...Spolvero ricordi o ferite?...

09 luglio 2011 ore 21:32 segnala
... ricordo quegl'occhi accesi di quel non so che, quegl'occhi che mi guardavano e non staccavano lo sguardo dalla mia persona, quegl'occhi verdi che mutavano al sole tra passione, paura, incomprensione, sofferenza, frustrazione e solitudine...
... ricordo come se fosse adesso il rumore del grilletto pronto a far partire il colpo...
... ricordo la distanza kilometrica che mi separava da lui e da quel grilletto...
... ricordo il mio tremare, la mia paura, l'ansia che mi bloccava il corpo...
... ricordo la mia impotenza davanti a tutto ciò...
... ricordo quella notte al mare... seduti sugli scogli dove vidi ad occhi aperti la mia morte, inseguita da ombre... scappai, impaurita per non essere presa e risucchiata da quei fantasmi che non esistevano ma erano solo frutta della mia immaginazione...
... ricordo le sue parole così taglienti, i suoi ti amo misti all'odio nel non riuscire a domare completamente la mia persona...
... ricordo la sua dolcezza, maschera insicura della sua voglia di dominio...
... ricordo la sensazione avuta la prima volta che misi piede in quella casa...
... ricordo le finte risate, nascoste da lividi e violenza...
... ricordo quei quattro bambini...
... Maurizio...14 anni... zia, mi vuoi bene?...
... Rosaria...5 anni... zia, posso pettinarti i capelli? Sono così belli...
... Emilio...3 anni... zia, giochi con me?...
... Francesco...8mesi... si addormentava ogni giorno in braccio a me succhiando ipotetico latte, poichè non ne avevo, dal mio seno...
... ricordo le mie notti insonni...
... ricordo il mio stomaco chiuso...
... ricordo il mio viso scavato...
... ricordo le mie notti, sola, accanto al focolare, mentre lui era in giro e rientrava la mattina...
... ricordo quando prendevo i bimbi e li portavo in camera per non fargli vedere scene di violenza inaudite...
... ricordo le bugie...
... ricordo quella lettera dove scoprii tutto...
... ricordo, ricordo tanto altro...
Ma davanti al mio viso ci saranno sempre quegl'occhi, quell'ultimo sguardo che mi pietrificò...
... la cattiveria non ha limiti...

Solo ricordi, o semplicemente ferite che ti attanagliano l'anima e ti incatenano a paure che non si riescono a superare?...
Sono passati quasi 10 anni... 2002/2003... e ogni ricordo è vivo sulla mia pelle...
a909c3d2-76be-4ae9-bb77-1b01e6acd1af
... ricordo quegl'occhi accesi di quel non so che, quegl'occhi che mi guardavano e non staccavano lo sguardo dalla mia persona, quegl'occhi verdi che mutavano al sole tra passione, paura,...
Post
09/07/2011 21:32:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. 77Leone 10 luglio 2011 ore 12:43
    Non è un " mi piace " che meritano queste parole, ma un mi dispiace, mi dispiace tu le abbia vissute, mi dispiace che i piccoli le abbiano vissute, mi dispiace che queste accadano segnando delle vite..... :rosa
  2. MalateMentali 10 luglio 2011 ore 13:01
    è la vita... e delle volte ci mette di fronte a cose più grandi di noi...
  3. 77Leone 10 luglio 2011 ore 15:26
    Purtroppo hai ragione, fanno proprio parte della vita, e viverle ci fanno crescere anche troppo in fretta a volte, ma ci rende ciò che siamo, imparare anche dagli errori degl'altri, per essere migliori. Viverli, affrontarli per un futuro migliore, il nostro e di quelli che ci stanno accanto... :rosa
  4. Lasciamiperdere 10 luglio 2011 ore 21:11
    ..Mi si stringe il cuore leggendo. E vero la cattiveria nn ha limiti.
  5. CERES.75 27 agosto 2011 ore 21:34
    Forse eri giovane. Perchè altrimenti, un bella denuncia..
  6. MalateMentali 27 agosto 2011 ore 21:36
    ... o semplicemente ero innamorata di quella persona... e nonostante il male... non avrei mai potuto abbassarmi ai suoi livelli... certo... per quanto riguarda suo cognato... tutt'ora se ci penso mi sale una rabbia.... spero le cose vadano meglio per quei poveri bambini, ormai grandi :)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.