una paperina...

23 febbraio 2009 ore 22:23 segnala
una sera d'autunno...

come spesso, come mia consuetudine ero seduto sulla poltrona

nel portico di casa,

e da l navigo con la mia mente come vela nei mari della mia immaginazione

e dove approdo come su isole nei miei sogni..

l che una sera d'autunno pass una paperina..

era stanca, affamata e sola..

il mio laghetto...come una sorta di oasi alla sua disperazione

il mio laghetto ...ho sempre desiderato che fosse quella la sua funzione..

un oasi dove vuoi per i lunghi viaggi migratori

o semplice mente per rigenerarsi dopo un lungo volo,

vi trovassero la giusta pace i padroni del cielo,

lei no...era strana, una paperina sperduta

probabile superstite alla inesorabile sorte del suo compagno

..la caccia, spietata passione del peggiore degli animali..

si sentiva sicura forse, non so, ma la mattina era ancora l

ci guardavamo come in un tacito accordo di rispetto e d'amore

lei navigava sulle acque sicura e tranquilla ed io la guardavo con orgoglio

come si guarda una persona amata

che avesse accettato la mia presenza nella sua esistenza,

mi parlava con il suo "squaqquero"..la notte come a chiamarmi

ma io sapevo che nulla resta ...tutto in continuo movimento

le cose...la vita, ...tutto va e viene

cos una sera l'ho vista ripartire.. un ultimo squaqquerio...un ultimo saluto

e l'ho vista perdersi...o forse ritrovarsi di nuovo nel cielo

allontanarsi tra le nuvole

una lacrima ha incrementato le acque del mio laghetto

un laghetto di lacrime dove possono trovare sostegno

riposo o semplicemente compagnia...

chi passa o chi ci si trova per caso

nel laghetto davanti al portico della mia casa.
10595996
una sera d'autunno... come spesso, come mia consuetudine ero seduto sulla poltrona nel portico di casa, e da l navigo con la mia mente come vela nei mari della mia immaginazione e dove approdo come su isole nei miei sogni.. l che una sera d'autunno pass una paperina.. era stanca,...
Post
23/02/2009 22:23:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. morrison000 24 febbraio 2009 ore 23:06

    nulla resta....!

    l'affetto, la stima, il rispetto...resteranno per sempre scalfiti nel cuore e nell'anima di ha saputo capire!

    un bacio,

    Me... paperina!

  2. buttalalunaa 25 febbraio 2009 ore 22:14

    a questa paperina hai buttato un po' di pane da mangiare??? :-x non e' che la notte ti ''squaqquerava'' xche' affamata??? :nono1 le paperette del mondo han bisogno anche di cure xfermarsi xsempre nel laghetto davanti il tuo portico.... ;-)

    miiiiiiiii come son diventata poetica... :shy o patetica??? ;-(

    vabe' buona serataaaaaaaaaaaaaa :ola

  3. madmax134 25 febbraio 2009 ore 22:47

    chi lo s ....

    forse qualcosa avr trovato da mangiare!

    e nulla si ferma per sempre..l'importante aver dato qualcosa

    che resti nella memoria come un ricordo che faccia piacere rispolverare ogni tanto...

    ciao grazie..del pensiero

  4. lucia46 28 febbraio 2009 ore 18:18
    dolcissima la descrizione di questo addio:angel   
  5. madmax134 01 marzo 2009 ore 19:55

    grazie...

    dolce-amara ...

    dolce nelle parole forse...

    ma amara nello stato d'animo..

    P.S.

    ..st cercando di applicare il pensiero di Paulo Goelho!

    ..cerca di concentrarti nel presente senza pensare n al passato n al futuro..

    .. la formula per una serena vita, se si riesce ad applicarla! ciao

     

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.