...ho fregato il mio destino!!!!!

18 giugno 2009 ore 15:13 segnala

Un uomo ogni sera faceva la barba, si profumava, indossava il suo vestito piu elegante, le scarpe lucide, ed andava a letto. Il suo nome era Orlando Scagazza. Orlando aveva lavorato per quarantanni come impiegato amministrativo in una grande acciaieria. Ogni mattina puntuale alle sei e quarantacinque usciva di casa e alle sette era al suo posto in ufficio. Abitava a poche centinaia di metri dal suo ufficio. Quella fabbrica era diventato tutto il suo mondo. Ogni giorno sempre lo stesso cielo inquinato dagli stessi fumi, gli stessi odori nell'aria, fosse a lavoro o fosse a casa non cambiava mai nulla. Ogni sera Orlando Scagazza lavava i denti e si metteva sotto le coperte. Ogni notte sognava, e sognava, e sognava. Si immaginava con una donna bellissima che, nei suoi sogni, chiama Manila, passeggiava con lei su spiagge bianche tenendosi per mano. E si baciavano, si baciavano, si baciavano. Però dopo ogni notte arriva la sveglia, sempre a quell'ora, sempre alle ore sei in punto. La sua vita non cambio mai per quarantanni, sempre così, sempre incubo di giorno e sogno di notte. Ma ebbe una brillante idea. Il giorno che andò in pensione salutò tutti i suoi colleghi dicendo loro che avrebbe fatto un viaggio lunghissimo. Orlando Scagazza si chiuse in casa, si barricò vi rimase chiuso per sei mesi. Poi attuò il suo piano. La sua idea era che lui avrebbe invertito i ritmi. Io ogni sera si faceva la barba, si profumava tutto, metteva il vestito più bello, le scarpe lucide ed andava a letto. Sognava di portare a cena la sua Manila, la portava in ristorantini molto intimi, buona musica, buon vino. Cenava con lei, le teneva le mani, l'accarezzava, parlavano e ridevano. Parlavano di tutti, dei figli che avrebbero avuti, dei nomi da dare ai figli, a volte bisticciavano come fanno spesso due innamorati. La mattina alle sei suonava la sveglia, ormai i suoi ritmi erano quelli. Allora si alzava indossava il pigiama ed usciva per le solite cose, la spesa, la posta, portava fuori la spazzatura. Il cielo era sempre quello di sempre. Colorato dai fumi di quella maledetta acciaieria. Tutti lo guardavano un po' strano. Inizialmente sorridevano vedendo un uomo in pigiama e pantofole con la sporta della spesa. Poi si sa, il tempo ci abituare a molte cose che finiscono con il sembrarci normali. Poi la sera solita storia, e rideva dicendosi: “Per fortuna che son sveglio, ho avuto proprio un brutto incubo” Si radeva, si vestiva, metteva la testa sotto le coperte e sognava, o forse no, forse viveva. A dire il vero non ci ho capito nulla. Ricordo solo che una volta mi disse: “Ho deciso che la parte bella della mia giornata la chiamerò vita, la parte brutta la chiamerò sogno. Durante la vita sarò sempre con la donna che amo, durante il sogno con i miei incubi. Capito? Io ho fregato il mio destino!” Orlando Scagazza morì investito da un tram, lo aveva visto arrivare, ma era convinto che fosse solo un incubo. Mentre ancora era in vita, dopo esser stato investito, ai primi soccorritori disse -Dite a quel coione dell'autista che nei sogni i tram son fatti di marzapane e non di ferro!

10920950
Un uomo ogni sera faceva la barba, si profumava, indossava il suo vestito piu elegante, le scarpe lucide, ed andava a letto. Il suo nome era Orlando Scagazza. Orlando aveva lavorato per quarantanni come impiegato amministrativo in una grande acciaieria. Ogni mattina puntuale alle sei e...
Post
18/06/2009 15:13:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. vampirosdentato 18 giugno 2009 ore 17:41

    ...una soluzione meno cruenta e piu' efficacie da poter adottare anche io, sconfiggere il destino è veramente impossibile

    :pipistrello

    G.

  2. margette 18 giugno 2009 ore 18:08
    e già con lui si xde sempre  :pianto
  3. Acino9 19 giugno 2009 ore 14:41
    bella storia..........si mi piace.....8-) ........la morte è tragica ....e a volte anche la vita....morire con una battuta sulle labbra ....può essere la rivalsa di un destino segnato.....8-) ........o no......màh!!!!.....buona giornata..:-)))
  4. SOTTOlaSUPERFICIE 03 agosto 2009 ore 23:40
    Però!!!!!! sto Orlando che idea geniale ha avuto. E meglio un sogno che una brutta realtà. Dove è sta foto?

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.