Qualche considerazione sulla discussa parata del 2 Giugno...

04 giugno 2012 ore 20:59 segnala
Innanzitutto o le cose si fanno bene o non si fanno. Detto questo, vedendo le immagini al tg mi sono dispiaciuto per la Repubblica. Tutta questa maledetta sobrietà non poteva essere lasciata perdere per un
fottutissimo giorno? Dai un po' di sprito nazionale non guasta. E anche tutti 'sti "grandi" assenti di dx e sx (Bossi, Bersani, Di Pietro... tanto per citarne alcuni) che non tirino fuori la storia dei terremotati per fare bella figura e guadagnare voti. Come dice Peter Griffin queste cose mi fanno davvero girare gli ingranaggi. Viva la Repubblica, viva l'Italia e fanculo allo spread!
69cce147-2fd0-4de8-abf1-6a9e49dbe695
Innanzitutto o le cose si fanno bene o non si fanno. Detto questo, vedendo le immagini al tg mi sono dispiaciuto per la Repubblica. Tutta questa maledetta sobrietà non poteva essere lasciata perdere per un fottutissimo giorno? Dai un po' di sprito nazionale non guasta. E anche tutti 'sti "grandi"...
Post
04/06/2012 20:59:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. eye70 04 giugno 2012 ore 21:12
    io piuttosto direi fanculo agli sprechi!..e per me quei soldi potevano essere spesi diversamente,c'è troppa gente disperata...cose c'è da festeggiare?e non parlo solo dei terremotati!
  2. laridream 04 giugno 2012 ore 21:15
    Voto7
    Quanto scrivi è chiaro...ma lasciare correre per un fottutisimo giorno è lasciare corre sempre...come da sempre il popolo di questo paese fa.
    3 milioni di euro in tasca degli italiani stavano meglio che nella farsa ipocrita parata del 2 giugno e non è questione si sobrietà ma di obbiettività...comprendo l'umore del tuo discorso e una nota di leggerezza non guasta mai, ma non è il caso del 2 giugno.
    Per rispetto ad un paese che è in ginoscchio economicamente e moralmente in periodo in cui una regione italiana è in precario equilibrio a causa dei terremoti.
    E sia patriottismo...ma in luoghi diversi e con modalità diverse magari cantando
    Il cielo è sempre più blu di Rino Gaetano.
    Namastè
  3. MartynSupertramp 04 giugno 2012 ore 21:16
    La Repubblica c'è da festeggiare.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.