...

13 gennaio 2009 ore 16:28 segnala
Dopo tanto tempo sento la necessità di scrivere ma non so di preciso cosa. Mi sento ancora molto provata e sola ma devo continuare a sopravvivere comunque. Per fortuna a volte basta anche solo una piccola frase da parte di un amico sincero per far si che ci si renda conto che non si è mai completamente soli. Ti voglio un mondo di bene amico mio .... nonostante la distanza.... perchè la nostra distanza è solo fisica .... grazie un bacio


"Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici? Se desideri essere accanto a qualcuno che ami non ci sei forse gia?"
R. Bach

Mio padre...

19 agosto 2008 ore 13:17 segnala
Caro........, tutti noi qui del Circolo vogliamo dirti un grazie speciale per i tanti momenti piacevoli che ci hai donato con quel tuo modo di fare così bonario.Alcuni di noi ti conoscono da poco, eppure hanno di te una grande stima e affetto, un affetto che ti sei conquistato con tanti, apparentemente piccoli, gesti e con la tua rettitudine nella vita quotidiana.Grazie per averci donato la tua semplicità, la tua nobiltà d'animo, ma soprattutto quel tuo tenero viso sorridente.Ti vogliamo bene!


Ecco queste sono le parole che hanno salutato mio padre.
Tutte queste cose di lui io gia le sapevo ma rendermi conto che tante altre persone di tutte le età pensavano come me mi ha stupito ed aiutato molto in questo momento così terribile per me.
Ancora non riesco ad abituarmi all’idea che non ci sia più, che non ci discuterò, non lo abbraccerò mai più. E soprattutto come si può andare via così.
Tutto in tre ore.... Esci di casa vai in piscina con la nipotina (mia figlia), giochi in acqua con lei, poi lei si allontana va da un’amichetta, e tu ti senti poco bene il tempo di dirlo ad un amico vicino a te. Tutti ti aiutano, io arrivo ti vedo sul lettino dell’autombulanza e dopo neanche un’ora un medico mi dice che non ci sei più. Ho sempre davanti agli occhi alcune belle immagini di te, delle nostre litigate, dei nostri abbracci, della tua commozione quando ti ho comprato il cd che tanto volevi “sei proprio una spendacciona” mi hai detto mentre gli occhi ti si riempivano di lacrime per la commozione. E poi ecco la tua immagine sul lettino pieno di tubi mentre i medici corrono verso l’autombulanza, solo il tempo di guardarti e dirti “Papà”.
Io vorrei conservarmi tutto di te, ma capisco che la mamma dopo 52 anni di vita insieme non ce la faccia e vedere i tuoi vestiti ancora nell’armadio. Ma tanto tutto mi parla comunque di te. Basta che mi guardi dentro per capire che tu sei dentro di me.
Abbiamo alcuni piccoli vizi in comune, qualche piccola somiglianza fisica, e soprattutto quella fragilità intima che nessuno sospetta, così tanto ben nascosta da riuscire a volte a passare per cinici. Ma noi non lo siamo mai stati e lo sappiamo io e te...
Neanche il tempo di dirti ciao...

La descrizione di un attimo

04 giugno 2008 ore 16:36 segnala
La descrizione di un attimo le convinzioni che cambiano e crolla la fortezza del mio debole per te anche se non sei più sola perché sola non sai stare e credi che dividersi la vita sia normale ma la mia memoria scivola mi ricordo limpida la trasmissione dei pensieri la sensazione che in un attimo qualunque cosa pensassimo poteva succedere. E poi cos'è successo aspettami oppure dimenticami ci rivediamo adesso dopo quasi cinque anni e come sempre sei la descrizione di un attimo per me e come sempre sei un'emozione fortissima e come sempre sei bellissima. Mi hanno detto dei tuoi viaggi mi hanno detto che stai male che sei diventata pazza ma io so che sei normale mi chiedi di parlare adesso perché i numeri e il futuro non ti fanno preoccupare vorrei poterti credere sarebbe molto più facile rincontrarci nei pensieri distesi come se fossimo sospesi ancora nell'attimo in cui poteva succedere. E poi cos'è successo aspettami oppure dimenticami ci rivedremo presto fra almeno altri cinque anni e come sempre sei la descrizione di un attimo per me e come sempre sei un'emozione fortissima e come sempre sei bellissima perché come sempre sei la descrizione di un attimo.

Un augurio di buon anno....

27 dicembre 2007 ore 15:09 segnala
Auguro buon anno:
a tutti quelli che ancora riescono a rimanere insensibili all’amore degli altri
a tutti quelli che non sanno riconoscere un vero amico
a tutti quelli che non parlano mai chiaro, e tutti quelli troppo logici per capire che il sentimento degli altri che sia esso amicizia o amore è un qualcosa che viene dal cuore e qualsiasi ragionamento in merito è una scusa per non ammettere di essere incapaci di aprire il proprio cuore.
Perchè il loro sarà sicuramente un anno bellissimo... Nella vita che ama meno soffre meno... un bacio a tutti gli altri poveretti che così non sono.

Quasi dicembre.....

27 novembre 2007 ore 15:38 segnala
Non è tra i miei autori preferiti ma devo riconoscere che questa canzone è splendida... forse solo per me... per quello che mi evoca... va bhe

Ritornera' Dicembre con il freddo e i temporali
e tu sarai gia' pronta con la lista dei regali
ci incontreremo all'angolo in quel bar di Via Frattina e' bello non vedersi come amanti stamattina sempre...sempre resterai nella mia mente sempre sempre tu sei il mio regalo e sei per sempre Ti ho persa ad un semaforo forse mentre attraversavi ma tu dovevi dirmelo che in silenzio tu mi amavi
confondono i ricordi i regali di natale
trasformano in minuti tutti gli anni che passavi
sempre...sempre resterai nella mia mente
sempre sempre tu sei il mio regalo e sei per sempre
Ma che destino complice ti ritrovo in libreria
a ricomprarmi Seneca proprio mentre andavo via
confondono gli amanti i regali di Natale
nascondono i diamanti fra le cose che piu'ami
sempre
sempre
sempre resterai nella mia mente
sempre sempre tu sei il mio regalo e sei per sempre

amici vecchi e nuovi

21 novembre 2007 ore 16:43 segnala

Fa un piacere immenso quando qualche vecchio amico ricompare all'orizzonte soprattutto quando non ti senti tanto bene e questa maledetta influenza ti costringe a stare in casa sola soletta. E già io non solo odio stare male, ma soprattutto odio stare in casa, adoro il mio lavoro e mi pesa moltissimo starmene qui ad annoiarmi.

Ed allora anche solo un messaggio o due chiacchiere al telefono mi aiutano a passare la giornata e a sorridere... certo caro amico non risulta che tu abbia visitato il mio blog ma eri cosi informato che non posso dubitare di te... possibile che ancora una volta nella mia vita abbia sbagliato a valutare le persone? che abbia dato a qualcun altro l'opportunità che forse dovevo dare a te, forse tu non mi avresti deluso, non mi avresti abbandonato nel momento più odioso, o semplicemente saresti scomparso molto tempo prima.. chissà un oceano di domande mi pongo in questo momento, ma voi uomini si sa siete gentili, attenti, cortesi e pronti a tutto ma fino a quando non diventate padroni della situazione, una volta nel vostro pugno iniziate ad essere insofferenti, forse generalizzo troppo ma stranamente capita sempre cosi... baci a tutti gli uomini veri!!! ma quali!!!!!!!!!!!!! :-w

amicizia e amore

08 novembre 2007 ore 13:32 segnala
"L'amicizia è un libero scambio, paritario, tra due persone che sanno rispettarsi senza soffocare i rispettivi spazi. E' preziosa ma richiede impegno e pazienza. L'unica pretesa che ha è che non ci vergogniamo di lei."
Certo sembra una frase che riguardi l'amore ma per me l'amicizia può essere più importante di un'amore.... una vera amicizia ti accompagna tutta la vita, un amore? No non credo.

Questa si che è una vera dichiarazione ...

18 settembre 2007 ore 11:23 segnala
Questa canzone dice delle cose che condivido e soprattutto la considero una vera dichiarazione d'amore... baci a tutti

Io non ti sposerò perché non sarei io
la vita la vivrò amando a modo mio
io non pronuncerò le solite promesse
davanti alla città e a un Dio che io... non so... io non ti sposerò!

Per bruciare lentamente ogni emozione e cadere in braccio all'abitudine per addormentarsi alla televisione in pantofole...
Io non ti sposerò per credere all'idea che quando lo farò sarai per sempre mia non ti regalerò carezze e tradimenti la nostra dignità io la difenderò ma non ti sposerò!

Io non sorriderò nella fotografia della felicità che il tempo porta via io non ti chiederò di rinunciare al mondo all'eventualità di dirmi anche di no... io non ti sposerò!

Per riempire i nostri vuoti con un figlio e non fare più all'amore prima o poi ma cercare in fondo al cuore un po' d'orgoglio per salvare lui...

Io non ti sposerò  per quello che non sei e se ti perderò tu non mi perderai saremo solo due canzoni senza tempo le mie come le tue che sempre canterò ma non ti sposerò! io non ti sposerò!

Perché l'amore è un altro sì che non si può pretendere ti spinge all'angolo di un ring ma ti fa vivere... lo so! e non ti sposerò...E allora amore mio abbraccia questa vita nella sua libertà con me ti porterò... e lì ti sposerò!

Le lettere d'amore

11 settembre 2007 ore 16:42 segnala
Le lettere d'amore fanno solo ridere.
Le lettere d'amore non sarebbero d'amore se non facessero ridere.
Anch'io scrivevo un tempo lettere d'amore anch'io facevo ridere;
le lettere d'amore, quando c'è l'amore, per forza fanno ridere.

E scrivere d'amore, e scrivere d'amore, anche se si fa ridere;
anche quando la guardi, anche mentre la perdi
quello che conta è scrivere.
E non aver paura non aver mai paura di essere ridicoli; solo chi non ha scritto mai lettere d'amore fa veramente ridere.

Le lettere d'amore, le lettere d'amore, di un amore invisibile;
le lettere d'amore che avevo cominciato  magari senza accorgermi;
le lettere d'amore che avevo immaginato, ma mi facevan ridere
magari fossi in tempo se avessi ancora il tempo
per potertele scrivere...

(R. Vecchioni)

ma decidiamo veramente noi della nostra vita?

04 settembre 2007 ore 11:43 segnala
La logica mi dice di si. Ognuno di noi con le proprie decisioni giorno per giorno, determina il proprio cammino. Certo molto spesso gli eventi non aiutano ma i veri fautori della nostra vita siamo noi, tutto dipende dal nostro coraggio dalla nostra voglia di mettersi in gioco e di rischiare....
Questo pensiero mi è venuto in mente ieri dopo aver parlato con un amico che sosteneva che la sua scelta di essere single era dettata dal fatto che noi donne siamo logorroiche vediamo pericoli e ci facciamo venire continui  dubbi sul rapporto amoroso che stiamo vivendo, che insomma ci trasformiamo in compagne soffocanti. Io in parte condivido ma devo ammettere che forse a noi donne sorgono i dubbi e le incertezze quando vediamo che qualcosa veramente vaccilla. Ma poi ogni storia è a parte. Ma di una cosa sono certa. A me come ad ogni donna non piace essere presa in giro. Perchè non essere sempre sinceri cosa ci costa. Nel lavoro, nell'amicizia e soprattutto nei rapporti amorosi perchè non dire veramente quello che si pensa senza aver paura delle conseguenze?
In genere se asserisco di avere dei dubbi riguardo qualcosa, anche se mi si parla per ore spiegandomi che sbaglio, io anche se sembra strano... logicamente deduco e ragiono sulle cose ... e alla fine mi rendo conto che avevo ragione.. per esempio.
Tu fai una scenata di gelosia al tuo ragazzo perche sei convinta che sia interessato ad un'altra persona, gli spieghi quali sono i tuoi dubbi e quali sono stati i segnali che te li hanno fatti venire. Bhe ti prendi della "Visionaria". Alla fine ti arrendi e dici.  "MA SI CHE CRETINA" ti pare è ovvio ha ragione lui ho visto troppo oltre... ho lavorato di fantasia.
E poi ti svegli la mattina successiva serena, e improvvisamente  altri segnali segnali ti travolgono. ... aho sapete che vi dico non siamo noi che siamo logorroiche ma mi sa che siete voi un po' egosti...bugiardi e un po s.... Buona giornata a tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere questo papiro logorroico di una DONNA