OCD

03 gennaio 2021 ore 23:54 segnala
Creo vortici nel tè caldo che durano a lungo, resto a fissarli finché non muoiono ed è allora che inizio a sorseggiarlo.
E poi ricomincio: creo turbini, aspetto la quiete.
Mi perdo nel profumo caldo come faccio con le nuvole di fumo di sigaretta che espiro dalla bocca sempre con la stessa potenza.
La stessa dose, la stessa distanza da coprire.
Soffio via e, insieme, ubbie, che resto a guardare mentre distrattamente spero vengano disperse dal vento senza lasciare traccia.

Temo sia una malattia.
Dalla quale non so se voglio guarire.
Nella mente il caos si dipana lungo labirinti di siepi ghiacciate entro cui mi aggiro furtiva.
So che c'è una via d'uscita che non mi importa di seguire.

E scopro di avere misure solo mie.
Del tempo, dei sentimenti, delle attese, delle parole, della voglia di capire, trattenere, fuggire.
Sempre autentiche, mai nel giusto mezzo, e quandanche nette mai nitide.



Io voglio tutto.
E lo voglio come dico io.
E se non posso averlo, preferisco niente.
d937d630-e607-4b4d-886a-d711c49a8dba
Creo vortici nel tè caldo che durano a lungo, resto a fissarli finché non muoiono ed è allora che comincio a sorseggiarlo. E poi ricomincio. Creo turbini, aspetto la quiete. Mi perdo nel profumo come faccio con le nuvole di fumo che espiro sempre con la stessa potenza. La stessa dose, la stessa...
Post
03/01/2021 23:54:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10

Commenti

  1. leggendolamano 04 gennaio 2021 ore 10:27
    capisco ma non condivido la filosofia di vita.
    E non si tratta di accontentarsima di avere la consapevolezza che il tutto esiste solo nella nostra mente e costituisce meta irraggiungibile. una volta eventualmete raggiunto ci sarebbe sempre e comunque un altro "tutto" da desiderare.
  2. DavveroLoPenso 04 gennaio 2021 ore 11:06
    Notevole. Complimenti!
  3. MaDamn 04 gennaio 2021 ore 22:25
    Ben vengano i vari "Tutto" da desiderare.
    Ben venga il desiderio dei vari "Tutto".
  4. leggendolamano 04 gennaio 2021 ore 22:32
    allora è l'alternativa del "niente" fuori luogo. o forse la dai per improbabile o impossibile?
  5. niolox 07 gennaio 2021 ore 11:53
    "ubbie" mi piace
    le parole desuete hanno un loro fascino sexy
  6. MaDamn 07 gennaio 2021 ore 11:58
    Hahahaha
  7. niolox 07 gennaio 2021 ore 12:14
    (per me l'unica "ask me" è questa)

    https://www.youtube.com/watch?v=zoo9Vu1a9bU
  8. MaDamn 07 gennaio 2021 ore 12:20
    A do ro.
    Can't get enough of your links. TY.
    :rosa
  9. niolox 07 gennaio 2021 ore 12:36
    adoro essere ad'orato

    https://www.youtube.com/watch?v=4D2qcbu26gs
  10. MaDamn 07 gennaio 2021 ore 21:26
    Uau.
    Grazie!
  11. MontyPython 19 gennaio 2021 ore 03:24
    Davvero molto intenso. Complimenti!

    Chi siamo, come siamo e su quali frequenze facciamo esprimere armonicamente i nostri sensi sono il frutto dell'unicità dei nostri dettagli.
    Tu ne hai delineato i contorni con un tratto di matita. Non una di quelle dalla mina dura e flebile, ma di quelle con la mina intensa, non ruvida, un tratto ben visibile e fruibile.

    Scritto così bene che si intravedeva anche la polvere. Non quella sporca, scomoda, da posa, quella poetica, sospesa in aria a tratteggiare un raggio di sole.

    Grazie. :rosa
  12. MaDamn 19 gennaio 2021 ore 10:09
    Oddio.. Ma grazie a te...
    Quando scrivo di quel che ho dentro, non spero mai in un riscontro, lo vedo improbabile, non me lo aspetto.
    E invece tu mi hai regalato 2 scene che nella mia testa sono vive e vibranti.
    E sono io che ringrazio te, Monty.
    Grazie.
  13. Dallapellealcuore67 22 gennaio 2021 ore 14:42
    Bella introspezione , cosa a cui ormai siamo disabilitati presi dal frenetismo della società moderna

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.