Dedicato ai banbini ........ Ninna Na'

21 settembre 2009 ore 21:43 segnala
SEi tu che ogni mattina chiedi un bacio per poi chissa' perche',sei tu che ogni sera vuoi la mano per sentirti dire ancora un po' ninna na'.Ninna na' ate piccolo fiore che volerai verso un sogno che sara' meta dei perche'.Ninna na'a voi piccole stelle di un cielo illuminato da un inferno di chi si scordato quell'attimo di vita sei tu che ogni giorno chiedi al mondo i perche'.Sei tu che aspetti ancora chi siaccorga di te ma dovete sapere piccoli che dove c il buio puo' sorgere il sole dove c il pianto puo' tornare il sorriso dove c la morte puo' sbocciare un fiore anche nel cuore piu' insensibile puo' nascere amore.Amore a voi onde disperse di un mare illuminato da un inferno di chi si scordato quell attimo di vita che siete voi ,Ninna na' piccoli fiori.

Petali di LIberta

22 luglio 2009 ore 12:39 segnala
Amo l imprevisto c io che non si puo' calcolare tutto cio che sfugge all uomo e anche a me e per questo amore che io vago per il mondo affinche' possa vivere situazioni diverse .Compagne delle mie notti sono le stelle e la luna che a volte assumonoil volto di colei che amai  sono l erede dell,antico desiderio di liberta che aleggia nell animo di ogniuno e se ne va.Angelo ioche vago per la notte senza meta e se per caso camminando mi sentissi stringere un po' spererei voltandomi di vedere lei.Angelo tu che nelle mie notti bianche non ci sei piu' e intanto vago per le strade e nei pensieri miei si consumano i ricordi di lei.Nel mio zaino e nelle tasche non vi sono mappe perche' non esiste un luogo piu bello di un altro . Se mai mi incontrate avvicinatevi di piu' e prendetemi la mano ho da darvi petali di liberta' figli dell arcobaleno e delle stagioni .Compagne delle mie notti sono le stelle e la luna che a volte assumono il volto di colei che io amai sono l erede dell antico desiderio di liberta che aleggia nell animo di ogniuno e se ne va .Angeli noi che con coraggio voleremo lontano in un mondo dove pochi sapranno la verita' come un angelo l amore vedra' . angelo tu che nellenotti bianche non ci sei piu' e intanto vago per le strade e nei miei pensieri si consumano i ricordi di lei ...... petali di liberta' e figli dell arcobaleno .

Il PIacere

11 luglio 2009 ore 10:29 segnala
IL sesso secondo me si puo' riassumere in tre punti procreazione piacere e premio, niente peccato se lo si fa' con amore, i piaceri di questo mondo si pagano, le emozioni piu' forti cominciano e non ci si accorge piu' di averle,ci sono e non esistono, ,il divieto non significa astensione, ma la pratica sotto forma di trasgressione. non bisogna essere ne troppi sfscciatine troppo umili soltanto pronti a qualsiasi cosa ,l' erotismo la fusione la soppressione del limite gli uomini sono sempre ridicoli quando si svestono e si rivestono le donne sempre affascinanti, tutti i desideriche cerchiamo di soffocare covano nel nortro spirito e lo avvelenano il solo mezzo per liberarli dalla tentazione cederle  l' uomo godedella gioia che prova  e della donna di quelle che procura ,il sesso anche una forma di comunicazione um modo di dire odi mostrare qualcosa che le parole non riescono a esprimere .Lode a Dio che ha fatto si ' che il piacere immenso per l'uomo risiede nelle calde interiorita' della donna.Si ama solo chi si ha voglia di toccare. il maschio quando pensa alla conquista ha sempre in mente il rapporto sessuale la donna  'emozione erotica che la faccia ricordare e desiderare per sempre..IL sesso tutto comprende, corpi, e anime,significati,prove,purezze,delicatezze,risultati,prolungazioni,canti,comandi,salute,orgoglio,il mistero materno,il latte seminale,ogni speranza,beneficenza,dono,tutte le passioni,gli amori, le bellezze,e delizie,della terra ,tutti i governi,i giudici,gli dei,le pertsone del mondo,che hanno seguito tutto questo si trova nel sesso come parte di esso giustificazione di esso.Gli sguardi della passione sempre illusi e sempre delusi. meglio nessuna donna che una donna donna sola e alla fine l' uomo sempre pronto a morire piu' per le proprie passioni che per i propri interessi.non ti amo solo ti desidero con desiderio brutale e violento che mi divora il sangue e non giunge sino al cuore .mistero del piacere e del desso fisione divina  non giudichiamo per quello che siamo o doniamo ma solo per quello che sentiamo nel corpo e nell' anima e perdoniamoci se il ciore e il piacere ci porta ad amarci e nello stessotempo a odiarci tutto cio' alla pine a more il mistero di noi stessi.

Amicizia e Amore

23 giugno 2009 ore 13:48 segnala
L'amicizia fra un uomo e una donna sempre poco erotica anche se inconsciamente .L'amicizia un tacitocontratto tra due persone sensibili e virtuosi.Amore non significa trovare la perfezione un perdonare terribili di fatti.Penso che sia tutto una questione di compromesso.Si ama solo cio' che si possiede del tutto.perche ti amo troppo se ti amo cosi' male.L'Amore il continuo domandare una trepida attesa.Quello che piu' triste che ogni amore fa' sempre brutta fine tanto piu' brutta quanto piu' divino piu' alato era il suo principio.Non posso fare a meno di pensare che nell' amore ci sia qualcosa di sbagliato tra amici si litiga anche fra parenti ma non c' questo spasimo questo pathos che sta' attaccata all' amore perche l'amore cosi' misteriosamente esclusivo.Si possono avere mille amici ma alla fine si ama solo una persona sola.Se sei innamorato i colori che vedi sono piu' vivi,e niente piu' brutto di una parola d' amore pronunciata da una bocca annoiata.Se tu mi amassi e io ti amassi come ti amerei.Ho l'impressione che il contrario dell'amore non sia l'odio ma l'apatia el'indifferenza.Innamorarsi non soltanto attratti da una persona ma un mutamento interiore dell'essere .Se devi amarmi amami per nulla,solo nel nome dell'amore.Il nostro amore non si muove tedtardo come un mulo vivo come il desiderio crudele come la memoria stupido come i rimpianti tenero come il ricordo freddo come il marmo bello come il giorno e fragile come un banbino.C, qualcosa nella morte che come l'amore.e  a volte penso che valeva la pena di sopportare tutti gli svantaggi del matrimpnio solo prt avere un amico in mono indifferente.Amicizia e amore che pianeta complicato midterioso intricato anbiguo e difficilen da capire quale la sua differenza.Due gemelli che non si assomigliano ma dallo stesso seme che si danno la mano come due nemiciche cercano la pace e la sua logicama alla fine hanno un binario separato con una distenazione che non sisa quale sia la sua fine .Amicizia e Amore una storia infinita.

La Donna e il Musicista

11 giugno 2009 ore 13:21 segnala
Sta seduta ad ascoltare il genio segue piano piano le sue canzoni pensierosa dei suoi stessi gesti donna di vita che ma ritorna bambina per lui e si mette a giocare su quel viale di mistero che intorno c'.Eccola li' si alzata dal suo nido gli gira intorno come fosse un aquilone il genio si volta e continua a suonare lui sa che se smette lei cadere la segue nel gioco di binba che lei fa'.Il genio ad un tratto diventa un po' triste sa bene che quando quel volo finisce lui suonera' ancora per quel volto che non c' piu'.Mentre il genio sta' seduto e suona mentre il vento che soffiava piano tutte quelle note date aleiS'accorge che la donna vicino pian piano quel genio banmino e vola lontano il pensiero nella stessa stanza svanisce il presente.Eccoli li si sono alzati in volo girano intorno come fossero aquiloni .Il genio la guarsa e continua a volare ignaro di un gioco che sta' per finire lei bimba di molti colori scende giu'. Ilgenio ad un tratto diventa nuovamente triste titorna al suo posto di vecchio soldato la donna banbina sempre li' seduta ad ascoltare quello la'.

E Dio Disse............

05 giugno 2009 ore 13:16 segnala
Se trovi qualcuno che ama troppo gli altri sappi che con ogni probabilita' un ateo.Molti ancora oggi pensano che si possa vivere senza credere in niente.Anche se poi qualcosa credono, credono di poter vivere senza niente .Com, difficile Dio.A Dio non interessa che si neghi la sua esistenza , lui sa' di esistere e cio' gli basta .L 'Onnipotente vecchio , non una cosa da nulla vivere in eterno ,sicuramente Dio laureato in filosofia e non in ingegneria , l'egoista ignorante vuole soltanto c'io' che vuole :Dategli un educazione religiosa e per lui diventa ovvio, che cio' che egli vuole cio' che Dio vuole,la sua causacoincide con la causa della vera chiesa e che ogni conpromesso un patteggiamento con il demonio.Tutti preghiamo qualche Dio. ma quel che accade non ha nome .Il ragazzo annegato un mattino d 'estate cosa sa degli dei? che gli giova pregare? c' sempre una grossa serpe in ogni giorno della vita che si appiatta e ci guarda.Gli uomini possono vivere senza Dio ma Dio non sarebbe mai nato se non fossero esisti gliuomini .La crudelta'e arbitrarieta' della morte possono amareggiare talmente gli uomini da portarli aconcludere che Dio non esiste .ne giustizia ne bonta'.la fede necessaria all'uomo guai a chi non crede a nulla.Coloro che combattono non per Dio in se stessi ma contro il diavolonegli altri non riescono mai migliorare il mondo ma lo lasciano com,era o qualche volta peggiore di come era prima che cominciasse il tutto : Ecco cosa Dio disse..........!

Follia e saggezza

04 giugno 2009 ore 08:23 segnala
Confidarsi con qualcuno,questosi, veramente da pazzi .L'uomo l unico essere vivente ,insodisfatto della sua natura .Lasensazione di essere stupidi cio che alla fine ci spinge alle piu conplesse tematiche esistenziale .uno hala mente limpida oppurenon ce l ha e benche una mente limpida occasionalmente possa essere ingarbugliata dall' alcool drlla metafisica o dell' amore non c'e niente in cielo o in terra che possa sgarbugliare una testa ingarbugliata per natura .Nonc' piu pazzo al mondo di chi crede di aver ragione .Celebrate tutto umanita pazzia  insufficienze solitudine ma celebrate voi stessi .Anche l uomo piu miserabile in grado di scoprire le debbolezze del piu degno anche il piu stupido in grado di scoprire gli errori del piu saggio :la conoscenza non saggezza l apprendimento non saggezza la saggezza l applicazione della conoscenza dei fatti la saggezza rendervi conto che non sapete nulla:La saggezzanon comunicabile ha sempre un suono di pazzia .Vi sono dei limiti oltre i quali l idiozia dovrebbe venire controllata :un errore pensare che la differenza tra la saggezza ela folliaabbia a che fare con la differenza tra la vecchia e la gioventu.Si dice che i veri saggi siano indifferenti ma non vero l indifferenza una paralisi dell anima e una anticipazione della morte ed colpa della luna che quando si avvicina di piu alla terra fa inpazzire tutti.I sentimenti piu estremi sono parenti della follia la saggezza altro non che il buon senso ovvero l esatta conoscenza delle cose della vita dove l idealismo rappresenta la voglia di credere in futuro migliore la saggezza parla agli uomini come veramente sono l idealismo invece preferisce immaginarli come vorrebbe che fossero.A voila scelta cari signori e signori tra questi due modi di intendere la vita e penso personalmente che la saggezza e la follia sono parenti dtretti di ognuno di noi . Monk666

L'amante

25 maggio 2009 ore 20:18 segnala
Ho visto nei tuoi occhi il tempo gi passato come un film in bianco e nero raccontava gioie e dolori.Il primo tempo avanzava pian piano  con dolcezza e scopriva la vita in un anelito di speranza.Il secondo tempo declinava con velocit, cadeva,ferito sussultava e si riprendeva,ricadendoinfine pi stanco e pi esile di una fiammella.
Tu dolce amante mia mi rubi e poi regali agli altri quello che mio,poi ritorni con quella dolce indifferenza  come fossi una bambina nella sua sperduta e immensa libert.
Tu dolce fantasia padrona dei pensieri  edi quei gesti miei,mi trascini in un vortice  di dolci ricordi e di impalpabile tristezza e alla fine resti qui a tenermi compagnia.E' difficile sostare in un momento della vita sembra quasi farci un dispetto con il suo trascorrere in fertta e che sembra non voglia tarttenerci fra un battitod'ali e l'altroper non farci alzare da terra e poi ferirci.Con uno spicco e un salto troppo alto  e azzardato che ci farebbe perdere quella gioia di vivere il presente,e il ritorno agitato disperato sulla riva della vita e difficile sostare in questo movimento insieme a te.Tu dolce amante mia,ti stringo forte e non sento pi quel respiro caldo, il vento che se lo sta portando via.Lo sto cercando di afferare,ma gi volato via.Tu dolce compagnia che inventi sempre  il modo per portarmi via,quasi quasi mi voglia di lasciarmi andare ,ma mi siedo qui insieme  ate in questa dolce follia.Intorno a me c' solo tanto silenzio,sento le note dolcissime di una canzone gettonata in bar vicino,ma pian piano questo suono svanisce  e resto solo con i miei pensieri atenermi compagnia.Ah tu dolce compagna mia che inventi sempre il modo per portarmi via,quasi quasi mi viene quella vogliadi lasciarmi andare,ma poi mi siedo qui insieme a te in questa immensa e strana follia.Dolce amante mia.      

I fantasmi della mente

22 maggio 2009 ore 16:07 segnala
Amici e nemici ormai defunti ,trapassati nella mente di ognuno di noi,amici e nemici che hanno fatto storia e arrichito e impoverito la nostra personalit,il nostro carattere,che  modificano giornalmente ormai da anni il nostro modo di essere ,di amare ,di parlare,anche di ragionare che  di momento in momentio aprono e scompaiono a sua volont, padroni anche delle tue stesse parole e dei pensieri,ognuno  ha una sua strada come una grande citt,col suo velo bianco,voleggiano nella mente,facendoti ricordare per un attimo vita  e fatti vissuti che nemmeno pi ricordavi,di quanto hai amato,discusso,piaciuto,riso,di molteplici fatti  e ognuno ormai nel cassetto e nell'archivio della mente,loro lo sanno  il momento in cui devono apparire,quando qualcosa delle realt assomiglia al passato ,e l che li vedi in faccia impietrito.Ti modificano il momento  con l'indecisione del fatto,non pi padrone di decidere  se giusto  o sbagliato,se amore o odio,se Dio o il suo rivale.Ho tentato tante volte a scacciarli ,ma come tarli di mobili antichi,si rinnovano come tasit neri e bianchi di un pianoforte che sono tutti uguali,ma con suoni diversi,sono l pronti a essere uccisi per un momento o suonati per leternit.Fantasmi che ormai diventati amici,quasi quasi ci parli,li cerchi talvolta come compagnia della solitudine che ti dicono e consigliano il bene e il male,ti volteggiano come uccelli intorno e qualcuno magari si posa sul tuo pensiero e col suo becco quasi come un corvo che mangia la sua preda ti divora il pensiero laciandoti incerto oppure deciso per il momento di agire.Fra di loro c' una grande lotta ,ma furbi e abili sanno sempre mettersi d'accordo tanto la vittima sei tu!Cosa posso fare,solo prenderli in giro,alla fine sono solo fantasmi del passato sconfitti dal giorno che viene e l'altro ,poi l'altro con i suoi nuovi fantasmi pi giovani sinceramente pi consapevoli e p amici di una mente ormai allenata alla lotta della vita,ma vi dir che alla fine fra tutti questi spettri  c' sempre qualcuno che sis siede vicino a te  eti racconta una favola,forse la pi bella,quella che ti da la pace e il sorriso.Monk 666         

Un fiore chiamato donna

19 maggio 2009 ore 08:51 segnala
Personalmente mi hanno sempre proposto la mia opinione sulla donna quale essa sia ed io ho sempre sorriso senza rispondere,alzando le spalle in segno di incertezza,ma la mia opinione l'ho sempre saputa,almeno per quello che ho vissuto e imparato sulla donna.Cosa devo dire un fiore misterioso,un mondo complicato,ma di certo un essere unico,sensibile ,forte e nello stesso tempo debole, che va incontro a molteplici circostanze con coraggio,capace con certezze di ogni cosa ,comandante del sentimento umano,nell'uomo ,nei figli,nel lavoro,nell'amore con l'uomo che sa farlo felice con un si,e ucciderlo solo con uno sguardo,mette al mondo un figlio e gli da la vita come il terreno fa con i suoi frutti,come il mare con i suoi pesci,come l'universo con le sue stelle ,sa portare nel cuore tutti i suoi segreti ,anche quelli pi vietati nella dignit dell'essere e se vuole ne esce fuori senza un alone di sporco ,subisce ingiustizie che il genere umano non dovrebbe fare ,ma le subisce e con disperazione e coraggio la strada ,qualunque essa sia ,di risalire il fiume .Mi chiedo  qual' il mistero che ti ha creato?Dolce fiore che nel mio cammino ha tanto amato e sempre perso ,che stato il tormento della mia anima e dello spirito,a cui ho sempre rivolto parole,pensieri e musica ,che ha strappato le cose mie pi intime,e segrete,che solo Dio sa ,fiore incolto,profumato,tutto di mille colori acui rivolgi sempre il tuo cuore  e il tuo corpo all'amore pagandone spesso le spese,ma questo il tuo destino e questo il nostro destino di uomini innamorati perdutamente di questo mistero chiamato donna ,capitolo di milioni di storie diverse l'una dall'altra  che hanno comandato il cuore  eil pensiero di uomini storici fin dalla notte dei tempi.E ancora oggi chi mi chiede  cosa penso della donna ,sorrido,alzo le spalle  e proseguo il mio cammino sapendo che sicuramente il fiore pi bello e misterioso che Dio ha creto.