Compl8

14 settembre 2020 ore 16:44 segnala
Il titolo può suggerire che l'umile titolare di questo blog stia dando i numeri, e anche questa ipotesi non va trascurata. Ma ribadisco che a me interessa soltanto occupare queste tre righe con qualcosa privo di senso.
Tutto nasce da un episodio apparentemente insignificante. Sto compilando a mano una tabella con nomi e numeri, parte li so a memoria, parte li copio da un foglio appeso accanto, tutto procede in modo abbastanza meccanico finché la persona accanto a me mi chiede in modo stupito "Ma tu gli otto li fai così?". Io resto un attimo perplesso, davvero non capisco. "Così come?" "Due cerchietti" e si mette a ridere. E nel giro di un miliardesimo di secondo, una frazione di frazione di frazione di volo di libellula, un battito di ciglia dell'eternità, capisco di avere appena avuto Una Delle Grandi Rivelazioni.
Ovvero, ho appena scoperto che l'umanità intera si divide in due categorie e per forza di cose si appartiene o all'una o all'altra. No, non sto parlando di uomini e donne. Lì ci sono diverse possibilità ma non è questo il luogo per entrare in discorsi gender. Io sto parlando di qualcosa di più netto e definitivo, di due categorie assolute, tertium non datur. E il discriminante di questa netta separazione è il numero otto. Numero otto che, se scritto in orizzontale e non in verticale, diventa simbolo dell'infinito. Ed era anche il mio numero di maglia quando giocavo a calcio. Mentre non vi sfuggirà che la parola "otto" è un termine palindromo e che questo post viene scritto nel mese che precede Ottobre. E, prova definitiva che toglie ogni possibilità di replica, la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l'universo e tutto quanto è 42, e non credo di dovervi spiegare come da 4 e 2 si arrivi a 8. Non vi pare evidente da tutte queste coincidenze che ci sia un disegno misterioso da parte di una regia occulta in tutto questo? E se non vi pare evidente perché non avete letto Guida galattica per autostoppisti, avete ancora tempo per fare ammenda e correre a leggerlo.




Ma torniamo a noi. Non c'è scampo, gente. Riflettete su voi stessi, se lo fate automaticamente e non siete in grado di ricordarlo prendete una penna e un foglio e provateci, ma i casi sono due. O scrivete il numero otto facendo due cerchiolini separati uno sull'altro che si uniscono toccandosi solo in un punto, o lo scrivete con una sinuosa linea continua che dopo una serie di curve si chiude tornando al punto di partenza. Dovete per forza appartenere a una delle due categorie. Siete esentati solo se seguaci di una religione che non prevede l'uso del suddetto numero, ma in questo caso sarei curioso di saperne di più. Se qualcuno conosce altri modi di scrivere a mano il numero otto, me li faccia sapere (1). Così come se qualcuno dovesse conoscere personalmente qualcuno di nome Otto, cosa che non c'entra un cazzo ma è una mia curiosità, non ho mai conosciuto nessuno con quel nome. Nel frattempo, apro un censimento sui lettori invitandoli a scrivere nei commenti il loro modus operandi riguardo alla scrittura del numero otto. Per chi partecipa, un buono per l'acquisto di una confezione di After Eight. Per chi non lo fa, segue come garbato avvertimento breve filmato con cruente e disgustose uccisioni tratte da "The hateful eight" del maestro Quentin Tarantino.




(1) Eventuali lettori acculturati sono pregati di astenersi da giochini tipo due al cubo, (3+5), 1000 binario, VIII latino e altre amenità.
1b192840-3c2f-445f-bed8-62728962f2d1
Il titolo può suggerire che l'umile titolare di questo blog stia dando i numeri, e anche questa ipotesi non va trascurata. Ma ribadisco che a me interessa soltanto occupare queste tre righe con qualcosa privo di senso. Tutto nasce da un episodio apparentemente insignificante. Sto compilando a mano...
Post
14/09/2020 16:44:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. vagarsenzameta 14 settembre 2020 ore 18:22
    Cpolimmenti,bel post,dovessi dare un voto,un bell'otto và.
  2. ombra.dargento 14 settembre 2020 ore 19:36
    partecipo, nonostante trovi il video assai ghiotto.

    sono una fan della sinuosa linea e ho amato alla follia Otto... otto anni d'amore ininterrotto... :pianto

    ps non m'interessano gli After Eight, mi fanno venire il cagotto, grazie comunque :-)
  3. eurekaa77 14 settembre 2020 ore 21:35
    se la scrivi facendo due cerchiolini separati uno sull'altro, come te, oppure facendo il simbolo del infinito in verticale, come me, alla fine importa poco, l'importante e' Non Farsi Prendere dal Panico :alien
  4. MidnightGambler 15 settembre 2020 ore 00:39
    @vagarsenzameta Beh, in effetti non potevo chiedere di meglio.
  5. MidnightGambler 15 settembre 2020 ore 00:45
    @ombra.dargento Estasiato dal tuo apprezzamento per il Maestro Tarantino, commosso dalla tua ottennale storia con Otto col quale hai poi rotto, terrorizzato dalle conseguenze sul tuo intestino ti esonero dagli After Eight. Però è sempre bello quando i lettori si trovano tanto a loro agio sotto un mio post da lasciarsi andare a confidenze così intime :ok
  6. MidnightGambler 15 settembre 2020 ore 00:49
    @eurekaa77 Tu conosci il Sacro Testo, e ciò mi rincuora in questo momento di difficoltà in cui sto realizzando che probabilmente sono l'unico abitante del pianeta Terra a scrivere l'otto con i due cerchiolini. Non sarà facile spiegare la cosa al mio psichiatra.
  7. eurekaa77 15 settembre 2020 ore 11:05
    :many nn sei solo - posso dire che siete per lo meno in due - mio ometto lo scrive con i due cerchiolini anche :ok

    e di' al tuo psichiatra di leggere il Sacro Testo :firulì
  8. ombra.dargento 15 settembre 2020 ore 17:59
    mi trovo benissimo nel tuo blog! :-) ... e grazie di cuore per avermi dato l'opportunità di ricordare il povero Otto... :pianto
  9. MidnightGambler 15 settembre 2020 ore 19:10
    @eurekaa77 E invece mia moglie è una seguace della sinuosa linea ... come campione statistico è ancora troppo ridotto, ma tutto questo potrebbe portarmi a scrivere un lunghissimo post antropologico sul perché le donne preferiscono l'eleganza della curva e gli uomini la ruvida concretezza del doppio cerchiolino :-))) E anche di questa idea il mio psichiatra non sarà contento :-)))
  10. MidnightGambler 15 settembre 2020 ore 19:18
    @ombra.dargento Mi fa piacere, temevo sotto sotto che avrei pagato lo scotto di averti fatta piangere a dirotto proferendo errato motto offrendo cioccolata e non biscotto. E pensa che ci sono altri 9 numeri su cui delirare :-)))
  11. ombra.dargento 15 settembre 2020 ore 20:22
    nessuno sarà mai come Otto! %-) ... quando raccontai di Otto al mio psyco, rispose che era cotto e fece fagotto, io restai sola nel suo salotto :-( ... da allora solo chinotto e qualche decotto...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.