Shani

25 luglio 2017 ore 17:44 segnala
Shani, dalla incerta età, 22 forse 23 anni, sorride alla vita,
la vita, ma cosa conosce della vita, famiglia senza due soldi per un minimo di scuola,
a 14 anni trasportava mattoni nei cantieri, si perché i lavori pesanti spettano alle donne,
mattoni dal peso medio di 5/8 kg sulla testa, dal mattino alla sera.
In cantiere non passava inosservata troppo bella e bello il suo sorriso,
a 17 anni rimane incinta di una prima bambina, la contraccezione costa in Kenya
a 20 anni un secondo figlio, troppo impegnativo riuscire ad essere madre e lavoratrice estrema
così si conclude la sua “carriera” di facchinaggio.
Ma lei deve lavorare per due ragioni in più ora,
la famiglia costruisce una capanna sulla spiaggia in un villaggio di pescatori,
e lei con la sua passione e dolcezza cucina per gli uomini di mare,
tutti la rispettano, e per due o tre euro al giorno si alza all’alba per accendere il fuoco
che manterrà tutto il giorno, dove cucinerà il loro tipico menù
polenta, verdure, fagioli a volte riso, e qualcosa che chiamano caffè
sempre bollente, pronto per le mani tremanti di quegli uomini strappati al mare.
La sera arriva presto, alle 18 alla luce di un lumino a kerosene,
inizia a preparare le verdure e i fagioli da cuocere l’indomani.
Da bidoni trasportati a mano l’acqua dolce, con cui oltre che cucinare,
utilizza per la propria persona,
si perché quello che stupisce in Kenya è la cura con cui tutti dico tutti,
badano all’igiene, almeno due “docce” complete al giorno
mattino e sera, io sono sincero… no
Alla 21 la notte è fonda, lei non lascia la “kibanda” il posto di lavoro,
nella capanna divisa da un cencio, la sua stanza, un due metri per uno e mezzo circa,
un mucchio di stracci il suo letto, lì trascorre la sua notte,
tra topi che scorrazzano anche sul suo corpo dando brividi di non piacere
La vita? Lei sorride sempre, non conosce nulla del suo paese non dico del mondo
È con difficoltà che nascondo la mia sorpresa quando capisco che la rassegnazione
Le dà la certezza che quella sia una buona vita, si, una vita con cui vivere
Resto sconvolto dall’umiltà e la gioia che illumina i suoi occhi,
mentre i miei si riempiono di rabbia e inutile compassione..
quella è la sua vita! … lo so ma non è vita?! Parlo con me stesso cercando di convincermi
Cosa potrei raccontarle di un paese lontano, dove tutti hanno tutto, tranne quella cosa più importante
Che ha lei, la gioia di vivere, pensando all’oggi senza un domani,
e lei serena nell’inconsapevolezza di non avere niente da una vita ingiuriosa,
sorride alle stelle …. IL MIO KENYA
21715bae-2871-4a56-ad23-2f9e249007f5
Shani, dalla incerta età, 22 forse 23 anni, sorride alla vita, la vita, ma cosa conosce della vita, famiglia senza due soldi per un minimo di scuola, a 14 anni trasportava mattoni nei cantieri, si perché i lavori pesanti spettano alle donne, mattoni dal peso medio di 5/8 kg sulla testa, dal...
Post
25/07/2017 17:44:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. lilith2 25 luglio 2017 ore 21:33
    è libera...tu non lo sarai mai
  2. madmax134 25 luglio 2017 ore 21:51
    vero

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.