arranco

05 settembre 2011 ore 23:19 segnala
aggrappato alla pietra arranco
con gli occhi verso l'alto
verso il blu del cielo sopra me
il sudore mi ricorda la vita
la fatica cancella ogni pensiero
nel silenzio rotto dal vento
come un canto fa eco il mio respiro stanco
ed io arranco
verso l'alto salgo dal profondo del mio inferno
punto verso l'alto dove il grigio della roccia
lascia spazio al blu del cielo
ora le mie mani hanno solo nuvole a cui aggrapparsi
le gambe tremano come un bimbo al primo passo
mi siedo ed i miei occhi si perdono in spazi senza confini
solo mi lascio incantare da silenziosi canti
come da sirene in un mare di roccia e nuvole rapito
ma il tempo mi rammenta che non ho tempo
e lentamente dopo un ultimo sguardo ridiscendo
un gran respiro diventa sospiro
quando pian piano tutto già è un ricordo
mentre torno ad arrancare la vita
sotto un cielo grigio di cupi pensieri.


c9f3a76b-19db-49fb-907f-ad37e28ee5b2
aggrappato alla pietra arranco con gli occhi verso l'alto verso il blu del cielo sopra me il sudore mi ricorda la vita la fatica cancella ogni pensiero nel silenzio rotto dal vento come un canto fa...
Post
05/09/2011 23:19:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. did.lina 18 settembre 2011 ore 21:21
    Bellissimo il parallelo costruito fra l'uomo che scala le montagne e la vita che costringe a passi faticosi, fino al blù del cielo dove ci sono solo le nuvole alle quali aggrapparsi e l'emozione è grande.
    Un'altra tua splendida poesia
    Complimenti!
  2. Alisia4ever 25 settembre 2011 ore 13:09
    la vita va conquistata ogni giorno e l'obiettivo che ci poniamo è lo scopo che ci sostiene.
    aly :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.