per un alpinista morta sul Vettore - 06/02/1995

03 dicembre 2007 ore 17:45 segnala

era stupendo,

quel giorno era ideale,

raramente così invitante,

assolato e candido,

non avresti mai immaginato

si trattasse di un ingiuria del destino,

i mille inganni della morte,

così te ne sei andata,

te ne sei andata mentre vivevi quel magico momento,

su quella cresta assolata, mentre tutto intorno

sembrava un sogno irreale.

Ero lì a guardare

la bellezza del Vettore, come raramente

si può apprezzare

mai avrei potuto immaginare che in quel turbine di neve,

alzato da un'improvvisa  folata di vento,

te ne stavi andando anche tu.

8455207
era stupendo, quel giorno era ideale, raramente così invitante, assolato e candido, non avresti mai immaginato si trattasse di un ingiuria del destino, i mille inganni della morte, così te ne sei andata, te ne sei andata mentre vivevi quel magico momento, su quella cresta assolata, mentre tutto...
Post
03/12/2007 17:45:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.