neve

26 marzo 2008 ore 15:06 segnala
E pensarci vorrei ancora un pò
noi siamo impauriti da quest'angelo
a pensarci è così, chissà dov'è
l'ultima parola che riguardava te.
Ma sei, sei come la neve sei
che tocchi e sciolta già e non sai più dov'è
solo un'immagine che va e sei nella mia mente
sì solo nella mia mente, solo nella mia mente.
Son vago nella mia mente.
Chi di noi ne ha già un'idea
guardarsi e non parlarsi mi da un brivido
folle mania di chi non sa chi sia
un amore nuovo che sta nascendo qui.
Ma sei, sei come la neve sei
che tocchi e sciolta già e non sai più com'è
solo un'immagine che va e sei nella mia mente
sì solo nella mia mente, solo nella mia mente.
Son vago nella mia mente.
Ma sei, sei come la neve sei
che tocchi e sciolta già e non sai più com'è
Solo un'immagine che va e sei nella mia mente
si solo nella mia mente, solo nella mia mente
Son vago nella mia mente
9048501
E pensarci vorrei ancora un pò noi siamo impauriti da quest'angelo a pensarci è così, chissà dov'è l'ultima parola che riguardava te. Ma sei, sei come la neve sei che tocchi e sciolta già e non sai più dov'è solo un'immagine che va e sei nella mia mente sì solo nella mia mente, solo nella mia...
Post
26/03/2008 15:06:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

RASO...... (Mina)

26 marzo 2008 ore 14:57 segnala
Amore mio
è già da tempo che ti amo così
lontano dai tuoi occhi e dal tuo cuore
senza avvisarti mai.
Io so chi sei, che nome hai
è questo che mi basta, e non vorrei
sfiorare l'equilibrio dei pensieri
e preferisco amarti senza un vero modo
perchè io so che ci sei
anche se non ci vediamo.
Facciamo che tutto sia
un sentimento di raso
e quando ti attacchi su
ci voli via
così, senza aggrapparsi alla ringhiera di un'effimera poesia.

Tu sei così,
frammento mio di quotidianità,
che puntualmente vivi la mia vita
che al primo freddo mi riscaldi l'aria intorno.
La notte fredda sarà
sotto un parato di stelle
la luna imbiancherà
gocce che rigano il viso
le raccoglierà
lucide e chiare
un mare senza onde è tanto grande, navigando senza vele.
Ecco è così
che riempio poche ore della vita
aprendo una finestra sulla strada
io vedo chiaro l'orizzonte che non seguirò mai insieme a te.
La notte fredda sarà
sotto un parato di stelle
la luna imbiancherà
gocce che rigano il viso
le raccoglierà
lucide e chiare
un mare senza onde è tanto grande, navigando senza vele

la forza dell'amore

18 marzo 2008 ore 00:25 segnala

Ti proteggerò dagli artigli fantasma
Terrò i vampiri lontani dalla tua porta
Mi sento come il fuoco
Sono innamorato di te
I sogni sono come angeli
Tengono a bada il male
L’amore é la luce che tiene lontana la paura dell’oscurità
Sono cosi innamorato di te
Ferisci l’anima
Lasciati innamorare



La forza dell’amore
Una forza dal cielo
Pulisce la mia anima
Purifica il desiderio
Amore, con lingue di fuoco
Ferisci l’anima
Fa dell'amore la tua meta

 

Ti proteggerò dagli artigli fantasma
Terrò i vampiri lontani dalla tua porta
Quando ci sono schegge a terra
li attorno ci sono io
Sono immortale, sfido la morte con l’amore che provo per te

L’invidia ferirà se stessa
Sentiti stupenda
Splendente d'amore, fiori, perle e belle ragazze
L’amore é come un'energia che scorre dentro di me

Questa volta sarà sublime
Innamorati accoccolati teneramente

 

L’amore é pericoloso
L’amore é piacere
L’amore é puro
L’unico tesoro
Sono innamorato di te
Ferisci l’anima
Fa dell'amore la tua meta....
fgth

silenzio

17 marzo 2008 ore 23:55 segnala

:cuore

lento lo scorrere del fiume...

soave colonna sonora di immenso

pace interiore..

ti ascolto e tutt'intorno

silenzio

oscurità

ma non  fa paura

note liete di immensa beatitudine

vi sento...

accompagnate la mia solitudine

abbranciandomi delicatamente

quasi a sfiorarmi appena

accennando timide carezze..

come aliti di vento

tenendomi compagnia....

in silenzio...

attesa

17 marzo 2008 ore 10:24 segnala
le lunghe attese snervano anke le xsone + pazienti...
facendole sentire come degenti,
inganno il tempocon la musica.. scrivendo..
vedo auto ke passano
le xsone ke rincasano..
alkuni curiosi mi osservano
quasi a volermi kiedere ke ci faco qua...
kissà x ki mi hanno presa
x cosa..
vorrebbero sapere...
ma io con garbata indifferenza
li guardo, ma subito riprendo a scrivere...
sentire la musica
lo scorrere del fiume
il vento ke sposta le foglie
e il freddo ke penetra fino all'anima
a questo punto mi kiedo anke io
ke aspetto qua?

pablo

27 gennaio 2008 ore 22:12 segnala

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle
che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno
di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.
Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza
per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette
almeno una volta nella vita
di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.
Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare;
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o
della pioggia incessante.
 
Lentamente muore
chi abbandona un progetto
prima di iniziarlo,
chi non fa domande
sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde
quando gli chiedono
qualcosa che conosce.
Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo
di gran lunga maggiore
del semplice fatto di respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà
al raggiungimento
di una splendida felicita'.

 

un gioco facile

27 gennaio 2008 ore 21:28 segnala
che tristezza vedere quanto può deluderti il limite umano...
tra i tanti limiti ke o io, nn potrei mai usare una xsona x raggiungere un mio scopo
x il semplicefatto ke trovo la cosa crudele e squallida
parlo kiaro xkè coi sentimenti nn si scherza
e nn sappiamo ke fragilità ha un atra xsona
ke sentimenti possa nutrire....
il gioco dei sentimenti è troppo semplicemente crudele
si può giocare senza x forza ferire il prossimo
senza illudere offendere la sensibilità di ognuno di noi
basta parlare kiaro e tutto diventa + semplice
ma purtroppo nn tutti vogliono xdere l'occasione
e ricorrono a qualunque mezzo x arrivare al loro scopo
mi kiedo ke senso abbia raggiungere un obiettivo con l'inganno
ke gusto potrebbe dare e ke cosa dopo si possa provare
solo una misera soddisfazione x sentirsi x un attimo in un attimo imlortanti?
il gioco dei sentimenti è troppo facile ed è x ki nn sa giocare pulito riesco a darmi solo questa risposta