Lo psicologo

14 febbraio 2011 ore 11:59 segnala
Nel mio studio ormai aperto giorno e notte, ricevo tante...tante domande,
meritano tutte una legittima risposta, perché nascono da sofferenze, distorsioni e disorientamento, dal vivere in una società che fagocita ogni giorno nuovi modelli di comportamento e di esaltazioni, con riferimento a uomini famosi ricchi di amore e molto denaro che non siamo noi...questo non è il nostro giusto specchio.
Noi siamo diversi, esattamente e perfettamente uguali agli altri.
Gli altri della categoria -televisione e cinema, non appartengono a noi. Loro si chiamano VIP, fanno le veline...fanno i calciatori...spesso sono attori del cinema e del teatro, ma non siamo noi. Questo non è il nostro specchio.
E a noi di altra categoria, ma pur sempre uomini, ci promettono un sacco di cose, ci illudono, a volte ci esaltano.

Mutatis mutandis, stravolto lo scenario dei rapporti umani, per sopravvivere dobbiamo inventare una nuova forma di logica, creare ancora qualcosa. Le leggi che nascevano come universalmente valide per ogni tempo e luogo, a poco giovano nell’odierna società.
Dapprima mi son lasciato trascinare dall’onda della saturazione, ho imbrattato la mia mente con concetti e modelli forvianti, mi son lasciato colpire dall’arma bestiale della costrizione ideologica. Devi assaggiare qualcosa per poter mangiarne un’altra.
Destino ha voluto che i miei interlocutori nelle trattative fossero tutti dei falsi inveterati.

L’ Iphone è il miglior telefono esistente...
Se ricarichi il telefono con me te lo pago io...
Firma e regalati un viaggio di una settimana per due persone...
Se molte persone ti chiameranno, guadagnerai un sacco di soldi...
Con la raccolta punti porterai a casa un regalo stupendo...
Chiedimi un prestito e non pagherai un centesimo in più del dovuto...
Se ti abboni a Tizio, ti regalo Caio, così potrai avere anche Sempronio per tutta la vita... " CHE PALLE AVERE SEMPRONIO TRA I PIEDI TUTTA LA VITA"
PALLE, PALLE, E SOLO TANTE PALLE...
E così mille concetti strampalati legati macchinosamente uno all’altro diventano un sistema fondato su quello che oggi chiamano “management” che permette a pochi astuti di arricchirsi, declassando i più a dover lavorare senza tregua per impinguare i primi.
Ho dovuto quindi riorganizzarmi in tal guisa:
Ecco perché siamo così disorientati, avendo perso il senso dell' amore, dell'umiltà e dell'onesta, perché abbiamo altre cose a cui pensare, ogni giorno sempre qualcosa di nuovo, che ci stordisca e ci renda euforici.
E intanto...dimentichiamo cosa sia l'amore, un bacio, un abbraccio dato con calore, cosa voglia dire correre assieme mano a mano sull'erba profumata di un campo in estate. Preferiamo invece un viaggio in una spiaggia ai tropici dove c'è solo sabbia ed è deserta per chilometri e chilometri.. ...così porteremo a casa solo malinconia e depressione.
PRENDIAMOCI UN DISTACCO - Eliminiamo dal nostro vero io quel' irruenza e quel' incalzare che ci sta deteriorando, quando lui o lei ti aggredisce, prendiamoci una pausa...fermi...immobili, lasciamoci anche aggredire e ascoltiamo.
Scopriremo di avere più spazio per agire e di gestire il tutto più in profondità, con la riflessione e la meditazione di chi è saggio e sicuro di se. Cosi come un elefante davanti al leone è lento, lento ma avanza inesorabilmente senza ostacoli... e vince, vince perché è lui il RE della foresta. Eppure non sembrava così.
L'umiltà ripaga sempre - lasciamoci prendere, lasciamoci gestire, impariamo da lui o lei che dice di amarci e che ci sta cercando, scopriremo una nuova complicità, diversa ma imponderabilmente piacevole... ...un nuovo modo di amare ed essere amati.
E poi, aspettando il più possibile, magari per ultimi, facciamo vedere le nostre forze, come un elefante davanti al leone. E' un'azione legittima, ma spesso facendo così ci rendiamo conto che possiamo sbagliare... ... che ci conveniva essere gestiti dall' altro... così per poterci donare, così per amare... regalando tutto di noi senza chiedere niente.
Un elefante, il più forte di tutti, il RE della foresta... ... spesso fa così.
11912048
Nel mio studio ormai aperto giorno e notte, ricevo tante...tante domande, meritano tutte una legittima risposta, perché nascono da sofferenze, distorsioni e disorientamento, dal vivere in una società...
Post
14/02/2011 11:59:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. oro1960 16 febbraio 2011 ore 04:01
    Si vede che sei uno che ragiona...grande  :clap :clap :clap :clap :
  2. Laura.1966 19 febbraio 2011 ore 23:48
    Mi sono sentita attratta da ciò che dici e sarei curiosa di conoscerti, pochi uomini arrivano a tanto, la professione non centra..bacio
  3. masterplutone 20 febbraio 2011 ore 17:39
    Grazie ragazzi, vi ho scritto alle mail con un mio parere sulle questioni, ci vediamo presto baci...
  4. Ca.luna 26 marzo 2011 ore 15:46
    bello, tanto per cambiare, incontrare qualcuno fuori dal coro.
    il piacere delle piccole cose mi trova perfettamente d'accordo.
  5. fataignorante.RC 10 aprile 2011 ore 17:12
    Se l'amore è paragonabile all'incedere lento è costaante di un elefante è da aggiungere che nella sua rabbia è veloce e distruttivo, quindi io l'amore non mi riesce di vederlo solo dal lato positivo, ma lo guardo nella sua interezza. Certo, quello che hai scritto induce di sicuro a riflettere, ma riflettere su ciò che ora è la vita, il correre dietro a tutto ciò che è materiale e trascurare i bisogni dell'anima... è un discorso che hai presentato in modo chiaro per chi ha la costanza di leggersi dentro e di chiedersi se vale la pena correre su un prato verde trascinando il suo amore e fermarsi a tratti per abbracciarlo oppure stare annoiati su una spiaggia se pur non deserta, ma lontana e sconosciuta a trascinare la propria vita ... è un bel discorso Masterplutone che mi attrae e mi affascina... a presto
  6. animabella64 15 maggio 2011 ore 11:28
    Complimenti, sei riuscito con parole semplici ad esporre un concetto che purtroppo fa sempre più parte della nostra società e sul quale si basa il "mondo" dei nostri giovani, che, privi di esperienza e cresciuti quasi sempre senza una reale consapevolezza di quelli che sono i valori importanti per l'essere umano e il rispetto della propria dignità, pensano che i metodi più sbrigativi per ottenere qualcosa siano i più validi... e vivono in modo superficiale senza fermarsi a riflettere sulle eventuali conseguenze...
    Ci sarebbe ancora molto da dire in proposito... ma per ora mi fermo qui...
    Ti auguro una buona domenica!! :rosa
  7. Laura.1966 16 maggio 2011 ore 19:10
    :batatifo
    Sei l'uomo che non esiste più,
    Bisognerebbe sposarlo subito uno come te...un grosso bacione :batatifo :kissy
  8. Andreas.1964 11 settembre 2011 ore 12:43
    Grazie

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.