LuPo (X te Stellino)

20 maggio 2012 ore 03:31 segnala
In una notte senza stelle, vagando per il bosco,
un lupo solitario piangeva la sua amarezza.
Era triste e i suoi occhi nascondevano mille sofferenze e lacrime.
Voleva ululare alla luna la sua malinconia ma,
quella notte, anche lei lo aveva abbandonato.
Camminando senza una meta precisa, qualcosa colpì i suoi occhi:
lo scintillio di un paio d’ali.
Erano le ali di un angelo, ma erano nere. I suoi occhi erano
di ghiaccio e la sua pelle pur essendo bianca, non trasmetteva
nessuna luce.
Quando il lupo vide questo essere incantato,
le si avvicinò con aria curiosa ed interrogativa.
L’Angelo non ebbe paura ma sentì dentro una forte emozione,
qualcuno si era accorto di lei.
Così con un sorriso timido, aprì le sue ali e avvolse il lupo in un
caldo abbraccio alato.
Non parlarono per nulla, solo i loro sguardi riuscirono a riempire
quel vuoto che avevano nel cuore.
Si guardarono a lungo e comunicarono con i loro pensieri.
Il lupo capì la storia di quell’Angelo incantato. Percepì che un tempo
era candido come la neve, ma che le sofferenze le avevano
oscurato il cuore facendogli perdere la luce che emanava.
Allo stesso tempo, anche l’Angelo capì la storia di quel lupo.
I suoi occhi erano spenti, ma avevano molto da raccontare.
Infinite notti passate a girovagare avendo perso tutto,
gli affetti più cari, il cuore di una madre dove
riposare quando le forze lo abbandonavano.
Avendo perso la sua amata, tradito e umiliato
dall’indifferenza di un amore senza fondo.
L’Angelo capì che era molto simile a lei, e che
solo il cuore di un Lupo Solitario avrebbe potuto farle sprigionare
l’incantevole luce dispersasi nel tempo.
Così passeggiarono assieme, si raccontarono le proprie vite.
D’un tratto, da dietro una nuvola, i raggi fatati della luna
accarezzarono i loro corpi. Le ali di quell’Angelo si
spezzarono e la sua pelle divenne d’argento. Il lupo,
un ragazzo incantato dagli occhi profondi.
L’incantesimo si ruppe, perché le anime di due innamorati
si trovarono e si amarono in quella notte, benedetti
dallo sguardo di un vero Angelo e dalla luce della luna…


Preso dal web,Anche qui rivedo molto il mio stellino :shy
6db2863b-10cd-4b05-9716-6569201536c3
"In ogni Uomo...C'è una parte di solitudine ke nessuna intimità umana può colmare" « immagine »
Post
20/05/2012 03:31:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. lupetto666 20 maggio 2012 ore 10:46
    Leggendo queste parole...la prima cosa...che mi viene da dire...e che stellina mia...piu che mè io rivedo noi...si potrebbe dire...che e come se raccontasse la nostra storia....io quel lupo triste e dagli occhi spenti...che ha visto i suoi occhi spegnersi x il tanto dolore...e tu quel dolce angelo...che ha persona il suo candore...perche dato troppo e ricevuto nulla...ma alla fine tutto cambia...quando i due si incontrano:shy e si raccontano...della loro vita...di loro..dei loro stati d'animo...delle paure...dei momenti belli e brutti...e cominciano a parlare di loro...di cm stanno bene insieme...cominciano a camminare x la stessa strada per poi ad un certo punto prendersi x mano...e continuare insieme....forse presto arriverà quella notte:shy prima o poi e io sarò qui insieme a te mano nella mano ad aspettarla:shy...io e te sempre protetti dalla luna...ormai è un qualcosa che ci accomuna...e forse è anche bello pensare che tante volte la luna splende x noi...:shy
  2. lupetta.666 21 maggio 2012 ore 02:31
    :shy :shy :shy :shy Eh si anche qui sono rimasta senza parole,anche qui hai scritto una cosa bellissima stellino :kissy

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.