ma solo per un momento....

08 maggio 2007 ore 19:01 segnala
Ho bisogno di vederti di vederti e di toccarti ho già fretta di infilarmi nel tuo cuore No, no non hai capito non ho detto di spogliarti io ci voglio entrare adesso anche se sei vestita Voglio entrare nella tua vita dimmi a cosa stai pensando vedi com'è bella la vita anche solo per un momento ....

il dilemma

07 maggio 2007 ore 17:54 segnala
In una spiaggia poco serena camminavano un uomo e una donna e su di loro la vasta ombra di un dilemma. L'uomo era forse più audace più stupido e conquistatore la donna aveva perdonato, non senza dolore. Il dilemma era quello di sempre un dilemma elementare se aveva o non aveva senso il loro amore. In una casa a picco sul mare vivevano un uomo e una donna e su di loro la vasta ombra di un dilemma. L'uomo è un animale quieto se vive nella sua tana la donna non si sa se ingannevole o divina. Il dilemma rappresenta l'equilibrio delle forze in campo perché l'amore e il litigio sono le forme del nostro tempo. Il loro amore moriva come quello di tutti come una cosa normale e ricorrente perché morire e far morire è un'antica usanza che suole aver la gente. Lui parlava quasi sempre di speranza e di paura come l'essenza della sua immagine futura. E coltivava la sua smania e cercava la verità lei l'ascoltava in silenzio, lei forse ce l'aveva già. Anche lui curiosamente come tutti era nato da un ventre ma purtroppo non se lo ricorda o non lo sa. In un giorno di primavera quando lei non lo guardava lui rincorse lo sguardo di una fanciulla nuova. E ancora oggi non si sa se era innocente come un animale o se era come instupidito dalla vanità. Ma stranamente lei si chiese se non fosse un'altra volta il caso di amare e di restar fedele al proprio sposo. Il loro amore moriva come quello di tutti con le parole che ognuno sa a memoria sapevan piangere e soffrire ma senza dar la colpa all'epoca o alla Storia. Questa voglia di non lasciarsi è difficile da giudicare non si sa se è cosa vecchia o se fa piacere. Ai momenti di abbandono alternavano le fatiche con la gran tenacia che è propria delle cose antiche. E questo è il sunto di questa storia per altro senza importanza che si potrebbe chiamare appunto resistenza. Forse il ricordo di quel Maggio gli insegnò anche nel fallire il senso del rigore, il culto del coraggio. E rifiutarono decisamente le nostre idee di libertà in amore a questa scelta non si seppero adattare. Non so se dire a questa nostra scelta o a questa nostra nuova sorte so soltanto che loro si diedero la morte. Il loro amore moriva come quello di tutti non per una cosa astratta come la famiglia loro scelsero la morte per una cosa vera come la famiglia. Io ci vorrei vedere più chiaro rivisitare il loro percorso le coraggiose battaglie che avevano vinto e perso. Vorrei riuscire a penetrare nel mistero di un uomo e una donna nell'immenso labirinto di quel dilemma. Forse quel gesto disperato potrebbe anche rivelare come il segno di qualcosa che stiamo per capire. Il loro amore moriva come quello di tutti come una cosa normale e ricorrente perché morire e far morire è un'antica usanza che suole avere la gente.

che strano....

07 maggio 2007 ore 13:33 segnala
a questo punto mi trovo a meditare su una cosa in particolare... mi hai sempre seguita. Nonostante l'ultima volta mi hai urlato di cancellare i tuoi numeri... perchè mi chiedo... è tutto così strano, devo ammettere che qualche volta un'occhiata al tuo profilo per vedere se c'era qualcosa di nuovo l'ho data anche io. Ma d'altronde io sono convinta che le persone non possono cancellarsi cosi improvvisamente.Soprattutto quelle che nonostante tutto consideravi amiche. E già non dimentico mica la pazienza che hai avuto quando ero in crisi, hai sopportato i miei discorsi logorroici e ... beh se devo dire che mi hai tirato su di morale non è proprio così ahahaha anzi continuavi a sgridarmi perche non sono capace di organizzare la  mia vita e a prendere una decisione. Ti volevo molto bene, e mi intimorivi da morire, e tu questo non lo hai mai capito. Ciao

coerenza... bella parola ma solo una parola

03 maggio 2007 ore 19:18 segnala
Ti desidero da morire! In realtà non è vero... xké non si può morire dopo essere tornato a vivere!.....In te ci trovo tante belle cose compreso parti mancanti di me stesso o parti smarrite sempre dal medesimo.Questo lo considero un esempio lampante di quanto una persona che si considera logica e razionale nel suo piccolo riesce ad essere irrazionale....

Bah .... boh ... va bhe

30 marzo 2007 ore 13:24 segnala
certo è vero sono scomparsa per non farmi e non farti male... ma anche tu niente neanche una riga ... e dire che scrivere non è un tuo problema... beh usare come paliativo altri argomenti è un’idea beato te che ci riesci. Evidentemente posso essere sostituita facilmente con chiacchiere e polemiche... meglio cosi almeno ti distrai.

Ti penso

30 marzo 2007 ore 13:21 segnala
E ti penso, ti penso anche se non ha più senso ritornare insieme a te ma io ti penso, lo stesso fosse solo per quegli occhi che hai lasciato in fondo a me. lo ti penso perché non pretendo

....

27 marzo 2007 ore 18:31 segnala
non so come mi sento... o meglio non mi sento.. come fossi narcotizzata.. non sento più nulla.. insensibile a qualsiasi forma di sensazione. Una sola sensazione provo ultimamente... fitte forti allo stomaco.. ogni volta che provo a pensare... quindi penso il meno possibile, vado a letto stordita di sonno cosi da crollare subito senza il pericolo che la mente possa spaziare.. fine ho gia pensato troppo scrivendo...

Pensa che ti ripensa... ci sono arrivata!

20 marzo 2007 ore 14:07 segnala
Forse ho capito. Meglio tardi che mai. Ho capito ora a cosa ho rinunciato tanto tempo fa e a cosa rinuncio oggi. Nella mia vita ho incontrato soltanto due grandi persone, che ho amato ed amerò per sempre. Solo ora mi rendo conto di quanto simili siano tra loro. Due persone impegnate in attività artistiche, tutti e due polemici e con molta cultura e sopratutto tutti e due capaci di un grande amore non aa parole ma con i fatti. Certo a 25 anni non lo capisci, tu ti aspetti fiori, parole, biglietti e cosi ti lasci sfuggire una persona che con i fatti e le azioni ti dimostra un amore immenso, il suo cercarti continuamente anche fisicamente e il voler condividere con te anche le trasgressioni piu recondite, bhe può spaventare. Oggi invece alla soglia dei venerandi miei 42 anni che mi capita? Ecco fatto di incontrare una persona, come ho detto prima per molti versi simile all’altra. Ma questa volta la riconosci capisci quanto sia importante e quanto sei fortunata ad avere una seconda opportunità, vivi questo amore segreto, ti senti te stessa e libera cosi come dovrebbe essere qualsiasi persona per essere felice. Ma questa volta non lasci stare tutto perchè hai paura, ma semplicemente perche tanto tempo fa scappando dalla sincerità e dall’amore vero hai incontrato colui che invece usa bigliettini e parole pochi fatti. Ed ora sei intrappolata. Certo certo potresti buttarti tutto alle spalle, ma il coraggio è una virtù che non tutti hanno. Ed allora la sera prima di addormentarmi, ripensando a questi due gioielli che ho incontrato nella mia vita, immaginando il piacere che ho provato tra le loro braccia, chiudo gli occhi con un sorriso e mi auguro che domani sia un giorno migliore.

SOLO PER TE

05 marzo 2007 ore 12:10 segnala
SEI RIMASTO DENTRO ME NEL PROFONDO DELLE IDEE COME IL PEZZO DI UNA VITA CHE NON C'E' SEI UN AGO NELLE VENE O UNA SPLENDIDA BUGIA LA FERITA CHE ORAMAI NON VA PIU' VIA E NON GUARISCE MAI, E NON MI PASSA MAI Ogni giorno mando giù le mie lacrime per te ogni notte il letto è così grande che IO TI SCRIVO ANCORA UN PO' E LO SO CHE NON DOVREI CHE DEVO LIBERARMI DALLA TRAPPOLA DI QUESTO AMORE PERCHE' NON VIVO PIU' PERCHE' MI MANCHI TUU e questo cielo blu non lo posso sopportare TI VEDO COME SEI E COME TI VORREI:-

.....

28 febbraio 2007 ore 17:20 segnala
si ... gli occhi miei vedranno ancora, dietro gli alberi l’aurora che dal buio salirà si ... e vedranno infinità di ragazzi e di colori in unica città grande quanto grande è questo sguardo di speranza che ho di rivedere te... poi poi vallate sterminate incredibili stellate tutto questo i miei occhi lo vedranno come prima e se poi ti incontreranno rideranno perchè allora riconosceranno i tuoi...