Ricordo di mio padre in poche righe

20 novembre 2009 ore 07:10 segnala
 

 

Vorrei che l’attimo

non fosse passato

delle tortore che volarono

una mattina

a mezz’aria sulla vigna

prima che mio padre

sparasse

con l’infallibile occhio.

 Di colpo fu tutto

un franare d’eventi

causa concausa

effetto

caddero tutte e due.

 

 Dalla barca che filava

con la vela latina

l’amo con il filo

agganciò la spigola. Luccicò

sottacqua

rivoltandosi.

 

 Il bridge – là era bravo –

colmò

piccole scoperture.

 

 “Sei troppo buono

devi svegliarti

Andrea!”

 

 Il boom non ci sfiorò.

Ci cadde addosso il secolo

ma lui andò via prima.

11259353
    Vorrei che l’attimo non fosse passato delle tortore che volarono una mattina a mezz’aria sulla vigna prima che mio padre sparasse con l’infallibile occhio.  Di colpo fu tutto un franare d’eventi causa concausa effetto caddero tutte e due.    Dalla barca che filava con...
Post
20/11/2009 07:10:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. contessa48 30 novembre 2009 ore 18:43

    BELLISSIME PAROLE E GRANDE SENSIBILITA'

    L'AMORE, DELLE TUE PAROLE,E' EMOZIONANTE E DOLCISSIMO.

     

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.