10/10/20

10 ottobre 2020 ore 03:47 segnala
Ho il dubbio per ogni cosa da fare
E non posso non fare, io sono motore eterno.
Mi hanno informato.
Dovrò scegliere tra lo stallo, le scale o l’ascensore.
Lo stallo mi impietrisce e mi eterizza,
posso leggere un libro, girare le pagine , correggerle, riscriverle
O bruciarle dopo averle strappate con rabbia
o renderle pietra solamente ingessandole sapientemente
Come faceva Edith , come voleva Edith, come poi fece Edith
Senza chiedermi un parere.
Ma Edith sapeva perché il destino l’aveva voluto.
Bella presenza segnata dal dolore, mia inappartenenza d’amore infinito
Ma Finito. Inesperienza con ripetitività dell’adolescenza, e le telefonate per aggrapparsi a qualcosa di sganciato inesorabilmente.
Tornerà perché torna sempre , imprevedibilmente senza appuntamento, prima o dopo Alessandra, stesso destino, stessa inutilità.
Già , le scale …avevo scordato le scale. Non vorrei mai le scale,
Le scale portano al vicinato. Luogo d’incontro indesiderato, volti indesiderati, odori indesiderati, passi indesiderati.
E l’odio passionale per banalità incomprensibili, se bussi ti ammazzo. Vita inutile più della mia.
Addio per sempre…prendo l’ascensore. Almeno non cado e le scarpe dureranno di più…
——— ———-———
2a9a7f06-718b-45e3-9d2f-b0caa28efce7
Ho il dubbio per ogni cosa da fare E non posso non fare, io sono motore eterno. Mi hanno informato. Dovrò scegliere tra lo stallo, le scale o l’ascensore. Lo stallo mi impietrisce e mi eterizza, posso leggere un libro, girare le pagine , correggerle, riscriverle O bruciarle dopo averle...
Post
10/10/2020 03:47:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.