Un'anima come la mia....

07 gennaio 2011 ore 19:48 segnala

"Tu sei la passione fatta persona"

La prof di filosofia mi guardava sorridente e preoccupata dalla sua cattedra, ma almeno una volta nell'arco di ogni settimana dell'ultimo anno di liceo, quella frase mi coglieva, schiacciantemente stupendamente e maledettamente VERA...

vivere le sensazioni sulla pelle non è come viverle lasciandosi coinvolgere....

chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dal marasma di emozioni di ogni momento, vivendo appieno ogni gioia, ha i suoi lati negativi.

Il dolore appare amplificato, straziante, lascia senza fiato, i ricordi rimangono sempre vivi, la mente affollata...

la mia è un'anima che come una lastra da radiografia, lascia che per ogni momento rimanga impressa una forma, indelebilmente....

e i ricordi non si fermano mai... i miei pattini, il primo bacio, la prima volta, la prima volta che ho indossato la divisa, quei trecento cadaveri, i turni di cucina, i turni in ambulanza....tutto vissuto con un'intensità tale da levare il fiato....

ogni attimo della mia vita è un fluire di emozioni, passioni, ogni gesto di chi mi sta di fronte è un dettaglio da cogliere...

e guardandomi intorno mi chiedo se dietro ogni paia di occhi ci sia un'anima come la mia...che abbia voglia di amare, di sentire, di vivere, di urlare, di ridere e di essere presa per mano....

 

11875401
"Tu sei la passione fatta persona" La prof di filosofia mi guardava sorridente e preoccupata dalla sua cattedra, ma almeno una volta nell'arco di ogni settimana dell'ultimo anno di liceo, quella frase mi coglieva, schiacciantemente stupendamente e maledettamente VERA... vivere le sensazioni sulla p... (continua)
Post
07/01/2011 19:48:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Manca qualcosa....

04 gennaio 2011 ore 20:55 segnala

e manca qualcosa.....

fissando la città che si muove lentamente dalle tegole di un tetto, appoggiando la schina contro il vuoto...

svegliandomi la mattina con il sapore salato delle mie stesse lacrime sul viso, che rimane bagnato...

leggendo tante parole su tante pagine di carta, non venendo mai interrotta...

camminando per la strada con il vento gelido che mi spettina....e le mani in tasca...

manca qualcosa, manca tutto....

con l'anima che terrificantemente tace e la mente annebbiata dal dolore...

manca qualcosa

 

 

11872568
e manca qualcosa..... fissando la città che si muove lentamente dalle tegole di un tetto, appoggiando la schina contro il vuoto... svegliandomi la mattina con il sapore salato delle mie stesse lacrime sul viso, che rimane bagnato... leggendo tante parole su tante pagine di carta, non venendo mai in... (continua)
Post
04/01/2011 20:55:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

...Bentornata....

01 gennaio 2011 ore 18:59 segnala

come foglia d'inverno su un tappeto di sassi. Ricoperta lentamente da piccoli e soffici fiocchi di neve...sempre più buio, sempre più freddo....finchè la notte non trasformi la neve, e il mio tappeto e la mia coperta diventino la mia trappola di roccia e ghiaccio...

fino a riscoprire la vera falsissima natura

la predatrice nel buio, l'impassibile spettatrice del mondo...lasciando ruggire quella belva, lasciandola rivelarsi come vuole, sotto un falso sorriso ed occhi lontani...

e la  ricerca si trasforma in lascrime e sangue, nell'infernale alternarsi del fuoco e del ghiaccio

e l'oscurità torna a dominare, sotto l'urlo disperato della preda impaurita...

e la favola svanisce, sppellito ogni brivido, squarciato ogni sorriso.

 sottile era il velo che l'aveva messa a tacere....

risorge dal profondo dell'anima, torna il terrore...e gli occhi dal basso si levano, portando un antico dolore...

.....Bentornata.....

11869742
come foglia d'inverno su un tappeto di sassi. Ricoperta lentamente da piccoli e soffici fiocchi di neve...sempre più buio, sempre più freddo....finchè la notte non trasformi la neve, e il mio tappeto e la mia coperta diventino la mia trappola di roccia e ghiaccio... fino a riscoprire la vera falsis... (continua)
Post
01/01/2011 18:59:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Ed io quel bacio non l'ho capito...

01 gennaio 2011 ore 11:35 segnala

forse l'alcool...quella maledetta dama di bicchierini era già mezza vuota.....

forse l'atmosfera di poco prima, i fuochi dal tetto, la solitudine di due che la capiscono e vivono allo stesso modo...

forse te, che nonostante gli anni che ci hanno diviso, bruci ancora di quel sentimento forte, mostruoso, che provavi quando avevo solo 15 anni...

ma così, in un brindisi...mi trattieni per la vita, stretta a non lasciarmi scampo...e chiudendo gli occhi cerchi quelle labbra per cui hai pianto, hai riso, per cui sei fuggito da questa città tre anni fa....

ed io così incredula, stupida, troppo stupida, non ho la forza di sottrarmi a quella morsa.

non è quello che voglio, non è quello che vogliamo, perchè il tuo cuore è folle...il mio tace...

...e sistemare la casa alle 6 di mattina, prima di mettermi a letto, sola....con la testa che gira ancora, lo stomaco troppo pieno di troppo alcool..rileggere per l'ultima volta l'email che ho scritto a LUI...pensare a tre giorni fa, quando la vita era ancora diversa....

e infilarsi in quelle coperte che portano ancora troppi ricordi....sola in questa mattina...e sola al mio risveglio....

11869343
forse l'alcool...quella maledetta dama di bicchierini era già mezza vuota..... forse l'atmosfera di poco prima, i fuochi dal tetto, la solitudine di due che la capiscono e vivono allo stesso...
Post
01/01/2011 11:35:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Un Capodanno Gelido...

31 dicembre 2010 ore 20:52 segnala

Certo il capodanno che mi avebbe introdotta ai miei 20 anni me lo sarei aspettato diverso....

Verrà tra qualche ora anche per me il momento della cena con i parenti, di qualche gioco con gli amici e forse qualche bicchiere per poi godermi lo spettacolo dei fuochi dal tetto di casa, ma....

cambia tutto così velocemente....e mi riempio di domande.

"esistono ancora uomini capaci di amare?" ho scritto questo nel mio "status" pechè è la domanda che più di tutte mi tormenta l'anima...

tra tutte le persone del mondo, esiste ancora qualcuno che sa emozionarsi al tocco di una carezza sul viso, qualcuno per cui il "bacio" non sia una cosa così stupida, ma qualcosa di più intimo del sesso, qualcuno per cui il sesso non abbia valore senza Amore, qualcuno per cui nulla sia un meccanico susseguirsi di gesti, ma che sappia capire che ogni gesto è dettato dal cuore ed al cuore è diretto?

Il vuoto...il vuoto è la sensazione più dilaniante...sconvolgente, freddo, desolante vuoto....

e qualcosa di oscuro che dal fondo dell'anima dopo anni di silenzio preme per tornare a galla....

11869164
Certo il capodanno che mi avebbe introdotta ai miei 20 anni me lo sarei aspettato diverso.... Verrà tra qualche ora anche per me il momento della cena con i parenti, di qualche gioco con gli amici e forse qualche bicchiere per poi godermi lo spettacolo dei fuochi dal tetto di casa, ma.... cambia tu... (continua)
Post
31/12/2010 20:52:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3