titolo, tu non piaci a me, e io non piaccio a te.

30 novembre 2012 ore 03:12 segnala
Tutti che volevano fare grandi dichiarazione d'amore.
Che volevano dedicare canzoni, poesie, lettere.
No, per me non era mai stato quello il romanticismo, non mi è mai interessato dire ad una persona che era la mia vita, nemmeno sarebbe stato vero, la mia vita è la mia.
Fossi pazza a considerare un uomo la mia ragione per respirare.
Prima di quello arrivano altre cose, il cibo, la nebbia, la musica, la mia amica, i libri.
Nemmeno gli occhi illuminati m'interessavano più, o che qualcuno che mi capisse completamente, o tutte le altre cose che la gente diceva quando si sentiva sola.

A me sarebbe bastata una singola cosa,
per rendermi un po' felice.
Una semplice frase:

“ Ci sentiamo stasera, dopo ti racconto ! “

Lo so, che può parere senza troppo significato.
Meno sdolcinato.
Ma poter raccontare la propria giornata a qualcuno, ecco, forse era quello che mi mancava di più.
Era quello che mancava alle persone, il resto erano puttanate enfatizzate.

55643f27-21aa-4b45-b8cb-14b8ccd028f4
Tutti che volevano fare grandi dichiarazione d'amore. Che volevano dedicare canzoni, poesie, lettere. No, per me non era mai stato quello il romanticismo, non mi è mai interessato dire ad una persona che era la mia vita, nemmeno sarebbe stato vero, la mia vita è la mia. Fossi pazza a considerare un...
Post
30/11/2012 03:12:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    1

......

17 novembre 2012 ore 03:21 segnala
Mi manca, e non sto parlando di un uomo.
Sto parlando di una delle mie ragioni di vita,
sto parlando della mia migliore amica, di quella che ho sempre messo prima di tutti.
Lei è all'estero e ci rimarrà.
A volte si sminuisce l'amicizia, ma per me è mille volte più importante dell'amore.
Solo ora mi accorgo che chi mi diceva “ quando ti innamorerai, vi vedrete meno “ non aveva amici.
Quando mi sono innamorata, lei era sempre lì.
Perché io credo che un rapporto non possa andare avanti senza avere anche degli amici accanto.
Quando ero con l'uomo che amavo, e lei il giorno prima mi ha detto “ non so cosa fare a capodanno, sarò sola , non te lo volevo dire per non rovinarti questi giorni. “ io ho guardato lui e gli ho detto “ Devo andare, devo andare. Lo capisci vero ? “ ho preso le mie cose e sono partita.
Non è che non amavo lui, anzi,
ma amavo di più lei,
perché lei avrebbe fatto lo stesso per me, perché ha ascoltato le mie telefonate alle due di notte, perché tutte le mie lacrime le ha viste lei. E certe cose non le dimentichi, mi ha sempre raccolto dalle mie rovinose cadute , mi ha trascinato fuori, e mi ha fatto stare davanti a del cibo cinese, mentre io volevo deprimermi a casa.
Quel tipo di bene assoluto, non lo cancellerò mai.
Non siamo quel genere di amiche da fb , da cuoricini, su fb non è nemmeno iscritta.
Non siamo quell'amicizia dove parliamo per ore in chat.
Siamo quelle davanti a del caffè scrauso al mec, mentre ridiamo , prendiamo in giro e diciamo cattiverie, parliamo d'amore e di sesso, di insicurezze e ci diamo forza.
Siamo quel genere di amiche a cui invii un sms in giornata per vedersi.
Ci raccontiamo tutte le cose noiose accadute e riusciamo a renderle interessanti.
Siamo due cretine fondamentalmente.
Ma è una delle poche persone che ho conosciuto che mi ha fatto ridere fino alle lacrime.
E' da mesi che non ci vediamo più, e questo sarà il periodo più duro.
Andavamo ad ogni mercatino natalizio insieme, ci siamo fatte le migliori scorpacciate di crepe alla nutella dicendoci “ chissà perché ingrassiamo ? “, era l'unica che invitavo nel mio mondo quando nevicava.
Perché comprendeva la bellezza di un paesaggio innevato, e che alle volte non si deve sempre parlare ma anche solo stare in silenzio a guardare.
Noi due ci siamo sempre state. Abbiamo anche affrontato e superato la prova più dura.
Quando un uomo si è messo di mezzo, e lei si era messa il paraocchi.
Che insulti.
Che litigate.
Ci siamo distrutte in quel periodo.
E' stata l'unica amica ad aver superato quella prova.
Tutte le altre sono sparite. Tutte le altre hanno perso la mia stima.

Alla maggior parte delle persone manca l'amore.
A me invece manca lei,
non so chi abbia fatto credere alle donne che la loro metà sia un uomo e non invece la propria migliore amica.

8fc7c292-040b-47bc-973c-2527100bff84
Mi manca, e non sto parlando di un uomo. Sto parlando di una delle mie ragioni di vita, sto parlando della mia migliore amica, di quella che ho sempre messo prima di tutti. Lei è all'estero e ci rimarrà. A volte si sminuisce l'amicizia, ma per me è mille volte più importante dell'amore. Solo ora mi...
Post
17/11/2012 03:21:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    4

- ma boh.

15 novembre 2012 ore 03:34 segnala
Avrei potuto avere spesso un uomo.
Senza problemi, senza troppe battaglie, senza sforzarmi.
Un “ sì “ e un sorriso, sarebbe bastato per avere qualcuno.
La maggior parte degli uomini è così facile.
Si accontenta sempre. Di respirare e di chiamare amore chiunque gli regali un po' di attenzione, di definire felicità cose normalissime.
Io no. Io non sarò mai felice per il semplice fatto di respirare, ma solo quando avrò realizzato quello che voglio, e sono una di quelle che sceglie, non mi faccio capitare nessuno.
Certo, sarei potuta andare fuori ogni sera.
Avrei potuto raccontare la mia giornata, terminarla con un fioco :
“ ti amo “ e “anch'io “ come se fosse un ciao.
Ci sono stati bravissimi ragazzi , ci sono state persone gentili, mi hanno riempito di complimenti e parlato sempre con il massimo rispetto.
E avrei potuto dire “ con lui sto bene “ senza nessun sorriso.

Ma non ho mai barattato la mia solitudine per altra solitudine.

bbcc3686-cc3a-4152-aeb7-aff9bec9d6d8
Avrei potuto avere spesso un uomo. Senza problemi, senza troppe battaglie, senza sforzarmi. Un “ sì “ e un sorriso, sarebbe bastato per avere qualcuno. La maggior parte degli uomini è così facile. Si accontenta sempre. Di respirare e di chiamare amore chiunque gli regali un po' di attenzione, di...
Post
15/11/2012 03:34:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment

Tanto se fate commenti idioti vi banno.

15 novembre 2012 ore 03:11 segnala
Per me era alla mattina che si faceva l'amore, non alla notte.
Alla notte si facevano le cose più assurde , le più sporche, i sorrisi maligni e le parole volgari , che sarebbero ritornate alla mente il giorno dopo in mezzo alla folla, cercando di tenerle nascoste perfino a se stessi.
La mattina aveva qualcosa di diverso. Non c'erano corteggiamenti o allusioni, non si rideva e non si scherzava, ci si guardava solamente, ci si accarezzava , nel silenzio.
Le corazze di entrambi erano ancora ai lati del letto, nessuno li aveva fatti ancora arrabbiare, nessuno aveva passato una giornata stressante o ricevuto brutte notizie, nessuno era incerto sui propri sentimenti, o aveva tradito, o aveva visto una più bella o bello.
Alla mattina era solo amore.
Ai ti amo , alle promesse della notte, io non ci ho mai creduto.
Agli uomini della notte io non ci ho mai dato troppo peso, ma di quelli della mattina mi sono sempre invaghita un po' di più.

L'amore dovrebbe sempre essere fatto ogni giorno alle luci dell'alba.

7dbb93e3-3f2f-4fdb-b98c-49ab04f2c302
Per me era alla mattina che si faceva l'amore, non alla notte. Alla notte si facevano le cose più assurde , le più sporche, i sorrisi maligni e le parole volgari , che sarebbero ritornate alla mente il giorno dopo in mezzo alla folla, cercando di tenerle nascoste perfino a se stessi. La mattina...
Post
15/11/2012 03:11:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

- Sei solo invidiosa -

09 novembre 2012 ore 03:32 segnala
Invidiosa “ è quello che sento dirmi da chi ama.
Invidiosa di loro, perché spesso critico, perché non credo nell'amore eterno. Invidiosa di loro perché piazziano i loro sentimenti di ogni minuto e i loro baci da tutte le possibili angolazioni sui social network.
Ma io ve lo assicuro non sarò mai invidiosa di questo.
Io sarò invidiosa di quelli che le foto di loro due le hanno nella propria camera.
Guardo con tenerezza chi per darsi un bacio si nasconde un po' dalla folla,
non quelli che stanno con un cellulare a fotografarsi dall'alto.
Mi spiace ma nessuno è invidioso di voi.
Sapete quali sono le dichiarazioni ? Non quelle scritte in una bacheca.
Sono quelle sussurrate, quelle dove ti prepari un discorso e ti escono frasi sconnesse.
Sapete di cosa sono invidiosa ?
Di quelli che sembrano amici ma che in realtà sono fidanzati, non di quelli che fanno vedere al mondo che sono fidanzati.
Oh no, loro no, vi prego. Loro sono tristi.
Loro vogliono convincersi di essere innamorati. Devono farlo vedere, eppure io una persona innamorata la riconosco subito. Senza che lei lo urli o continui a scriverlo.
La riconosco su una metropolitana, quando in mezzo a tanti volti stanchi, il suo brilla.
E sorride, anzi ridacchia pure da sola , poi torna alla realtà, si guarda intorno per vedere se qualcuno l'ha notata e non l'ha presa per pazza.
Non sono invidiosa della vostra buonanotte scritta pubblicamente in modo che possano vederla tutti, lo sono di più di chi riceve messaggi zozzi alla notte mentre è sotto alle coperte.
Mi spiace, non riesco ad invidiare i “ ti amo “ di questa generazione,
freddi e scritti in due secondi, buttati lì, come se fossero dei ciao.
Mi spiace, ma sono ancora per quelle battute che solo due innamorati capiscono tra loro.
Mi spiace ma io sono invidiosa di chi si ama alla vecchia maniera.
Non di voi, non di voi, che credete che chiunque sia solo o che tiene l'amore tra quattro mura di casa, vi possa invidiare.

fad9187d-f716-4f3d-9060-a4dd30d0fc50
“ Invidiosa “ è quello che sento dirmi da chi ama. Invidiosa di loro, perché spesso critico, perché non credo nell'amore eterno. Invidiosa di loro perché piazziano i loro sentimenti di ogni minuto e i loro baci da tutte le possibili angolazioni sui social network. Ma io ve lo assicuro non sarò mai...
Post
09/11/2012 03:32:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Domande esistenziali

02 novembre 2012 ore 01:49 segnala
Potevi tradire chiunque. Ma hai scelto me per farlo.
Avevi una lunga storia prima che mi incontrassi. Una storia sincera. Senza nessun bacio dato ad altre.
Io sono stata quella dopo il grande amore, è questo che ti ha dato il diritto di farlo ?
Non sono più arrabbiata, ma perché io ?
Perché io, che già facevo fatica a rispondere ad una semplice dichiarazione.
Perché io, che ero già stata piantata senza nessuna spiegazione, che se ancora oggi mi chiedono del perché mi sono lasciata, devo rispondere con un umiliante : “ non ne ho idea. “
Il giorno prima c'era proprio bisogno di baciarmi ?
Di chiedermi se mi fidassi di te ?
Ti prego, dimmi che hai un fardello da portare.
Dimmi che hai ancora i miei occhi sinceri sulla coscienza.
Dimmi che ti dispiace, all'infinito.
Dimmi che anche se ti ho perdonato, tu vuoi ancora chiedermi scusa.
E che quando incontri qualcuna simile a me, ti rattristi sempre un po'.

Non me lo meritavo.
Non io, che ero già a brandelli per conto mio.

a3dc1959-53af-44ca-adfd-a924a9b3d5fe
Potevi tradire chiunque. Ma hai scelto me per farlo. Avevi una lunga storia prima che mi incontrassi. Una storia sincera. Senza nessun bacio dato ad altre. Io sono stata quella dopo il grande amore, è questo che ti ha dato il diritto di farlo ? Non sono più arrabbiata, ma perché io ? Perché io,...
Post
02/11/2012 01:49:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

mi si prenderà per lesbica

01 novembre 2012 ore 01:13 segnala
E forse la donna che se la tira, che va in giro sicura ,
se lo può magari permettere.
Forse ha tutto il diritto di alzare quel viso , dopo averlo tenuto abbassato per anni per evitare gli sguardi altrui.
Ora anzi, è lei che guarda male gli altri quando la fissano troppo.
E anche i suoi lunghi capelli sciolti, fa bene, fa bene, a giocarci , a sedurre anche con quelli, che probabilmente teneva raccolti sempre in una coda.
Quel tacco, forse troppo alto ma portato bene, alla fine le dona.
Chissà, forse voleva sempre indossarli , ma non sapeva di esserne in grado.
E' vero, ha qualche difetto. Forse è troppo grassa, o forse troppo magra, ma a me le donne che camminano con passo sicuro , abbagliano.
Quelle che non fanno la passerella per gli altri, ma per se stesse, intendo. Sicuramente ricordano il corridoio di quella scuola, dove andavano in giro con maglie troppo grandi per poter nascondere il loro corpo.
E anche se prende in giro qualche uomo, non è da condannare.
Se con un sorriso arrogante abbindola, e riesce ottenere favori grazie a questo, lasciatela fare.
Sono sicura che ogni donna ha un cuore spezzato.
Fatele prendere la sua piccola rivincita, la sua innocente vendetta.
Mi fanno impazzire quelle donne che si infiammano nell'affermare la loro ragione e riescono a portare avanti le loro battaglie.
Mi piacciono quelle un po' saccenti, con un sopracciglio sempre dubbioso, e con un mezzo sorriso.
Quelle dove non sai mai se sta amando o giocando.
Se ci stai facendo una lotta o l'amore.

Mi piacciono queste donne,
così odiate.

66331b8a-cd9f-4af9-95e4-6ce7f95da98b
E forse la donna che se la tira, che va in giro sicura , se lo può magari permettere. Forse ha tutto il diritto di alzare quel viso , dopo averlo tenuto abbassato per anni per evitare gli sguardi altrui. Ora anzi, è lei che guarda male gli altri quando la fissano troppo. E anche i suoi lunghi...
Post
01/11/2012 01:13:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

grazie canzoni depressive.

01 novembre 2012 ore 00:34 segnala
L'amore non le cerca le persone come me.
Non cerca quelle che non vogliono dichiarazioni , ma dialoghi.
Non cerca me che ho un cuore che si smuove solo in modo brusco, e non con la dolcezza.
Non cerca chi è fiero , chi sa cavarsela da solo.
Meglio una persona che ti dica che sei il suo mondo e non io, che ho un mondo da mostrare.
Non cerca chi gioca ancora a fare la preda, a chi si tocca la punta finale dei capelli per corteggiare, era tutto molto più veloce, e come al solito ero rimasta indietro.
Lo sono sempre stata.
A scuola, l'ultima della fila.
Nelle compagnie, dove non c'è mai posto per me su marciapiede, e resto indietro.
All'entrata di un bar, dove sono io a chiudere la porta.
Ho il passo lento.
Ho le emozioni lente.
Mentre i miei ex si ri-fidanzavano , io mi stavo ancora guardando le ferite.
Mentre gli altri ridevano, io ero ancora ad asciugarmi le lacrime.
Mentre per gli altri era il passato, per me era una costante.


a37657e4-ba54-448e-ae44-b9e77a4ee670
L'amore non le cerca le persone come me. Non cerca quelle che non vogliono dichiarazioni , ma dialoghi. Non cerca me che ho un cuore che si smuove solo in modo brusco, e non con la dolcezza. Non cerca chi è fiero , chi sa cavarsela da solo. Meglio una persona che ti dica che sei il suo mondo e...
Post
01/11/2012 00:34:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Non odio tutti.

16 ottobre 2012 ore 03:51 segnala
A me piacciono quelle persone che hanno quel qualcosa di diverso, ma che si credono normali.
Mi piace chi è un po' insicuro ma cerca di non lasciarlo a vedere, che prima di lottare prende un gran respiro. Chi non ti dice che umore ha, ma che quando qualcuno sa interpretarlo, gli basta per essere un po' felice. Mi piace chi sa ridere di se stesso, della vita anche quando va male, degli altri, degli amori finiti. Ma che sa anche piangere per tutte queste cose.
2774b17d-2540-4ec5-9eac-4e6a2c7956f7
A me piacciono quelle persone che hanno quel qualcosa di diverso, ma che si credono normali. Mi piace chi è un po' insicuro ma cerca di non lasciarlo a vedere, che prima di lottare prende un gran respiro. Chi non ti dice che umore ha, ma che quando qualcuno sa interpretarlo, gli basta per essere un...
Post
16/10/2012 03:51:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    4

voglio abolire i titoli.

16 ottobre 2012 ore 03:39 segnala
Era facile per gli altri.
Le dicevano di smetterla e di fidarsi, di dimenticare e che non tutti gli uomini erano uguali.
Era facile per chi non sapeva nulla, era facile parlare quando loro non erano i suoi occhi, le sue labbra, le sue orecchie e il suo cuore.
Nella sua vita quella donna aveva avuto il ruolo dell'amante.
Accade una notte, dove pensò che non sarebbe stata più la stessa di prima.
Accade con un uomo bellissimo e famelico. Stavano ridendo, in un parcheggio con qualche bottiglia di troppo, erano giovani ma nessuno dei due spensierato.
Era solo chimica tra loro non amore.
E l'amore suo infatti lo chiamò.
Lei tracannò ancora qualche goccio di whisky, guardando il suo profilo con la coda dell'occhio.
Si stampo' quell'immagine bene in testa e per farsi del male scandì nella memoria le ultime parole di quella chiamata .

“ T-I. A-M-O “

Lui riattaccò e si guardarono come due predatori, erano le classiche persone che in una lite sarebbero finite per eccitarsi e fare sesso.
- Oh dai, dillo, l'hai scritto in faccia.
Alzò un angolo di labbra, in un sorriso amaro
- Sei un bastardo.
E poi si azzannarono, mentre lei sapeva che qualcosa si era rotto per sempre, sentì quasi un rumore metallico , sentì qualcosa infrangersi, sentì che l'amore prese un' altra orrida sfumatura.
Fu da lì che quando una fidanzata andava a dire che si fidava ciecamente , avrebbe voluto mandarla al diavolo.
Non diceva che non si fidava per apparire con chissà quale ferita, non voleva recitare quella parte, non amava odiare l'amore.

Non era una donna stupida, non era quella appena stata lasciata, non era nulla di tutto questo.
Era stata un' amante.
E nessuna amante si fiderà mai completamente di un uomo.
Era facile per gli altri con i loro paraocchi, con le loro mani sulle proprie orecchie, con frasi che avevano sentito e ripetevano.

Lei invece si doveva amare così.
Distrutta e cruda.

24f9cfab-0c5d-4879-9ed9-d7854135e0c7
Era facile per gli altri. Le dicevano di smetterla e di fidarsi, di dimenticare e che non tutti gli uomini erano uguali. Era facile per chi non sapeva nulla, era facile parlare quando loro non erano i suoi occhi, le sue labbra, le sue orecchie e il suo cuore. Nella sua vita quella donna aveva...
Post
16/10/2012 03:39:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    1