voglio la neve, non so se si nota.

09 settembre 2012 ore 03:46 segnala
Un giorno dovrò spiegare ad un uomo il perché non è al primo posto.
Un giorno dovrò mostrargli cosa mi rende più felice di lui.
Un giorno dovrò presentargli il mio vero amore.

E quel giorno lo inviterò nel mio mondo,
in un pomeriggio di inverno, in un parco a voce bassa gli presenterò i miei amori.
“ Qui ho creato i miei personaggi immaginari.
Leila è la mia racconta storie.
Racconta storie con finali triste, ma è così bella. Ha i capelli corvini e lo sguardo elegante.
E' una storia nella storia.
Zefir e Laris sono i personaggi di un mio libro. Se ma verranno presi in considerazione.
E' una storia di un pianista e di uno scrittore. Hai capito bene. Una storia omosessuale.
E poi i personaggi delle favole rivisitati. Rendevo quelle donne così umane e crudeli nella mia testa. Mi hanno fatto compagnia in un sacco di notti prima che conoscessi gli uomini, prima che iniziassi a fantasticare sulle persone in carne ed ossa c'erano loro. Fatti di carta e di sentimenti.
C'erano i protagonisti delle storie che scrivo.
E' questo il mio mondo, l'ho creato io, con i fogli e con l'immaginazione,
con la voglia di raccontare con tutte le mie forze.
Per sentimi meno sola. “
Lui mi guarderà come una pazza, non accadrà nulla di troppo romantico.
Nessun abbraccio, nessun bacio.
Poi indicherò un altro luogo lì vicino e continuerò , ormai presa dai ricordi
“ E lì invece ho letto la Storia Infinita.
Mi sono svegliata, e mi sono seduta su questa panchina, mentre nevicava per leggere quel libro.
Hai mai letto un libro in mezzo alla neve ?
E' meraviglioso, ero qui, ma non ero qui.
Non potevo chiedere di più quel giorno, un paesaggio innevato, le melodie irlandesi nelle mie orecchie e un bel libro.
E' solo così che mi dimentico della mia tristezza perché solo in casi simili la mia felicità è troppa.
E' solo questo che mi consola, per quanto tu mi possa abbracciare , qualcosa in me è andato in pezzi e trova solo riposo qui, dove ci troviamo ora.”
A questo punto sarà un miracolo che sia ancora lì accanto a me.
La neve, la neve.
Io sono follemente innamorata della neve. Sorrido da sola quando ci sono in mezzo.
Sorrido come si sorride dopo aver letto un messaggio d'amore ricevuto sul cellulare in mezzo al traffico.
Mi scoppia il cuore.
“ Non dirmi che vuoi vedere i tramonti con me. Li trovo così noiosi.
Portami a vedere alberi secchi innevati, se vuoi fare qualcosa di romantico. “ gli consiglierò.
Poi continuerò , ma quasi dimenticandolo.
“ E' qui che sono.
E' qui che amo. Tra un libro, tra la musica, tra la neve. E non potrò mai amare te più di loro.
Non potrò mai scegliere tra te e un mio personaggio immaginario.
Tra lo scrivere e fare l'amore, io scelgo lo scrivere. Dammi i baci sul collo, distraimi, ma aspetta che io metta l'ultimo punto, e poi potremmo fare gli innamorati. “

Questa sarà la mia dichiarazione di non amore.

E io non so se capirà.
E io non so se potrò espormi in questo modo con qualcuno.
E quindi mi espongo qui, in un monologo , aspettando la neve.

83a997dd-c681-4fe0-8ec9-310ebf571d17
Un giorno dovrò spiegare ad un uomo il perché non è al primo posto. Un giorno dovrò mostrargli cosa mi rende più felice di lui. Un giorno dovrò presentargli il mio vero amore. E quel giorno lo inviterò nel mio mondo, in un pomeriggio di inverno, in un parco a voce bassa gli presenterò i miei...
Post
09/09/2012 03:46:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11

Commenti

  1. Carlo.976 21 settembre 2012 ore 11:54
    molto bella!! veramente!! e no non ho mai letto un libro in mezzo la neve....chissà forse un giorno proverò....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.