Notte

28 febbraio 2008 ore 15:14 segnala

Cala la nebbia su questa citta,

il fresco della notte

abbraccia le case e gl'alberi

luci contiunue tengono compagnia

fin quando sole sputerà.

Di notte,

dimora d'ogni speranza

e di qualche sparito cassetto.

Notte,

lunghissima notte.

 

ogni giorno e' sempre il primo

12 dicembre 2007 ore 02:34 segnala

Vorrei dormire pensando di non svegliarmi mai piu.

Nessun patto mi trattiene ancora qui,ma non e' quel che voglio,nessun Dio e' mai stato cosi' imprudente,chi ci guarda non e' Dio.

Un ora,un tempo,per fare qualcosa,mentre brucia questo cerino che ha appena acceso una novita'.

L'ora del caffe' non arriva piu',o meglio tarda,ma so per quanto,ed io l'attendo con ansia sperando di accenderne un' altra.

E' la favolosa,e folle Dea della natura che tiene tutto insieme con estrema cura,quando a meritarla non siamo noi.

 

PIANO PIANO!

29 novembre 2007 ore 12:24 segnala
Allungo le mani,i tuoi capelli così lunghi e profumati,il tuo corpo dolce e sensuale,e ti sfioro delicato come una rosa,e tu una perfetta sconosciuta che rende lieve i miei giorni. Il vento di fine estate apre un piccolo varco tra le tende sull’ ingresso della stanza,il letto già caldo,il sudore si mescola alla passione,non brucia,né arde,né si vede. Eppur l’ho sentita,e so che anche tu l’avverti. Baci e ancora baci,carezze,tante carezze,eccitazione e mani perverse,poi un attimo,e quell’ attimo vola via Piano Piano. Una folle notte d’amore,tra gemiti e piaceri che non sapevo,come pure tu mai prima d’ora,ma per sempre nell’albo dei nostri cuori.

e' quasi ora...

21 novembre 2007 ore 03:46 segnala

L'ora tarda manifesta la mia prosa ,il gran silennzio il mio amico migliore,ora lo so come oggi cosi' domani e ancora.Tra mari e monti,tra cielo e terra dipingo un sonno privo di ali ma che riesce a volare,ad esso mi stringo,continuo a sognare.Prima di domani, prima che la luna svanisca,rapiscimi e mostrami l'universo ed io fingero' di essere grande.E' quasi ora,devo andare...non svegliatemi domani.

costa sempre

15 settembre 2007 ore 19:45 segnala
Di nuovo qui un po' solo fra dolci sapori,tra gioei e dolori.
Ora fingi e dimmi di no.
Un lampo adolescenziale spezzera' le mie pause di giovinezza infantile e credero di essere piu grande,credero' di essere piu' forte,credero in qulcoa che forse non esiste.
Come qui' si desta questa mia semi-pazzia,fra il bianco puro della neve che scende sulle nostre teste,ed il rosso sangue che scivola tra la gente:un po'stufa,e piu' confusa, dalla solita oggettistica materiale dell'esistenza,continua a sperare.

HASTA LA VICTORIA ...SIEMPRE!

07 giugno 2007 ore 20:16 segnala
MA
Luis Ragelio Nogueras


Cadde MA non è definitivo
[Si sentono passi di ritorno da dove è andato via]
La morte l’ha voluto oscurare MA lui era altissimo
e di pietra.
L’hanno legato qui MA lui era lontano 
L’hanno legato lontano MA lui era qui
L’hanno sepolto MA lui era una radice
L’hanno murato MA lui era acqua ed è filtrato
Lo volevano con nome e cognome 
MA lui è diventato nome di battesimo e con noi 
si è fuso 
Lo volevano coniugare MA era intransitivo
L’hanno ucciso esausto 
L’hanno creduto vinto 
Lo volevano solo 
MA lui rinascerà fra poco tramutato in tutti 
Lo credono addormentato MA lui veglia le armi 
La sua vita è morta 
MA il Che ha vinto la morte.

L'ODORE DEL MATTINO

07 giugno 2007 ore 19:36 segnala

Io ke piu' di un di' l'ho cercato,finendo poi tra le sue braccia e nn l'ho fermato.Simile al sapor del cioccolato,quell'immensa dolcezza di cui tutti meritan di assaggiare almeno una volta.

Quella stessa finestra che al mattino concede l'ingresso al buon sole,come solo i fanciulli ti san confermare.Fastidiosa e malinconica come accadde a noi tutti.

E si sente,come pure tu.

Sento la luce ke rikiude i mie okki e scalda il mio viso.Sento l'odore del mattino con la sua farsa maturita' e la solita speranza di un giorno mai piu' guasto.