E' tempo di margherite

12 aprile 2014 ore 10:38 segnala

Dei pensieri depurati dall'orgoglio, inzuppati fino allo svenimento di essenze floreali. E' il tempo delle carezze, dei ricordi di corse sulla spiaggia di nostalgie, leggere come gli occhi in penombra nel silenzio del sonno altrui, nell'abbraccio protettivo e vero. Di un tramonto sul mare, il mio il tuo che entri qui e che resti ancorato a parole senza meta, come fluenti da un'anima discreta che non sa di orizzonti diversi, di schemi di modelli e di ipocrisie. Stamattina all'alba si sentiva l'odore delle pungenze naturali, quelle autentiche di pollini e di risvegli, e mi è venuta voglia così' di scriverlo. Ho fotografato la bellezza accecante del Gran Sasso, con le sue cime ed ancora candori di una stagione accantonata, mentre dentro la mia vita il bagaglio dei macigni ormai perenni, premeva fino a gelarmi le dita. Bisogno ancora di purezza, di isolamenti da corde troppo strette in cui mi ritrovo a gettare parte di quanto ho segnato. Tutto pulsa di questa mia percezione, giusta o sbagliata non conta più.
Amo profondamente i colori pastello.
Stefania
c6c6192c-2ff1-43e4-bca2-c37f2bf5da15
« immagine » Dei pensieri depurati dall'orgoglio, inzuppati fino allo svenimento di essenze floreali. E' il tempo delle carezze, dei ricordi di corse sulla spiaggia di nostalgie, leggere come gli occhi in penombra nel silenzio del sonno altrui, nell'abbraccio protettivo e vero. Di un tramonto sul ...
Post
12/04/2014 10:38:36
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. akret 12 aprile 2014 ore 17:31
    "Di un tramonto sul mare, il mio il tuo che entri qui e che resti ancorato a parole senza meta, come fluenti da un'anima discreta che non sa di orizzonti diversi, di schemi di modelli e di ipocrisie"

    :rosa

    Sappiamo...ma pur sapendo non vogliamo rovinare i colori della dolcezza e della grazia.
  2. f.riarielle 13 aprile 2014 ore 06:52
    A volte vengono questi nostalgici ricordi e allora riesci a sentire e vedere cose che il giorno prima ti sembravano non meritevoli di attenzione. Così hai visto il Gran Sasso in maniera diversa e ne hai percepito gli odori.
    Metafora della vita, a volte, ma sole a volte, ci accorgiamo del tanto che abbiamo
    Buona Domenica delle Palme :rosa
  3. UnPensieroFelice 14 aprile 2014 ore 07:40
    Alla selve, alle foglie dei boschi è dolce primavera;
    a primavera gonfia la terra avida di semi.
    Allora il Cielo, padre onnipotente, scende
    con piogge fertili
    e accende ogni suo germe. Gli arbusti risuonano
    del canto degli uccelli, i prati rinverdiscono.
    E i campi si aprono: si sparge la tenera acqua;
    ora al nuovo sole si affidano i nuovi germogli.

    Virgilio





Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.