante della qualità. A una certa età, infatti, pare aumentino anche desiderio e piacere. Più consapevole, meno rincorso, più esperto. Questo dicono i numeri e questo, appunto, racconta la realtà. Ma anche il cinema, la letteratura, la cronaca.
Basta fare un salto nelle librerie di mezzo mondo per scoprire che il tema ispira e attrae come pochi altri . E poi la cronaca, le storie della porta accanto, quelle dei matrimoni falliti e di donne che si rimettono in gioco e riscoprono la sessualità. Spesso con uomini più giovani, stufi e delusi dall'inquietudine delle loro coetanee. A questo punto, gli inguaribili romantici parlerebbero di tempesta emotiva, di primavera dei sensi, di erotismo senza età. Io penso semplicemente che quando una persona ti piace, non conta l'età, non contano gli ormoni, ma il suo sex appeal, slegato do regole e convenzioni, e per fortuna, contemplato a tutte le età. Buona domenica e un bacio grandissimo a tutti

  :batacanta

uomini.....come mi piacciono

09 novembre 2008 ore 12:11 segnala
:bataparty :batarosa :batalettera :batatennis mi piacciono sportivi, i jeans, se ben indossati, su loro sono uno spettacolo ... mi piacciono eleganti e non sciatti, colti, profumati, curati e senza quel gel appiccicoso che diventa grumoso e polveroso sulle spalle... Vorrei fossero attenti al corteggiamento, a farci sentire donne al momento giusto e tenere amanti in altri momenti. Vorrei sentirmi desiderata, il loro respiro in quell'incontro, renderlo unico, intenso, da ricordare. Invece mi ritrovo con una statistica di ,dopo i primi appuntamenti, senza slancio e passione. Seduti a un tavolino senza argomenti con sguardi svuotati dalla noia di un'abitudine ormai amica. Possibile che debba rimanere innamorata dell'amore dimenticandomi che forse qualcosa di terreno potrebbe esistere anche per me??? Sono una single ,di ritorno, (alias divorced) felice-delusa-cinica-convinta che la mia "singletudine " sia una scelta per non accontentarmi di ciò che offre il mercato; eh sì perché a volte sembra che si debba cercare per forza qualcuno per non essere out nella società, ma il mondo è sempre di più dei single, come le tasse!! Ma questa è un'altra storia... Come mi piacciono gli uomini ? Di buon cuore, sereni e rispettosi... Roba da fiabe. Esco con le amiche, compagnie fidate e abituali:) Che è meglio!!.. :batafiore :batasposa :batacar :batapalla :batalove :batapalloncino :bataparty :batalettera

intervento ..... imbarazzante

05 novembre 2008 ore 12:44 segnala
:bataparty Una domenica tranquilla,alle ore 18.00 squilla il cellulare e io che sono reperibile, mi dico da sola speriamo che non sia un intervento lungo e complicato.
il centralinista del 118 si limita di dirmi che si trattava di un corpo estraneo!!
Io penso, forse me la cavo presto, sarò a casa per cena.
Arrivo sul posto di lavoro nelle sale operatorie, incrocio la mia collega strumentista che era arrivata prima di me, e le chiedo di cosa di trattava.
La mia collega scura in faccia mi dice, dai cambiati e vai a vedere nella sala preanestesia. Io mi cambio e mi avvio nella saletta,saluto l'anestesista e il paziente, un arzillo vecchietto di 79 anni,che stava firmando la cartella anestesiologica,per il consenso.Dopodichè prendo un accesso venoso e metto su una fisiologica,e finalmente chiedo al paziente per cosa è entrato?
-Lui : "ehm.... niente,ho un problema nelle parti basse, non mi è mai successo!"
Io senza aver capito la situazione(in effetti pensavo al testicolo torto) dico, OOOH non si preoccupi vedrà che adesso la mettiamo subito a posto.
Intando pensavo al centralinista del 118, che mi aveva parlato del corpo estraneo e mi dicevo cosa c....o aveva capito!
Poi mi avvio nella zona filtro per prendere la cuffia da mettere al capo del paziente, chiedo alla mia collega chi sono i gli urologi reperibili!
-la mia collega mi dice: "che urologi?"
-io:"per l'intervento del testicolo?"
-la mia collega: "Sveglia, ha un aggeggio finto di 35 cm su per il culo!!"
Sono rimasta incredula per la tutta serata, immaginate i commenti una volta addormentato il paziente sul letto operatorio
il Fallo è stato sterilizzato e imbustato, e lo tiriamo fuori ogni volta che la capo sala arriva al lavoro con i maroni girati!!!!!!!!!
          :bataparty :bataparty :bataparty :bataparty :batacanta :batacanta :batacanta

le cose che amo

02 novembre 2008 ore 12:28 segnala

Ascoltare il silenzio

 Darmi il lucida labbra

   mio figlio

 il mio mare in inverno

I braccialetti che tintinnano

Prendere il pane fresco

 leggere un buon libro

Ettore, il mio adorato cane

  lezioni di piano...il film

  la passione

  La risacca del mare

Le stelle

Il profumo del caffe

Qualcuno che gioca con i miei capelli

  gli auguri per il mio compleanno

 I gesti inaspettati

L'odore dei bambini

 Il sorriso di uno sconosciuto                       :rosa                  :shy

 L'alba

IL silenzio

 la gratitudine di un mio paziente                            :batabagno                   :batasposa

Ascoltare la pioggia

 le risate fra colleghi                     :batafiore               :batapc                       :batapalla

 Le infradito

le farfalle nello stomaco, quando ti bacia

I Golf caldi                         :batatifo                  :batapalla                       :batacin

  i baci teneri sulle labbra

 qualcuno che mi dice :sei bellissima       :batapalleggio      :batatennis                     

 I profumi della casa

 Camminare

  il bikini

  "ti amo"

  Le sorprese

  Giocare con ettore

 Il suono del pianoforte

  voi amici di chatta affettuosi e presenti, che mi tirate su il morale e mi fate ridere a crepapelle

CHE DELUSIONE , TALVOLTA, L'AMICIZIA

30 ottobre 2008 ore 16:00 segnala

delusa dalle persone...

delusa dai comportamenti..

.delusa dalle amicizie..

.delusa dai giuramenti...

delusa dalle promesse..

.delusa dalle bugie..

.delusa dalle gelosie..

.delusa dalle finte amicizie..

.delusa dagli uomini senza palle..

.delusa dalle persone che non hanno  coraggio

.delusa dalle persone che non dicono cio che pensano

realmente...

delusa dalle persone che scompaiono...

delusa dalle persone che entrano, segnano ed escono...

dalusa dai falsi sentimenti...

delusa... delusa... delusa...

:batananna :batananna :batananna :batananna :batananna :batananna :batananna :batananna :batananna

all'uomo piu importante della mia vita

26 ottobre 2008 ore 16:46 segnala

una grande canzone, per un uomo grande....

.....mio padre...

 

 

:flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower :flower