gocce

07 novembre 2010 ore 08:55 segnala

Gocce di cristallo
cadono tintinnanti,
come monete
risplendenti, come raggi luminosissimi
dai colori mai visti,
dal rumore soave di violini
in concerto a corde di arpe magiche
calde suadenti, scivolano
sulle mie guance, scavando
un rigolo di lava bollente,
come bollente la febbre dell'essere
per tuffarsi tra le labbra
senza che nessuno si accorga
che quei cristalli
cristalli sono le mie lacrime.

11808590
Gocce di cristallo cadono tintinnanti, come monete risplendenti, come raggi luminosissimi dai colori mai visti, dal rumore soave di violini in concerto a corde di arpe magiche calde suadenti, scivolano sulle mie guance, scavando un rigolo di lava bollente, come bollente la febbre dell'essere per tu...
Post
07/11/2010 08:55:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.