IL MIO MONDO.

22 novembre 2010 ore 20:51 segnala
E' un mondo infame questo dove prima si condanna e poi si cercano le colpe, dove c'è sempre un maestro e chi deve fare l'alunno, chi fa il giudice e chi è sempre imputato. chi ha sempre ragione e chi sempre torto. Sembra che ci siano ruoli fissi per ognuno come fossero vestiti da indossare. Spesso si è giudicati senza possibilità di difesa, E' stabilito così e così dev'essere. C'è chi parla sempre e chi è condannato a tacere senza possibilità di dire la sua. E' così che si commettono ingiustizie, che si condannano innocenti, che si calpestano fiori con scarpe di fango, che le menzogne hanno più valore delle verità , che si calpestano i più deboli, quelli che per la loro mitezza non riescono a difendersi e così cresce la superbia e l'arroganza. Non esiste la comprensione dell'altro, l'amore, la serietà , la coerenza, il rispetto per la persona. Ed è per questo che mi vien voglia di scappare e mi rifugio nel mio mondo, in un mondo dove posso finalmente respirare posso piangere per il dolore e il dispiacere ma posso anche ridere per la gioia di vivere per l'amore che mi riempie il cuore per la sincerità dei sentimenti per l'amicizia vera."
11826547
E' un mondo infame questo dove prima si condanna e poi si cercano le colpe, dove c'è sempre un maestro e chi deve fare l'alunno, chi fa il giudice e chi è sempre imputato. chi ha sempre ragione e chi sempre torto. Sembra che ci siano ruoli fissi per ognuno come fossero vestiti da indossare. Spesso... (continua)
Post
22/11/2010 20:51:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.