ZUOCCOLE,TAMMORE E FFEMMENE......

02 gennaio 2009 ore 23:01 segnala

Tutte hanno scritto a Napule canzone appassiunate,
tutt”e bellezze ‘e Napule so’ state decantate:
da Bovio a Tagliaferri; Di Giacomo a Valente;
in prosa vierze e musica: ma chi po’ ddì cchiù niente?
Chi tene cchiù ‘o curaggio ‘e di’ quaccosa
doppo ca sti puete gruosse assaie
d’accordo songo state a ddi’ una cosa:
ca stu paese nun se scorda maje.
Sta Napule, riggina d”e ssirene,
ca cchiù ‘a guardammo e cchiù ‘a vulimmo bene.
‘A tengo sana sana dint”e vvene,
‘a porto dint”o core, ch’aggia fa?
Napule, si comme ‘o zucchero,
terra d’amore, ch’è na rarità!
Zuoccole, tammorre e femmene,
è ‘o core ‘e Napule ca vo’ cantà.
Napule, tu si’ adorabile,
siente stu core che te vo’ di’:
“ Zuoccole, tammorre e ffemmene,
chi è nato a Napule nce vo’ murì “.
ANTONIO DE CURTIS'
10407381
Tutte hanno scritto a Napule canzone appassiunate, tutt”e bellezze ‘e Napule so’ state decantate: da Bovio a Tagliaferri; Di Giacomo a Valente; in prosa vierze e musica: ma chi po’ ddì cchiù niente? Chi tene cchiù ‘o curaggio ‘e di’ quaccosa doppo ca sti puete gruosse...
Post
02/01/2009 23:01:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.