W la...

16 ottobre 2020 ore 10:28 segnala
...vulva

Prima di iniziare, un doverosa precisazione ad uso e consumo del lettore maschile:
in questo post non si parla di una casa automobilistica svedese, ma di una parte del corpo femminile.

Da una ricerca condotta a gennaio 2020 su 1202 intervistati di età compresa tra i 18 e i 65 anni, emerge che in Italia 1 persona su 5 non sa definire dove si trovi esattamente la vulva, e 1 su 3 ritiene che abbia la stessa forma per tutte le donne.
I dati della ricerca svolta con l’Istituto Nazionale AstraRicerche, evidenziano anche che il 23% degli italiani sostiene di non essere abbastanza informato sull’apparato genitale femminile, quasi 3 soggetti su 4 (74%) vorrebbero saperne di più, il 25% non sa indicare dove si trovi la vulva e soltanto il 31% sa che vulva e vagina sono due organi diversi.
Il 45% non ne parla mai e il 34% delle donne si dichiara in imbarazzo nel rapporto con la propria zona intima.

Leggendo l'articolo su Vanity Fair non potevo non indignarmi.

Come è possibile tanta ignoranza sulla parte anatomica "non visibile" che prediligo?
Sì perché pur amando le donne nella loro totalità, vi sono alcune parti che mi colpiscono più di altre: il viso e le mani tra le parti "visibili" e la vulva tra quelle "non visibili", nel senso che di norma viene nascosta dagli indumenti.

Mi piace al punto che dopo aver portato all'orgasmo "oralmente" la donna che mi ha concesso l'onore ed il privilegio di accogliermi tra le sue cosce, resto un po' lì ad ammirarla.
Non ne ho viste molte, poco più di una cinquantina dal vivo, ma mai ne ho trovato una che non fosse meravigliosa.
E non capisco perché molte donne la trovino brutta al punto da sottoporsi a vulvoplastica.
Che poi, posso capire una pornostar che la mostra a milioni di persone, ma a te che la dai con la stessa frequenza delle apparizioni della Madonna di Medugorje, ca**o serve la vulvoplastica?

Ed ora, "vulva for dummies"

Prima di tutto chiariamo che vulva e vagina non sono la stessa cosa: per essere più chiari, se stai praticando un cunnilingus, stai leccando la vulva, mentre se stai scopando, quel caldo ed umido orifizio nel quale affondi il tuo vigoroso (si spera) membro, è la vagina.

La vulva comprende:
il monte di Venere, il clitoride, le piccole labbra e le grandi labbra.

Il monte di Venere, zona boschiva fino a qualche decennio fa ed ora fortunatamente priva di vello nella maggior parte delle donne, altro non è che il pube.

Le piccole labbra, in alcuni casi più grandi delle grandi labbra e chiamate anche ninfe o labbra minori, sono due pieghe di cute con il margine frastagliato e irregolare, non sono coperte da peli, localizzate all’interno delle grandi labbra, come fossero dei petali giovani dentro un fiore.
A separare le piccole labbra dalle grandi labbra c’è un solco, detto ninfo-labiale.

Le grandi labbra sono le due ampie pieghe cutanee esterne nella vulva, che vanno dal perineo (a pochi centimetri dall’ano) fino al pube.
Naturalmente coperte di peli, sono l'incubo di noi cunnilinguisti.
Grazie alla brazilian wax, oggi è raro trovare quella zona ricoperta di arbusti, tuttavia, se è una prima uscita, meglio munirsi di remover per boli di pelo che magari la proprietaria della vulva non è avvezza alla depilazione.

Il clitoride
E qua siamo in presenza del vero amico dell'uomo, altro che il cane...
Il clitoride è l’organo erettile femminile, comparabile al pene maschile.
Immagino ti starai guardando nelle mutande e prima che tu possa dirlo, ti rispondo che no, non hai un clitoride inpertrofico ma semplicemente un microca**o.
Quando la donna non è eccitata, il clitoride è coperto dal prepuzio clitorideo, o cappuccio della clitoride.
La conformazione e posizione del clitoride cambia di donna in donna; con questo non dico che ci sono donne che hanno il clitoride sul gomito oppure in gola come la mitica Linda nel capolavoro cinematografico "Gola Profonda", ma che occorre cercarlo e capire come stimolarlo perché per ogni donna è diverso.
Se è molto distante dall’apparato urinario (indicativamente oltre i 3 centimetri) sarà difficile raggiungere l’orgasmo attraverso il sesso penetrativo; nel dubbio conviene stimolarlo sempre durante la penetrazione, perché se sai come trattarlo l'orgasmo è garantito.

Cos'è la vulva

Come scrivevo all'inizio, la vulva è una parte anatomica che amo; non potrebbe essere altrimenti visto la mia predilezione per il cunnilingus e non solo perché è la via più semplice e sicura per l'orgasmo femminile ma perché mi piace proprio guardarla, ammirarne la forma.

Se non lo hai mai fatto spogliati, mettiti comoda, prendi uno specchio, allarga le cosce e guardala, osservala, ammirarla.
Come puoi invidiare un pene quando hai qualcosa di così meraviglioso?

98a9139f-37c0-4bf1-9170-9329b114f133
...vulva Prima di iniziare, un doverosa precisazione ad uso e consumo del lettore maschile: in questo post non si parla di una casa automobilistica svedese, ma di una parte del corpo femminile. Da una ricerca condotta a gennaio 2020 su 1202 intervistati di età compresa tra i 18 e i 65 anni,...
Post
16/10/2020 10:28:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. dodicicmdidonna 16 ottobre 2020 ore 12:07
    Lazy sei un genio.....ho controllato ma sai che e' tutto vero quello che hai detto!ehehe
    Ho sempre un sorriso nel leggerti...ed e' buona cosa!
  2. LazyNik 16 ottobre 2020 ore 13:05
    @dodicicmdidonna
    Hai controllato?
    Un modo carino per dire "Nik, di norma sei un cazzone" (il ché è vero eh...) :hihi :hihi :hihi

    Sapere che riesco a strapparti un sorriso mi rende felice. Dico sul serio.
    Dal lontano 2004, quando iniziai ad appestare il web con il lezzo delle mie cag... ho sempre sperato di poter far sorridere qualcuno che mi leggesse. Non che sia quello il motivo principale per cui tengo un blog ma...se una persona mi dedica del tempo...beh, cerco di meritarmi tale dono.
  3. ModestinaPolare 16 ottobre 2020 ore 23:20
    Leggendo questo post mi viene a mente la pubblicità che va in onda in questi giorni degli assorbenti della marca Nuvenia se non sbaglio,ed è talmente imbarazzante che mio nipote mi ha chiesto:"Zia ma cosa vuol dire?":haha credimi ero davvero imbarazzata:haha
  4. LazyNik 17 ottobre 2020 ore 08:27
    @ModestinaPolare
    Mmmhhh...non ce l'ho presente :mmm
    In effetti il voler parlare liberamente di "quei giorni" magari infilando lo spot tra quelli di un biscotto al cioccolato ed un ragù per condire gli gnocchi...lascia un po' :sbong :sbong :sbong :sbong :sbong

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.