Infimo post di bassa lega su argomenti disdicevoli

24 maggio 2021 ore 17:43 segnala
Il titolo mi sembra chiaro al di là di ogni dubbio e vuole essere un primo avvertimento. Questo che state leggendo è il secondo livello di avvertimento. Il post è ancora chiuso, non si vede nulla, non si sa nulla. Voi non cliccate per continuare a leggere, uscite dal blog, dimenticate di aver letto queste righe e tutto finisce bene.

Oh, ma che sorpresa, avete cliccato. Chissà perché, non avevo il minimo dubbio di vedervi qui ma ci riprovo comunque col terzo avvertimento, lettore avvisato mezzo salvato. Se proseguite nella lettura, da adesso la responsabilità è solo vostra. Parto dalla cronaca, in particolare da un titolo che mi è capitato sott'occhio e che me ne ha richiamato alla mente un altro. Il primo, quello più recente, parla di problematiche sanitarie con particolare riferimento a difficoltà broncopolmonari. E in questo periodo converrete con me che non è una gran novità, non si sente parlare d'altro. Il secondo, quello che è stato richiamato alla memoria, tratta invece di criminalità e in particolare di rapina a mano armata. E anche qui niente di nuovo, ogni giorno siamo sommersi di notizie di atti criminali. Adesso si tratta di capire cosa lega questi due fatti e possono venire in mente alcune ipotesi per tentare una spiegazione. C'è forse stata una rapina in un ristorante e uno dei clienti terrorizzato si è soffocato con un boccone vedendo i rapinatori mettere mano alle armi ? Ovviamente parlando di rapine al ristorante mi consentirete una ennesima citazione del maestro Tarantino.


Ma siamo fuori strada. Niente tirannia degli uomini malvagi, Jules e Vincent non c'entrano e non c'è nessuna rapina in nessun ristorante. Allora di cosa potrebbe trattarsi? Uno di quei casi in cui qualcuno muore di polmonite in ospedale e i parenti malavitosi armati fino ai denti assaltano il reparto e lo distruggono malmenando medici e infermieri? No, acqua. Un rapinatore ferito al torace operato d'urgenza da una equipe medica sotto la minaccia delle armi? No, nemmeno. Allora, cosa diavolo lega sintomi di sofferenza broncopolmonare e rapine? Prima di svelare il mistero, devo fare una riflessione garbatamente autocritica. Dal momento in cui mi è venuta l'idea del post sono stato molto combattuto e indeciso se scriverlo o meno. E di questo alternarsi di risolutezza e indecisione cerco di darvi una breve descrizione.
In media, quando sto per fare una minchiata, ho notato che accade spesso questo. Mi dico che devo riflettere, pensarci su, mi do tempo dieci minuti per decidere, passo i dieci minuti a ridere come un cretino da solo e poi faccio la minchiata come se niente fosse. Visto che in me, e credo di averlo già detto, accanto al fanciullino pascoliano convive da decenni un liceale imbecille, vado di seguito a svelare il mistero. Non senza ricordarvi con un ghigno che avete superato tre sbarramenti per arrivare qua, quindi con assoluta innocenza e candore non ho alcuna vergogna a proporvi le due notizie in pompa magna, tanto per non farci mancare niente e mantenere basso il livello.





Se ora state pensando "ma perché cavolo non gli ho dato retta quando diceva di non proseguire a leggere, accidenti a me e a lui", non posso che rispondere con "chi è causa del suo mal pianga se stesso". Cosa che peraltro si potrebbe dire senza timore di sbagliare alla vorace protagonista della prima notizia. Ora, partiamo subito dal chiarire che, pur comprendendo e giustificando ogni genere di precauzione sanitaria, trovo concettualmente sbagliato l'accaduto e cercherò di spiegarmi con garbate metafore tipo "per farsi il bidet come si deve è meglio non avere addosso le mutande" o "lavarsi i denti riesce meglio togliendo lo spazzolino dall'astuccio". Detto questo, devo sottoporvi un ulteriore dubbio sull'accaduto. Se mangiando mi vanno di traverso un goccio d'acqua o una briciola di pane io inizio a tossire e non smetto più per mezz'ora e questa senza colpo ferire si è ingoiata un preservativo? Ma soprattutto, non se ne è accorta? Se se ne è accorta, mi chiedo cosa sia passato nella sua testa andando dal medico. "Sarà meglio andare dal dottore, ho un po' di tosse e la febbre alta ma non credo che sia importante il fatto che mi sono trangugiata un preservativo, inutile dirglielo, meglio che faccia gli esami per la TBC". Se non se ne è accorta, davvero chapeau per la passione e l'impegno. E anche per la trachea, diciamolo. Non trascuriamo nemmeno una riflessione sul partner. Ora, d'accordo che sono situazioni in cui uno si trova magari soprappensiero e può tendere a distrarsi, ma anche lui non si sarà reso conto del fatto che qualcosa era andato storto, se mi passate l'ignobile immagine?
Venendo alla seconda notizia, che bontà sua anche il titolista definisce strana, un paio di riflessioni anche qui. Prendiamo per buona la spiegazione data dalla signora, che sentitasi minacciata ha optato per questo metodo per distrarre il rapinatore. Metodo che trovo validissimo e sul quale non ho niente da ridire. Ma devo sottolineare che a mio parere ha valore solo in caso di emergenza, un po' come lo spray al peperoncino, le dita negli occhi o il sacrosanto calcio negli zebedei. Mentre mi permetto di affermare che a livello preventivo contro la criminalità come strategia lascia a desiderare. Voglio dire, un cartello "Attenti al cane" o "Guardie armate all'ingresso" può comunque avere un certo valore come deterrente. Mentre temo che una cosa tipo "Attenzione, in caso di rapina vi verrà praticata una fellatio" non avrebbe risultati significativi sulla diminuzione della criminalità e anzi potrebbe avere effetti negativi sul traffico automobilistico con ingorghi in direzione Slovacchia.
Detto questo, non so assolutamente se i due titoli si riferiscano a fatti veramente accaduti o siano orrende bufale, ma l'occasione per dire quattro minchiate era troppo ghiotta per farsela scappare.
E ora, essendo troppo vecchio per riconvertirmi come rapinatore e troppo etero per non dargli tutti i soldi fino all'ultimo centesimo come rapinato, vi lascio nel dubbio su come mi comporterei di fronte a una rapinatrice.
7e94dd22-1164-4fde-b2d8-c7ecfdb7c5be
Il titolo mi sembra chiaro al di là di ogni dubbio e vuole essere un primo avvertimento. Questo che state leggendo è il secondo livello di avvertimento. Il post è ancora chiuso, non si vede nulla, non si sa nulla. Voi non cliccate per continuare a leggere, uscite dal blog, dimenticate di aver letto...
Post
24/05/2021 17:43:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.